Se la mia ex moglie vive di fatto pochi giorni alla settimana nella casa coniugale posso far cadere il provvedimento di assegnazione?

sono separato da 4 anni ed ho un figlio con la mia ex moglie, da circa 3 anni lei ha un nuovo compagno col quale convive saltuariamente a casa di lui.
Per saltuariamente mi riferisco ai periodi riguardanti le festività, le ferie estive, i fine settimana ed i due giorni a settimana che mio figlio dorme con me a casa dei miei genitori.
Della casa familiare che è stata affidata a lei ed al bambino, io pago regolarmente il mutuo, la casa è in proprietà al 50%.
Volevo sapere se esistono i presupposti per poter chiedere la perdita del diritto di abitazione da parte della mia ex moglie e poter usufruire io dell’abitazione.

In effetti, tutto considerato i giorno e quindi il tempo che tuo figlio e la tua ex moglie trascorrono nella ex casa coniugale sono pochi.

Però non direi che questo concreti molte possibilità di poter far decadere il provvedimento di assegnazione.

Per tuo figlio, la casa coniugale rappresenta sempre il punto di riferimento principale della sua vita come abitazione, dove ha le sue cose, e la sua residenza, nonostante i frequenti spostamenti altrove e cioè sia casa tua che del nuovo compagno.

Potresti tentare, ma io onestamente la vedo grigia. Sarebbe molto meglio vedere se si riuscisse a raggiungere una soluzione dal punto di vista negoziale, tramite qualche seduta da un mediatore familiare.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Counselor. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Comments

  1. Salve volevo averne piu domande da questo caso .
    Siamo 8 fratelli, che un po di anni fa anno ricevuto una eredità dalla nostra mamma , una casa con pero un piccolo mutuo da estinguere.
    Uno dei otto fratelli ad avuto una compagna da cui sono nati due bambine che attualmente anno 12 /14 anni .
    Anno vissuto li per volere di quel fratello senza consultare gli altri 8 fratelli . Ma il giudiche li a assegnato la casa senza contare che gli altri fratelli essendo proprietari tutti di 1/5 dovevano fare i conti con il mutuo da estinguere che ovviamente nn anno pagato perche non ci abitavano e passando del anno a tutti tolgono dalla busta pagha del soldi per quella casa , motivi che quella signora non a mai paghato niente e ad agosto del 2019 se ne andata lasciandomi due mesi scoperti di luce e gas . Cosi anno pensato di venderla viste che era un danno per tutti , visto anche che nessuno ci abitasse . Ma dopo una anno quasi che la signora era andato via ci arriva una lettera dove la signora vuole rientrare a casa perche non sa dove andare a vivere . E adesso la casa e bloccata , perche il giudice deve vedere perche nella casa cerano lavori in corso (casa vuota senza bagno , infissi , porte ecc .
    Sono passati 3 mesi pieni e gli avocati si tengo le chiavi mesi che continuamo a pagare avocato e mesi dove a tutti ci tolgo dei soldi dalla busta paga.
    Aiutateci ???????

Di la tua!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

×
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: