faq / potete seguirmi anche se vivo lontano da voi?

Ho letto il vostro blog e l’ho trovato molto interessante, specialmente sotto il profilo delle soluzioni che sono indicate in molti casi. Mi piacerebbe conferirvi incarico per la gestione di un mio problema, però mi chiedo come possa essere gestita logisticamente la cosa, visto che la questione sarebbe da fare dove io vivo e lavoro, lontano dalla vostra sede. Potreste darmi qualche dettaglio in più?
Attualmente gestiamo molte posizioni sparse per il paese e anche all’estero, sia per conto di Italiani che a volte anche di stranieri. Non ci sono grandi problemi, per noi, ma devi valutare se il metodo di lavoro che usiamo noi ti può piacere e se pensi di avere fiducia in questo modo di procedere, come noi pensiamo.
Te lo descriviamo di seguito, così puoi giudicare tu stesso. Naturalmente per chiarimenti siamo sempre a disposizione, lasciaci pure un commento.
Innanzitutto, e a parte ogni altra considerazione, se vuoi venire una prima volta presso la nostra sede principale, puoi farlo senz’altro e saremo lieto di incontrarti per un primo, fondamentale, punto della situazione e per disbrigare le formalità “burocratiche” necessarie: sottoscrizione della procura, consegna documenti, istanza di ammissione al gratuito patrocinio e così via. Faremo tutto quello che è necessario fare di persona, cogliendo l’occasione della tua visita, dopodichè ci sentiremo per posta elettronica, chat, telefono e così via, sulla base di quanto concordato nel primo incontro.
Questo primo incontro, peraltro, è del tutto facoltativo, lo fai se preferisci. Infatti, se invece non vuoi, o non puoi, venire neanche una prima volta, non ci sono problemi. Per le formalità burocratiche possiamo usare tranquillamente il servizio postale tradizionale. Se hai bisogno di un referente avvocato in loco, ti indicheremo il nostro associato di netis competente per la tua zona e potrai fare riferimento a lui. In ogni caso, faremo tutto via posta elettronica, chat, telefono: spesse volte non c’è bisogno di incontrarsi fisicamente per impostare le cose.
Ad ogni modo, una volta conferito l’incarico e svolte le operazioni preliminari, se si tratta di una causa provvederemo noi ad incaricare un nostro corrispondente in loco, provvedendo anche a retribuirlo, dal momento che i nostri preventivi comprendono sempre anche le spese del corrispondente e sono “globali” in modo da far sapere sempre all’utente che cosa va a spendere. Le decisioni fondamentali della pratica saranno prese con noi, gli atti saranno redatti da noi in collaborazione con il cliente, tramite l’uso di google docs e/o altri sistemi di comune gradimento.
Naturalmente, questo è un metodo di massima, poi va adattato di volta in volta secondo le preferenze del cliente e le particolarità del caso concreto. Solo una ventina di anni fa sarebbe stato inconcepibile per una persona farsi assistere ad un legale senza averlo mai incontrato nemmeno una volta. Oggigiorno, in effetti, devo dire che abbiamo molte posizioni di persone che non abbiamo mai visto di persona, ma solo sentite per telefono, chat, posta elettronica. Alcune di queste persone si sono adattate alla situazione, altre invece la preferiscono così, perchè risparmiano tempo: preferiscono la posta elettronica, la chat e il telefono piuttosto che doversi recare presso uno studio. E’ una questione di gusti e ognuno deve fare come si sente meglio, perchè i problemi legali sono quasi sempre delicati e l’importante è che le persone si sentano serene nell’affrontarli.
Comunque, volendo fare una notazione conclusiva, è anche vero che non c’è da stupirsi: oggigiorno molte persone trovano il proprio partner tramite internet, la persona che sposano e con cui trascorrono la vita, facendo anche dei figli. Se ciò accade, come effettivamente accade, allora non c’è nemmeno da stupirsi che una persona possa trovare un legale tramite internet, che poi è un mezzo di comunicazione come gli altri, anzi forse più completo e interattivo degli altri.

Posted in: studio legale