Allenarsi a casa nel secondo lockdown.

Alcuni pensieri sparsi in relazione alla chiusura delle palestre.

Sia per palestrai che per chi si allena.weight plates in different colors

L’allenamento con gli elastici non é la stessa cosa di quello coi pesi: la resistenza dell’elastico diminuisce man mano che cala la tensione dello stesso, quella di un peso invece no.

Esempio. Se rilasci un elastico, verso la fine non ci sarà quasi più resistenza, mentre se abbassi un peso, la resistenza sarà sempre uguale sino a che non arrivi a terra o a un punto morto.

Per questo, meglio usare i pesi. Anche se costano di più, ma poi ti durano tutta la vita, a differenza degli elastici.

Personalmente, ho dei manubri a peso variabile che consiglio anche a te, sono probabilmente il primo elemento da procurarsi per costruirsi una home gym visto che ci si possono fare tantissimi esercizi, arrangiandosi in alcuni casi con “panche di fortuna”. Ti metto di seguito il link al post. Se succede come al precedente lockdown, le scorte finiscono in fretta, quindi vedi tu.

Vedo che molti stanno ipotizzando il coaching on line, ma secondo me, a parte alcune rifiniture consulenziali a “spot”, non é un sistema di allenamento funzionale, a meno di non essere disposti a fare video in continuazione – e anche in quel caso comunque l’efficacia sarebbe ridotta. In conclusione, specialmente per chi è all’inizio, meglio un coach in situ.

Questo, credo, potrebbe essere il modo di fare business di chi gestiva una palestra chiusa: andare ad allenare e seguire le persone a casa. Ovviamente c’è il commuting da considerare, ma credo che per mille motivi sarebbe un mercato da sviluppare.

In attesa di completare il post completo sulla home gym che sto scrivendo ormai da settimane, ho fatto, in occasione del loro arrivo a casa, questo video in cui faccio l?unboxing e dimostro brevemente il funzionamento dei manubri a peso variabiel Bowflex Selectech 522i. I manubri a peso variabile sono, per farti capire, come dei piccoli bilancieri su cui infili automagicamente dei piccoli dischi in miniatura in modo da variare il peso a seconda di quello che ? Continue reading ?
Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: