«Fatemi fuggire da questo paese strano, ve ne …

«Fatemi fuggire
da questo paese strano,
ve ne prego con le mani giunte,
fatemi andare lontano.
Dove la gente parla
in modo buono e sereno,
dove nessuno mente,
dove nessuno trema.
Tutte queste macchine atroci,
queste parole di minaccia,
queste scene di beffa,
questi patiboli in piazza.
L’uno a vedere
come muore l’altro.»

(Anna Maria Ortese, “Preghiera” – da “La luna che trascorre”)

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: