Il ricorso per Cassazione.

Palazzo di Cassazione

Che cos’è. *

Il ricorso in Cassazione è un grado di giudizio cui si può ricorrere di solito dopo l’appello ma anche in alcuni casi contro sentenze di primo grado, come ad esempio quelle rese secondo equità dal giudice di pace.

Vediamo insieme 12 cose da sapere al riguardo, dalla prospettiva, come sempre, della persona comune, ma con un taglio che può essere utile anche ai pratici del diritto.

12 cose sul ricorso per cassazione. *

  1. È un giudizio di sola legittimità e non di fatto. Questo significa che il ricorso per Cassazione verte per lo più su questioni relative all’interpretazione delle norme giuridiche, o diritto, che devono applicarsi in una determinata causa. È, per questo motivo, molto diverso dall’appello, che è un mezzo di impugnazione con cui semplicemente si chiede ad un giudice diverso di rivedere tutta la causa già valutata da un primo giudice. Col giudizio di legittimità, invece, la Cassazione non interviene tanto sulla ricostruzione del fatto, quanto sul modo in cui deve applicarsi il diritto ad un fatto oramai già «pacifico» nei suoi contorni essenziali. Questo, peraltro, è un discorso solo tendenziale, perché l’applicazione del diritto riguarda anche il modo in cui, all’interno del processo, devono essere ricostruiti i fatti e valutate le prove, per cui a volte capita che anche in fase di legittimità il fatto venga valutato diversamente.
  2. Può essere sia civile che penale. Il ricorso alla Cassazione può avvenire, nei casi previsti dalla legge, sia in materia civile che penale, mentre la giurisdizione superiore per i processi amministrativi è il Consiglio di Stato. I casi in cui si può proporre impugnazione nel civile sono definiti principalmente dall’art. 360 cod. proc. civ., mentre, nel penale, dall’art. 606 del codice di procedura penale.
  3. Per farlo occorre un avvocato «cassazionista». Per patrocinare una causa davanti ad una magistratura superiore, come la Cassazione, il Consiglio di Stato ed altre, bisogna essere iscritti ad un apposito albo, detto dei «cassazionisti», cui attualmente si accede col il possesso di determinati requisiti. Personalmente, sono cassazionista abilitato al patrocinio dinnanzi alle giurisdizioni superiori dal 2009, dopo dodici anni di esercizio della professione. Attualmente, per diventare cassazionista occorre superare un apposito esame in base alla legge di ordinamento forense.
  4. Va rigorosamente proposto entro i termini previsti dalla legge. Il termine per proporre ricorso per Cassazione è generalmente di due mesi (che, secondo le regole generali, si computano secondo il calendario comune) dalla notifica del provvedimento da impugnare. Ma solo se questa notifica viene oggettivamente fatta: si tratta della notifica che deve fare la vostra controparte presso il vostro avvocato, solo quella è idonea a far decorrere il termine breve. Se la notifica, invece, non avviene il termine è di sei mesi dal deposito della sentenza. Il termine, peraltro, potrebbe essere di un anno, se il processo è iniziato prima della riforma che ha accorciato il termine, ma questo va visto volta per volta: i riferimenti sono l’art. 58, comma 1°, della l. 18 giugno 2009, n. 69, secondo cui non si applica il termine ridotto di cui all’art. 46 comma 17 della stessa legge ai giudizi di primo grado instaurati prima del 04/7/2009. Entro il termine per impugnare, il ricorso deve essere notificato alle controparti.
  5. Va redatto secondo i consigli «di stile» impartiti dalla Cassazione stessa. Nella redazione degli atti processuali ci sono generalmente grossi e importanti problemi di stile e sintesi, consistenti nel fatto che molti avvocati impiegano dieci ma anche venti pagine per illustrare concetti che avrebbero richiesto, tutt’al più, mezza pagina, rendendo più difficile e spiacevole il lavoro del giudice che deve leggerli. Personalmente, sono da anni contrario a questo modo di lavorare, che discende dalla convinzione di alcuni legali che sia opportuno scrivere molto per «far vedere» ai clienti che si è lavorato di più, ma che nella pratica di solito ha l’effetto tipico di far sì che il giudice non legga niente di quello che tu hai scritto. Io scrivo sempre il meno possibile, e spiego ai clienti che più i miei atti sono sintetici e più significa che ci ho lavorato, perché la sintesi richiede di inquadrare e mettere a fuoco perfettamente la materia (mentre la prolissità è quasi sempre frutto di una visione confusa del tutto) al contrario di quanto suggerirebbe un malinteso comune. La Cassazione al riguardo ha emanato alcune linee guida, che girano intorno al problema, ma il cui significato, per chi sa leggere tra le righe, è molto chiaro ed è più o meno questo: «Cari avvocati, abbiamo decine di migliaia di ricorsi da decidere, aiutateci, non scrivete una sola parola in più di quelle che sono strettamente necessarie nei vostri atti». Su questo, i giudici hanno ragione, e non vale solo per la Cassazione, ma per tutti. Le raccomandazioni ufficiali del presidente Santacroce si possono leggere qui.
  6. Il procedimento è semplice ma i tempi sono sempre piuttosto lunghi. La Cassazione è un giudice unico su tutto il territorio nazionale, con sede a Roma: non ci si può assolutamente aspettare tempi brevi, né per la fissazione dell’udienza, né per il deposito della sentenza. La notifica del ricorso per Cassazione nel mio studio la facciamo via pec, così come consentito dalla normativa in materia, dopodiché, nel termine dei 20 giorni previsto dal codice tramite il nostro corrispondente su Roma depositiamo il fascicolo del ricorso presso la cancelleria della corte. Insieme al ricorso, deve essere depositata la richiesta di trasmissione del fascicolo di ufficio alla Cancelleria della Corte (art. 369 c.p.c.) in duplice esemplare e munita del prescritto visto della competente cancelleria di «provenienza», usando questo modello. Questa è una cosa che va fatta presso la cancelleria del giudice che ha reso la sentenza impugnata per cui o vi provvede il difensore che seguiva la fase precedente oppure può provvedervi lo stesso cliente. Per fare questa cosa, comunque, è sufficiente compilare e portare nella cancelleria del giudice che ha emesso il provvedimento impugnato questo modello, facendosene dare una copia timbrata. Una volta depositato il ricorso, la Cassazione deve fissare l’udienza di discussione e qui i tempi sono i più variabili. Quando viene fissata, viene comunque notificato. La parte contro cui il ricorso è stato promosso, entro 20 giorni dalla scadenza del termine previsto per il deposito del ricorso, può notificare un controricorso con le sue difese rispetto al ricorso notificato, chiedendo la semplice conferma del provvedimento impugnato (370 cod. proc. civ.). Può anche depositare un ricorso incidentale, con il quale fa proprie richieste di modifica della sentenza (371 cod. proc. civ.).
  7. Non è così facile prevedere cosa potrà decidere la corte. La Cassazione è il giudice cui la legge assegna la funzione di dire come deve essere interpretato il diritto (c.d. nomofilachia), ma non aspettatevi assolutamente uniformità e coerenza al riguardo. Molte sentenze decidono in modo diverso questioni ritenute corrispondenti e c’è anche, molto significativo, questo caso in cui lo stesso ricorso è stato per errore deciso due volte dalla Cassazione e – indovina un po’ – in un modo in un senso e nell’altro modo in senso contrario, tanto che si è poi reso necessario un terzo giudizio per comporre la divergenza. Anche il giudizio in Cassazione presenta le consuete incognite e rischi di qualsiasi contenzioso, a partire da quello di condanna alle spese legali, come vedremo nel punto successivo.
  8. Anche in Cassazione si può essere condannati alle spese legali. Chi deposita un ricorso, controricorso o ricorso incidentale assume necessariamente il rischio relativo, cioè di essere condannati alle spese legali in caso di rigetto del ricorso. Anche se siete muniti di un’assicurazione di tutela legale dovete valutare questo aspetto, perché arrivati in questa fase c’è il rischio di esaurire il massimale della vostra polizza se vi avete attinto nelle fasi precedenti (il massimale è di solito di 12.000€, a volte 15.000€). Anche, inoltre, nel caso siate stati ammessi al beneficio del patrocinio a spese dello Stato, potreste ugualmente essere condannati alle spese del grado.
  9. Il contributo unificato può essere molto alto. Anche in fase di Cassazione, ovviamente, si paga il contributo unificato. Anzi, si paga eccome… È una spesa da tenere bene in considerazione. Nell’ultimo ricorso che ho depositato, ad esempio, il contributo è stato di oltre 1.000€. In alcuni casi, il contributo unificato non è dovuto, come in caso di persone ammesse al patrocinio a spese dello Stato.
  10. Può essere definitivo ma anche no. Il giudizio di Cassazione può chiudere tutto il procedimento oppure può determinare la necessità di una nuova ed ulteriore fase, con ulteriori costi, per un giudice di merito (giudizio di rinvio): anche questo è un aspetto da tenere presente. L’eventualità di un rinvio è regolata nel civile dall’art. 383 cod. proc. civ., in sostanza in questi casi la corte si limita a chiarire il diritto che deve applicarsi al caso oggetto di giudizio, rimandando poi ad un altro giudice, tipicamente la corte d’appello, affinché proceda a decidere il caso dopo aver fatto quanto necessario per poter arrivare ad una sentenza. Facciamo un esempio per capire meglio. Tizio fa una causa chiedendo che il giudice ammetta una CTU o un testimone. La corte d’appello non ammette la CTU o il teste ed emette una sentenza sfavorevole. Tizio impugna per Cassazione facendo presente che, in base alla legge italiana, la CTU o la testimonianza, avrebbero dovuto essere ammesse. La Cassazione ritiene che, su questo, Tizio abbia ragione, ma non può procedere, davanti a lei stessa, che è giudice di solo diritto, a sentire un teste o a fare una CTU, per cui è costretta a rimandare tutto ad un altro giudice perché venga completata l’istruttoria. In questo caso si ha appunto il rinvio e tutto riparte dal grado precedente. Quindi chi propone un ricorso per Cassazione deve tener presente che questa fase potrebbe anche non essere l’ultima: ovviamente, dipende anche dalle richieste che si fanno nel ricorso, ma il contenuto del giudizio può essere ampliato anche dalla controparte se presenta ricorso incidentale e quindi chi presenta il ricorso non è mai in grado di determinare la cosa in modo sicuro..
  11. Si può tariffare con una flat. A chi vuole valutare di fare un ricorso, o controricorso o difesa, in fase di Cassazione il mio studio fa un preventivo di tipo flat, che solitamente prevede una somma più consistente all’inizio del lavoro e un pagamento annuale molto minore per ogni annualità successiva alla prima in cui il giudizio è ancora pendente. Il preventivo comprende il costo del corrispondente su Roma, che è a nostro carico, ma non comprende ovviamente le spese documentate, tra cui soprattutto il contributo unificato. Non è difficile trovare altri studi che pratichino per questo lavoro questa forma di tariffazione che è a mio giudizio la migliore in quanto offre all’assistito il massimo grado di chiarezza possibile sui costi, lasciando aperta solo una variabile legata alla durata annuale del procedimento.
  12. È sempre meglio farlo precedere da uno consulenza di fattibilità dell’impugnazione. Essendo un mezzo di impugnazione, consigliamo, come sempre in questi casi, di effettuare una consulenza preliminare volta a stabilire, studiando approfonditamente i fascicoli delle due precedenti o della precedente fase di giudizio, se ci sono presupposti per impugnare o meno. Una consulenza di questo genere richiede almeno 3, 4 ore di lavoro, magari anche di più, anche a seconda che siate in grado di fornirci i documenti del fascicolo già ordinati, su supporto informatico, o magari no. Se deciderete di acquistare la consulenza preliminare, il preventivo che vi faremo in seguito per fare concretamente il ricorso sarà naturalmente più contenuto, perché buona parte dell’attività di studio sarà già stata fatta. Se invece siete già sicuri che volete fare il ricorso per Cassazione, potete chiederci direttamente un preventivo al riguardo, che vi redigeremo sulla base di un’analisi sommaria della pratica.

Per approfondire. *

Chi volesse approfondire ulteriormente, potrebbe consultare queste pagine:

  • voce «Ricorso per Cassazione» di Wikipedia
  • sito ufficiale della Corte Suprema di Cassazione

Comments

  1. lucy 664 says:

    praticamente non se ne esce più. il che significa addiritura rovinare finanziariamente le persone che abbiani ragione o torto;

    • Hai ragione io sono già disperato per tutto l’insieme delle cose gli anni che passano senza tranquillità la giustizia nn esiste
      Primo grado di dà ragione piena con delle spiegazione giuste in secondo grado invertono tutto senza dare spiegazione e ora la cassazione
      Sono davvero allo stremo psicologico,e so che ho ragione????????????????

      • Purtroppo il sistema giudiziario funziona così, ci sono due gradi di giudizio di merito più uno di legittimità e gli esiti possono cambiare ogni volta. Per non dire del fatto che in cassazione a volte il giudizio può essere rimesso al giudice del merito.

    • filippo says:

      buongiorno, vorrei capire, sono stato assolto perche il fatto non sussiste in primo grado, in appello condannato a 4 mesi, ma c’è una sentenza della cassazione che dice il contrario la sentenza e la n. 27620 del 2016 arrivata a questo punto ritengo che la cosa migliore sia denunciare all’aliquota di polizia giudiziaria della stessa corte d’appello il giudice che ha emesso la sentenza perchè non ha effettuato il procedimento come prescritto dalla corte di cassazione

      • Detto così non ha il minimo senso, bisogna vedere il provvedimento e il fascicolo del procedimento per vedere se c’è qualche possibilità di impugnare. Mi dispiace di non poterti essere più utile.

  2. karimahx says:

    come funziona se voglio sapere se mi convieni andare in cassazione o meno e il costo suo per darmi un parere iniziale? grazie

  3. Dear Tiziano,

    I have read all the article and I have a question:

    1) Can one go directly to La Cassazione avoiding to go first to la Corte d’appello (in this case Catania) to validate a divorce decree from USA?

    Yes…still us and still fighting this ridiculous case 😉 remember us?

    Thanks as always!!

    Sei fantastico!!!

  4. maddalena says:

    Salve mi puo dire se sono ankora in tempo al ricorso in cassazione avendo avuto il processo il 15 settembre 2015? grazie e quanto tempo ci vorrà x la cassazione?

  5. Io ho vissuto sulla mia pelle che cosa significa tutto questo. E posso affermare che l unica giustizia che si puo’ chiamare con questo nome e’ solo quella divina. Dopo aver speso soldi e salute non e’ valso a nulla. Il primo grado mi ha dato piena ragione, perche’ effettivamente il caso e’ stato esaminato con cura e ragionato, io ho provato con documenti e testimoni tutto quello che affermavo, l appello mi ha dato il concorso di colpa al cinquanta per cento, perche’ il giudice ha rilevato d ufficio questa mio concorso, ma senza spiegare come. La cassazione ha detto che il giudice dell appello poteva fare questo tipo di valutazione ma non importa se lo abbia fatto effettivamente anche facendo notare che non ha spiegato come avrebbe fatto.
    Solo chi ha avuto a che fare con la giustizia sa’ di cosa sto’ parlando…
    Credetemi…

    • Una dele tante vicende assurde che si consumano presso il nostro sistema giudiziario e probabilmente anche quelli degli altri paesi del mondo. Ricordati di chiedere almeno l’equa riparazione.

      • ALESSANDRO says:

        STESSO CASO PRIMO GRADO ASSOLTO SECONDO CONDANNATTO ADESSO HO L UDIENZA IN CASSAZIONE GIORNO 12 E HO MOLTA PAURA.IL GIUDICE PUO’ TRASFORMARE LA SENTENZA DI SECONDO GRADO IN MIO SFAVORE?

        • Chi ha impugnato?

          • Roberta says:

            Salve! Vorrei un vostro cordiale consiglio, Anche io 10 anni fa nella prima udienza ho vinto un pagamento della parcella di progetto esegutivo di mio marito defunto ora hanno con l appello vinto hanno ribaltato tutto e ho perso devo restituire 30.000 € dicendo che non era un progetto esegutivo ma di massima e proprio in questi giorni sto decidendo con il mio nuovo avvocato se andare in cassazione ???????? ma lui non è molto convinto dice che c’è poco da spiloccare la matassa! Cosa mi consiglia?? Grazie per una sua cortese risposta

            • Ma secondo te come potrei fare a esprimere una valutazione circa la impugnabilità in cassazione di una sentenza senza aver visto nulla di nulla tantomeno la sentenza? Se vuoi io posso studiare la situazione e darti il mio parere ma devo studiare quasi tutto il fascicolo… In ogni caso benvenuta nel blog e in bocca al lupo.

  6. Francesca says:

    Salve! Ma se viene fissata l’udienza vuol dire che il ricorso ha superato il filtro? Se il ricorso è inammissibile ti viene comunicato e non viene fissata l’udienza? Grazie

  7. giovannigreco80@gmail.com says:

    Salve, ho ribaltato in appello una causa persa in primo grado per Usucapione. La sentenza è stata rigettata dalla Corte di Appello perchè priva di prove temporali e tanto altro ancora, utili ai fini del maturarsi dell’Usucapione.
    Ad Ottobre 2014 hanno fatto ricorso in Cassazione.

    Vi chiedo:

    1) In Cassazione esiste un filtro che può rendere inammisibile il loro ricorso e quindi evitare che avenga addirittura discusso in udienza? Dico questo perchè la sentenza di Appello è palese e spiega in modo approfondito tutti i punti di impugnazione della sentenza di primo grado. Il loro ricorso è stato presentato più che altro come espediente nel poter perdere tempo nella riconsegna dell’immobile in causa.
    2) Secondo la Vostra esperienza, in media quanto tempo occorre affinchè venga fissata una data per l’udienza? E’ trascorso già più di un anno.

    Grazie in anticipo.

    • Sì esiste una specie di filtro ma è sempre una questione di merito e la valuteranno i giudici, comunque la sentenza è frattanto provvisoriamente esecutiva per cui se avevate chiesto il rilascio dovreste avere titolo esecutivo per lo stesso. Non ci sono tempi standard di riferimento.

      • giovannigreco80@gmail.com says:

        Le dirò, i giudici della Corte di Appello nella decisione finale hanno scritto testuali parole:

        in riforma della impugnata sentenza, resa dal tribunale di (ometto), in data xx/xx/xxxx, appellata da Giovanni Greco con citazione notificata il xx.xx.xxxx, rigetta la domanda proposta da (ometto) nei confronti di Giovanni Greco, con citazione notificata il xx.xx.xxxx. Condanna l’appellata a rivalere all’appellante delle spese processuali al doppio grado di giudizio che si liquidano in complessivi euro (ometto), oltre accessori di legge.

        Il giudice dell’esecuzione del Tribunale territoriale non mi ha riconosciuto l’esecutività di questa sentenza. Mi sono appellato a tale decisione con un nulla di fatto. La risposta è stata che la suddetta sentenza per essere esecutiva doveva espressamente indicare l’immobile che doveva essere rilasciato (appartamento) come lo era stato nella sentenza di primo grado! Nella mia ignoranza pensavo che fosse automatico visto che si tratta di una causa di Usucapione, quello che mi è stato tolto adesso mi viene restituito in secondo grado. Invece non è stato così! Il mio avvocato le ha provate tutte ma non ce stato modo! Da premettere che i giudici di Corte di Appello nella sentenza hanno citato il suddetto appartamento in modo più che approfonfito, facendo riferimento a tutti gli errori commessi dal giudice di primo grado.

        Alla fine loro hanno fatto ricorso in cassazione e mi ritrovo con una sentenza d’appello vinta senza avere ottenuto nulla!
        Per questo le chiedevo supergiù la tempistica per avere un responso.

        Grazie infinite per la risposta.

        • Forse una istanza di correzione? Ma bisognerebbe leggere prima la sentenza, inoltre temo che ormai non sia più presentabile, anche se l’interesse ad agire ci sarebbe.

          • giovannigreco80@gmail.com says:

            Avevamo pensato anche a questo…ma abbiamo provato prima la via del ricorso al Tribunale territoriale. Sono passati circa 6 mesi per avere quella misera risposta! Alla fine loro sono andati in Cassazione arrapicandosi sugli specchi pur di non lasciare l’immobile adesso.

  8. Dopo la discussione in Cassazione: quali sono i tempi medi di attesa per avere il giudizio?
    Grazie x la risposta,
    Marcello

  9. Salve io ho vinto ex 700, il reclamo ,il merito, e l’appello, adesso il datore di lavoro ha fatto ricorso in cassazione ma io non ho la possibilità economica per poter difendermi quindi non mi costituisco cosa può succedere ?….GRAZIE

  10. Vincenzo Gasparro says:

    Vincitore di una causa civile non ho mai notificato alla parte soccombente la sentenza di secondo grado.Mi è stato,comunque,notificato un ricorso in cassazione. Il mio avvocato ha preparato il controricorso,ma al momento del deposito, la controparte non aveva depositato il ricorso in cassazione notificatomi. Che succede? Può la controparte rinotificarmi il ricorso non essendo scaduti i termini utili di un anno o ha perso ogni diritto al ricorso?

  11. Salve. Volevo sapere se vi erano differenze di spese (tra onorario, diritti allo Stato ed altro) nel caso si richieda il ricorso per Cassazione entro i due mesi dalla notifica del provvedimento piuttosto che nei sei mesi e questo sia nella fase iniziale del ricorso stesso che una volta giunti al giudizio. La ringrazio anticipatamente.

  12. Salve buonasera, gradirei sapere se un ricorrente in cassazione penale, non puo’ chiedere giorni di sconti di pena in attesa del definitivo di pena . Attesso che mi trovo in AA.DD. dal 21.10.2014 con condanna a anni 1 e mesi 8.(Facendo calcoli la fine pena sarebbe 21.06.2016, senza i sconti di pena.Grz.

  13. lucy 664 says:

    quanto tempo ci vuole per ricorrere in cassazione. la sentenza è stata depositata a luglio 2016

  14. lucy 664 says:

    ho vinto la causa di 1 grado ed anche quella di appello , la controparte non ha pagato i
    debiti da sentenza può ugualmente ricorrere in cassazione?

  15. Francesco Giambalvo says:

    desideravo, cortesemente, sapere quanto tempo intercorre tra l’udienza in Cassazione e l’emissione della sentenza, considerato che su tale argomento già la Corte si è espressa a sezioni riunite. Dopo l’emissione della sentenza, c’è un ulteriore periodo per la pubblicazione? Grazie

  16. Massimo says:

    Buongiorno ho urgente bisogno di sapere se è vero che le ammende per i ricorsi in cassazione giudicati inamissibili saranno a breve triplicate arrivando anche a 5000€, e se una volta fissata l’udienza si rinuncia al ricorso nei modi previsti, e si accetta la sentenza di appello, è possibile scamparla e non ricevere l’ammenda per l’inamissibilità. Attendo risposta grazie

  17. Buonasera,
    vi scrivo la seguente e-mail per chiederVi gentilmente un ” parere “( una curiosità “molto sentita” che ” affligge migliaia di persone che sono miei colleghi ) e più precisamente si tratta di questo. La mia azienda alcuni anni fa viene messa in Amministrazione Straordinaria ed il Ministero dell’Ambiente fa causa all’azienda dove lavoro per danni ambientali ( 400 milioni di euro richiesti ) ed incomincia tutto l’iter nei Tribunali. Nel frattempo, il Tfr dei lavoratori, che è finito nelle passività dell’azienda, non viene erogato ( dall’inps ) a fronte della causa tentata dal Ministero nei confronti dell’azienda, che blocca l’erogazione dello stesso a tutti i lavoratori ( circa 40milioni di euro ed stiamo aspettando da 3,5 anni ). ” Sintetizzando “,1° grado è favorevole al Ministero, 2°grado di giudizio ribalta la sentenza precedente perché non ci sono o non state presentate prove oggettive sul fatto che l’inquinamento fosse stato provocato dall’ultima proprietà ( circa 25 anni) in confronto all’intera vita dello stabilimento ( superiore al secolo).
    La mia domanda è questa :a giugno di questo anno ” finalmente ” la Cassazione si riunirà per discutere di ciò, ma quanto tempo può o potrebbe trascorrere per l’emissione della sentenza?. Grazie ” mille ” per il” Vostro prezioso “contributo

  18. Vincenzo Gasparro says:

    in un ricorso civile in cassazione l’eventuale gratuito patrocinio deve essere depositato contestualmente al depositato a tutti i documenti richiesti o può essere anche prodotto successivamente?

  19. Vincenzo Gasparro says:

    Nella notifica fattami del ricorso è detto “dichiara che il valore della presente controversia è pari a euro 5.200. E’ in corso di autorizzazione domanda di ammissione al gratuito patrocinio. Deposita copia autentica della sentenza impugnata, fascicoli di parte dei precedenti gradi di giudizio, istanza di trasmissione del fascicolo d’ufficio-in duplo- vistata della Corte Appello Lecce”. Non doveva indicare già nel ricorso che depositava anche il provvedimento di gratuito patrocinio per evitare che il ricorso fosse improcedibile? In ogni caso l’autorizzazione al gratuito patrocinio risulta depositato. A me pare molto strano.

  20. Vincenzo Gasparro says:

    A pesarci bene il ricorso più che improcedibile dovrebbe essere inammissibile perché il ricorso,pena l’inammissibilità, deve contenere l’indicazione del decreto di ottenuto patrocinio gratuito.

  21. emanuele says:

    Ho depositato ricorso per cassazione nel giugno del 2015 quando potrebbe esserci il processo davanti alla cassazione

  22. siamo in attesa, da ormai quattro anni , che ci fissino l’udienza in cassazione per un contenzioso con l’agenzia delle entrate ,ritiene che sia il tempo massimo quattro anni oppure e’ possibile che l’attesa aumenti ancora per anni ?

  23. Marco Soldini says:

    Salve, il reato penale (sostance stupefacenti) fu commesso nel marzo del 2000. Ha fatto tutto il suo iter e la cassazione si e’ espressa il 29 gennaio 2016.. Sembra un incubo, ma Lei crede ci sia ancora qualche mezzo per uscirne ? (…fosse anche la corte di Strasburgo). Grazie per il sostegno concesso a molte persone

  24. emanuele says:

    Buongiorno non so se mi è stato risposto io ho presentato un ricorso penale in cassazione il 10 giugno 2015 posso sapere le tempistiche

  25. Buongiorno sono italiano immigrato in francia mi sono accorto solo quando sono andato al cosolato italiana a tolosa per la scadenza del mio passaporto che sono ricercato da parte dei carabinieri l’impiegato a fatto un tampone annullamento sul mio passaporto e mia detto di aspettare .il rinuovo
    ho chiamato un avvocato a Brescia che mia detto che sono condannato a 18 mesi di reclusione per un reato nel 2007 il mio avvocato a fatto la domanda al tribunale di cassazione l’udienza e e stata passata il 17/03/2016
    la mia domanda per cortesia quanto tempo ci vuole per avere la risposta del tribunale e ci sia encora mezzo per uscire ??
    grazie

  26. Buongiorno . sono l’italiano immigrato in francia .
    il tribunale di cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso con la condanna al pagamento delle spese processuali e al versamento della somma di mille euro alla cassa delle amende
    la mia domanda per cortesia e questa :
    come sono immigrato in francia con la mia famiglia inscriti tutti a l’aire al consolato italiana nel 2009 e di piu sono artigiano che ho dei contrati con molti clienti vi domando se possibile che facio trascorere la mia condanna di anni 1 e 6 mesi cui in francia in semi liberta e a chi devo fare la domanda.di transferimento ……………
    grazie per il vostro sostegno concesso a me

  27. ok grazie signor tiziano

  28. antonio says:

    Praticamente spese e basta che il mio legale Non mi ha conunicato! Anzi il deposito del ricorso in cancelleria l ho depositato io x nome conto mio..
    Mah! Avro una risposta

  29. giovanni says:

    Approfitto della Sua cortesia per porle una domanda relativa ad un contenzioso con Agenzia Entrate. Ho vinto i primi due gradi e la pubblicazione della sentenza di secondo grado è avvenuta il 2 novembre scorso, quindi la scadenza dei termini per ricorso in Cassazione dovrebbe essere stata il 2 maggio (?), come e in che termini devo conoscere se l’Agenzia ricorre in Cassazione? Grazie

  30. gianluca says:

    buongiorno, sono in attesa di assegnazione di una sede farmaceutica a seguito del concorso Monti del 2012, tutto è in stallo ormai da anni a causa, tra l’ altro, di un ricorso al Consiglio di Stato ed uno Presidente della Repubblica.
    Vorrei sapere quali sono le tempistiche medie delle risoluzioni dei due ricorsi anche se sono a conoscenza che non ci sono tempi certi .
    rigrazio anticipatamente

    gianluca

  31. Egregio Avvocato Solignani, in caso di condanna penale in appello, nonostante la richiesta di assoluzione perché il fatto non sussiste da parte del Procuratore Generale, possono ricorrere in Cassazione contro tale decisione sia l’imputato che il Procuratore Generale stesso ?

  32. Gentile Avvocato

    giorni fa ho avuto notifica di una citazione a comparire presso il Tribunale di…..dopo un annullo da parte della cassazione con rinvio per gli effetti civili…art. 622 cpp…
    Non ho mai ricevuto notifica della data di fissazione di udienza presso la cassazione?
    E passibile di nullità?
    grazie
    saluti

  33. Egregio Avvocato Solignani, nel giudizio della Corte di Cassazione penale, viene valutata dalla Corte la documentazione / verbali / deposizioni già acquisite durante il primo e secondo grado e le relative sentenze ?

  34. buona sera sig. Avv. Solignani! avrei una domanda per quando riguarda il processo di un ricorso in cassazione; al processo, ha diritto di partecipazione la persona in causa?e come viene avvisata la persona in causa del giorno/data del processo in cassazione? (vorrei specificare che la persona non è assistita da alcun avvocato, essendo ammessa al patrocinio a spese dello Stato.)

    • Hai detto una cosa che non ha alcun senso, chi ha il patrocinio a spese dello Stato ha un avvocato (serve proprio a quello).

      • al processo, ha diritto di partecipazione la persona in causa? e se non avrà diritto, in base a quale legge non avrà diritto?

        • Di cosa stiamo parlando?

          • sono andato alla corte di cassazione per chiedere delle informazioni per quanto riguarda il mio processo, e mi hanno detto che il processo si svolgerà a porte chiuse, in mia assenza. dopo questo, ho chiesto perchè non posso essere presente davanti al consiglio e mi hanno risposto che posso fare una richiesta e se il presidente accetterà potrò essere presente in sala al processo. la mia domanda è la seguente: perchè alla corte suprema i processi si svolgono a porte chiuse? perchè il pubblico non può essere presente?

  35. Buongiorno, se posso avere un parere da un professionista, ho iniziato una causa di licenziamento,vinto in prima udienza,perso in ricorso,e poi perso anche in appello.Perso perché il mio avvocato non ha impugnato il recesso da socia-lavolatrice ora il mio avvocato mi spinge per la cassazione. IO penso che Lui ha sbagliato ed inutile andare in cassazione. Secondo Lei?

  36. Gentile avvocato

    Sono stato condannato alle spese legali e provvisionale ( effetti civili),nel 2015 per il reato di cui all’art. 485 del c.p….reato dichiarato prescritto.
    La sentenza non mi è stata mai notificata ( in contumacia) dal Tribunale…visto che nel febbraio 2016 il reato è stato abrogato,è possibile chiedere l’annullamento della sentenza per questi effetti civili?
    grazie
    saluti

  37. Antonello says:

    da marzo 2012 attendiamo che ci fissata l’udienza in cassazione per un contenzioso con l’agenzia delle entrate,intanto abbiamo ( io e mio socio) gia versato 150.000 euro nelle casse di equitalia ,perchè in Italia prima paghi poi vedremo . obiettivo ? chiudere l’attività non appena avremo sentenza ,perchè i tempi burocratici e la giustizia sono troppo lenti per far sopravvivere una piccola impresa .

  38. O avuto una causa per possessoria dal vicino nei miei confronti x una rete messa nel mio resede vicini alle finestre sua che si affacciano nel mio resede privato x non fare avvicinare i miei cani,la prima udienza il giudice a dato ragione a me , il mio vicino a fatto ricorso al collegio e la sentenza si è ribaltata a mio sfavore . Posso ricorrere in cassazione ? Il provvedimento che a emesso il collegio che dice che deve essere esecutivo , viene sospeso fino al giudizio della cassazione? Grazie mille

  39. Claudio says:

    Ho letto, per pura informazione, l’articolo “cos’è” e devo complimentarmi per la chiarezza e la scorrevolezza del pezzo. Grazie

  40. il costo di spese richiestami di una sentenza persa e un mio dititto sapere voce per voce i costi richiest come spese ,un costo di qualcasa deve essere specificato voce per voce per arrivare al costo totale sostenuto cosa che i bastardi dei giudici cassazione si sono rifiutati di indicarmi lelengo dei costi

  41. Si parla tanto di riforme, ma chi ne ha più bisogno è la giustizia…vogliamo parlare di delinquenti a piede libero grazie a cavilli rilevati in cassazione?

  42. Gentile Avvocato ho ricevuto la notifica in Corte d’Appello dove avevo fatto ricorso incidentale poiché ho pagati gli oneri edificatori e con progetto approvato sono stato bloccato sulla servitù e, poiché vi era una stradella comunale di circa due metri costernata di alberi (della controparte) che non permettevano il passaggio ai mezzi pesanti, ho chiesto i danni poiché di fatto i mezzi pesanti erano bloccati, loro non mi hanno ne allargato togliendo degli alberi la strada ne, mi hanno fatto passare lungo la servitù oneri pagati ripeto e, preventivo di 150.000 per il ca ma, il giudice ha detto che seppur bloccati i mezzi pesanti del costruttore lungo la servitù non ho diritto al risarcimento poiché non esiste un contratto con il costruttore che doveva fare l’opera…. avevo temporeggiato a pagare perché avevo capito che mi avrebbero bloccato e i soldi mi servivano per almeno acquistare un appartamento visto che non viviamo nell’oro…. di fatto mi hanno fregato giudici e controparte e addio risparmi di una vita !!! che schifo questo paese!!!

  43. Gentile Avv. Solignani,

    perche la Cassazione Penale annulli una sentenza con o senza rinvio, devono essere accolti tutti i motivi del ricorso o ne basta anche solo uno ?

  44. Salve,
    Ho vinto in appello una causa persa in primo grado. La controparte ha fatto ricorso in Cassazione nel 2014. Nel 2015 il ricorso stava in sesta sezione (filtro).
    Volevo sapere: se tale ricorso viene inviato ad una sezione ordinaria per vari motivi, questo cambio di sezione viene notificato agli Avvocati?

  45. maria lucia ceretto says:

    Buon giorno, avvocato ho letto questa pagina così informativa e mi permetterei di chiederLe una info, se posso. Ho presentato un ricorso in Cassazione a novembre 2013 ed oggi mi è stata mandata mail dal legale di fissazione dell’udienza ai sensi dell’art. 380-bis.1. Per ragioni che qui non posso scrivere ( ma posso farlo in via riservata) vorrei sapere quanti giorni prima deve essere notificata la fissazione. La ringrazio molto

Di la tua!