mi separo: e il mutuo?

Sono sposata dal 1982 ed ho una figlia maggiorenne. Dal 2005 abbiamo un mutuo ipotecario cointestato sull’abitazione che è di mio marito in quanto eredità (dal 2004) e nel 2008 abbiamo fatto la separazione dei beni. A breve chiederò la separazione legale e mio fratello celibe acquisterà un immobile che sarà intestato a me dove io risiederò. Nel caso mio marito non pagasse più il mutuo sono obbligata ad intervenire e la banca potrebbe rivalersi sulla mia nuova abitazione? Grazie dell’attenzione

Se rimani cointestataria del mutuo ne sei anche responsabile e come tale la banca avrà diritto di chiedere anche a te i soldi nel caso in cui tuo marito non versi quanto dovuto.

Nell’accordo di separazione, è il caso anche di parlare del mutuo andando in banca e facendo in modo che tu non risulti più cointestataria e, di conseguenza, nemmeno responsabile.

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Antinisca Sammarchi su Patreon!

1 commento su “mi separo: e il mutuo?”

  1. Vi consiglio di andare a vedere cos'è un : "Obbligato in solido" – uno si può rivalere contro l'altro se non paga la sua parte di mutuo anche con ingiunzione. Ma questo un AVV. dovrebbe saperlo.
    Saluti

Rispondi a Franco Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: