come averlo

Il libro si può ottenere, o lo si può comunque leggere, nei modi seguenti, distinti per tipo di supporto, cioè se elettronico o tradizionale cartaceo.

A) In formato elettronico (ebook)

l’ebook, nel formato epub o pdf a scelta dell’utente, con i DRM di Adobe, si può acquistare nei seguenti modi:

  • in iTunes o iBookStore di Apple, direttamente dai vostri iPhone, iPad o iPod touch, o anche pc / mac con iTunes installato;
  • nel Kindle store di Amazon, anche qui direttamente dalla vostra periferica di lettura (Kindle, ma anche una iDevice con la Kindle app installata)
  • dai principali rivenditori on line, come IBS e Libreria Rizzoli. Acquistato in questo modo, il libro si può leggere su pc con windows e su Mac; per una ipotesi di lettura su Linux, si può vedere questo post. Naturalmente, si può anche portare su iPhone, iPad o altre periferiche di lettura, per un breve «tutorial» dedicato alle iDevices cliccare qui.

B) In formato cartaceo.

  • come acquistarlo. Il costo del libro stampato è di 14,90€ e si può acquistare sia nelle tradizionali librerie che on line:
  • on line: si può fare presso molti fornitori, come ibs, la feltrinelli on line, unilibrobol, ecc.; se decidete di acquistare on line, valutate con attenzione i tempi (alcuni fornitori spediscono subito, altri in alcuni giorni) e soprattutto le spese di consegna: ad esempio, la feltrinelli offre spedizione gratuita se si raggiungono i 19 euro di spesa (nel nostro caso basterebbe, ad esempio, aggiungere un altro libro  o oggetto del costo di almeno 4,10…), mentre in altri casi le spese sono addebitate ma possono essere abbastanza contenute (anche due o tre euro).
  • in libreria: se, viceversa, preferite andare in una libreria tradizionale, vi suggerisco di telefonare prima per verificare la disponibilità: nella mia città, Vignola, ad esempio, una libreria, la Quercia dell’Elfo, ha avuto diversi esemplari sin dal giorno stesso della pubblicazione, mentre un’altra non ne dispone ancora  – misteri della distribuzione libraria.
  • come averlo con autografo o dedica Alcune persone mi hanno scritto perchè vorrebbero, acquistando il libro, riceverne una copia autografata o con dedicada parte mia: per me non ci sono problemi, anzi ben volentieri, occorre solo seguire questo procedimento. Chi vuole il libro autografato, se è vicino a me geograficamente, può venire di persona presso lo studio, previo cenno telefonico (059 761927); se invece è lontano, dobbiamo procedere in questo altro modo: l’acquirente mi manda il pagamento del libro comprensivo di spese postali per l’invio, io acquisto il libro in una libreria a me vicina, lo autografo e poi lo spedisco. Per fare questo possiamo usare i mezzi di pagamento indicati in questa pagina.
  • copie «omaggio».Purtroppo, non dispongo di copie omaggio da distribuire. Se pensate di avere titolo per ottenerne una, ad esempio per interesse giornalistico o simile, potete provare a chiederle direttamente a Vallardi.
  • in biblioteca. Naturalmente, noi avremmo piacere che il libro fosse acquistato: in questo modo, il lettore darebbe il suo contributo ad un progetto che non si ferma qui ma ambisce a proseguire nel tempo con la realizzazione di altri libri divulgativi ad uso delle persone comuni, sullo stesso o su altri argomenti. Personalmente, come autore non ricevo un gran tornaconto dalle vendite delle singole copie, ma per l’editore è molto importante che il suo investimento sia ben retribuito affinchè si possa procedere con progetti analoghi, come io spero, in futuro. Se, tuttavia, volete comunque leggere il libro senza acquistarlo, potete rivolgervi al circuito bibliotecario. Diverse biblioteche hanno già a catalogo un esemplare del libro, informatevi della disponibilità presso la vostra biblioteca locale, anche magari tramite il relativo sito web, dopodichè ne potrete sfruttare i servizi di consultazione e di prestito. Qui, ad esempio, l’interrogazione di un catalogo di biblioteche con l’indicazione di alcuni istituti dove è presente il libro. Qui, dal sito della biblioteca Auris della mia Vignola, un elenco di cataloghi di biblioteche.

Comments

  1. Patrizia Pietrucci says:

    certo che ho una domanda, dopo 25 anni di tortura psicologica e fisica mio marito mi ha telefonato da casa della mamma e mi ha detto che va via con quella che mi aveva detto fosse solo stata una scappatella 10 anni fa che invece è continuata. La cosa più grave è che non mi ha permesso così facendo di rifarmi una vita, ora ho 57 anni e sono piena di dolori da non essere più completamente autonima ma molto più grave la tortura psicologica è stata fatta alche alle mie figlie che ora hanno 24 e 20 anni ma che hanno problemi seri specialmente la seconda caduta in depressione bipolare. Ha il 55 per cento di invalidità ma che farò io con questa ragazza, io che da 3 anni non ho più un lavoro ? Qualcuno mi aiuti a capire cosa fare ho retto fino ad adesso ma ora sento che stò per crollare.

    • Ti conviene rivolgerti quanto prima ad un legale che ti possa seguire per tutelarti giuridicamente e ad uno psicologo che possa offrirti un supporto, se non hai risorse puoi chiedere il patrocinio a spese dello Stato e andare dagli psicologi del servizio pubblico. In bocca al lupo.

Di la tua!