Mindfulness: passare dal pensare al sentire.

Mi chiedi sempre una definizione di «mindfulness», ma io credo che le migliori definizioni non siano tecniche, ma vengano dalla poesia.

Dopo La locanda, di Rumi, ti propongo questo testo di Baricco che a mio giudizio fa capire o sentire davvero bene che cos’è e cosa comporta la pratica di consapevolezza.

«La guardò. Ma d’uno sguardo per cui guardare già è una parola troppo forte.
Sguardo meraviglioso che è vedere senza chiedersi nulla, vedere e basta. Qualcosa come due cose che si toccano – gli occhi e l’immagine – uno sguardo che non prende ma riceve, nel silenzio più assoluto della mente, l’unico sguardo che davvero ci potrebbe salvare – vergine di qualsiasi domanda, ancora non sfregiato dal vizio del sapere – sola innocenza che potrebbe prevenire le ferite delle cose quando da fuori entrano nel cerchio del nostro sentire – vedere-sentire – perché sarebbe nulla di più che un meraviglioso stare davanti, noi e le cose, e negli occhi ricevere il mondo – ricevere – senza domande, perfino senza meraviglia – ricevere – solo – ricevere – negli occhi – il mondo.»

(Alessandro Baricco)

#counseling #mindfulness #consapevolezza #meditazione
#meditazionediconsapevolezza #crescitapersonale

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: