««Le poche ossa di “Lady from Bietikow” sono …

««Le poche ossa di “Lady from Bietikow” sono già istruttive. All’epoca, i cereali venivano introdotti nel cibo e nel commercio quotidiano», racconta l’archeologo. «Rispetto agli animali, i cereali possono essere conservati meglio e utilizzati più facilmente come mezzo di pagamento. Tuttavia, questo ha spesso portato a un
deterioramento della salute della popolazione», aggiunge
Roskoschinsky.

«Alcuni denti sono abbastanza consumati, puoi vederli qui», aggiunge Bettina Jungklaus, anche lei archeologa, descrivendo in dettaglio la mascella dello scheletro. «Normalmente c’è dello smalto sulla superficie dei denti. Qui però è molto consumato.»

I resti rinvenuti per caso durante lavori di scavo nella regione del Brandeburgo, che circonda Berlino: la donna visse molto probabilmente tra il 3.400 e il 3.300 a.C.
Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: