Protocollo del buonumore

Non è raggiungere i tuoi obiettivi che ti darà la felicità, ma è, all’esatto opposto, avere già la felicità che ti farà raggiungere i tuoi obiettivi.

Premesse

Quando inizio un nuovo percorso di counseling, oltre all’ascolto delle problematiche individuali e al lavoro sulle stesse, propongo un protocollo del buonumore, destinato a lavorare sul «terreno», sul «fondo» e quindi a livello di sistema, tramite interventi di tipo generale e che solitamente sono utili e funzionali per ciascuno, salvo le soggettività individuali.

A volte ci sono anche da correggere delle cose.

donna che prende una pillola

L’esempio più ricorrente è l’assunzione di acido folico di sintesi da parte di soggetti che hanno la mutazione MTHFR, una mutazione estremamente diffusa, che purtroppo è dannosa perché impedisce l’assimilazione delle vitamine del gruppo B in forma utile. Purtroppo l’acido folico è contenuto in molti prodotti multi vitamine e minerali, tra cui i più diffusi e disponibili in farmacia.

Solitamente, consiglio di iniziare questo tipo di integrazione, eventualmente coordinandola con quella già in atto per aspetti specifici o che comunque la persona riconosce avere già dato buoni risultati, eliminando i prodotti che non offrono sufficienti garanzie di qualità e sostituendoli con prodotti analoghi ma meglio formulati.

In seguito, chi vuole può fare anche il test per la mutazione MTHFR, come io consiglio, ma il protocollo del buonumore si può iniziare tranquillamente subito. 

Perché iniziare a lavorare sul tono dell’umore a livello di sistema?

Intanto perché, come recita l’epigrafe, non è raggiungere la felicità che ti farà avere i tuoi obiettivi, ma funziona all’esatto opposto: è essere già felice che ti farà raggiungere quello che ulteriormente desideri. 

Questo è già un motivo ampiamente sufficiente per iniziare e seguire il protocollo.

A parte ciò, peraltro, vale anche la considerazione per cui questo protocollo non serve solo ad alzare il tono dell’umore, un effetto sicuramente desiderabile per tutti, ma produce anche diversi ulteriori effetti benefici, tra i quali il più importante è quello di ridurre l’infiammazione sistemica, aiutare il riposo notturno, diminuire lo stress e apportare uno stato di calma maggiore.

Questo protocollo è particolarmente importante per chi segue diete vegetariane o, a maggior ragione, vegane o per chi soffre di disturbi del comportamento alimentare (dca) come anoressia, bulimia, vomiting e altri, dove per ovvie ragioni le carenze nutrizionali, ma anche quelle spirituali, sono importanti e non trascurabili. Sulle diete vegetariane, che a mio giudizio in un percorso di salute non sono funzionali, puoi leggere anche questo precedente post.

Verifica col tuo medico o specialista.

Non il solito disclaimer, leggi attentamente questo paragrafo perché contiene informazioni e considerazioni utili. 

Naturalmente io non sono un medico e devi verificare con un professionista la compatibilità di questi integratori per il benessere generale con eventuali tue patologie particolari.

Se già assumi dei farmaci, ugualmente devi verificare col tuo medico di base, o specialista, la compatibilità e la possibilità di interazioni con gli integratori consigliati. Inizia comunque anche leggendo il foglietto illustrativo dei farmaci stessi.

Ad esempio, gli omega 3 determinano un effetto di fluidificazione del sangue che potrebbe essere interessante o rilevante per chi assume farmaci con effetto analogo come il celebre Coumadin.

Se non hai patologie particolari e non assumi sistematicamente farmaci, questo protocollo che ti offre solamente sostanze nutritive in più non dovrebbe darti alcun problema; ugualmente è più prudente sentire lo stesso cosa ne pensa il tuo medico. 

Aggiornamento del protocollo.

I prodotti indicati in questo protocollo sono gli stessi che uso io personalmente, dopo averli provati e dopo averne provati altri dello stesso tipo, scegliendo quello che per formulazione e forma (compresse, polvere, gocce, ecc) mi soddisfaceva maggiormente.

La forma dell’integratore dipende anche dai gusti individuali, c’è chi ad esempio preferisce le gocce, chi le capsule per maggior praticità; se non trovi il prodotto che preferisci, lasciami un commento o scrivimi in privato e vedrò se possibile trovare un prodotto analogo a quello indicato nel protocollo che però abbia la forma che preferisci.

Fai sempre gli ordini da questa pagina perché quando trovo un prodotto migliore lo sostituisco a quello precedentemente indicato, tenendo aggiornato il protocollo.

I singoli integratori.

Magnesio – Potassio – Creatina

Per l’integrazione di Magnesio, a mio giudizio il prodotto migliore è il Massigen Magnesio e Potassio zero zuccheri. 

Contiene anche sali di potassio, che spesso è trascurato mentre specialmente d’estate è piuttosto importante, e anche un po’ di creatina che non fa assolutamente male, anzi.

Inoltre è dolcificato con eritritolo, che a mio giudizio è il miglior dolcificante alternativo allo zucchero.

La confezione raccomanda una bustina al giorno, di default ne prendo un paio, d’estate arrivo fino a sei. Oltre a prenderlo al mattino appunto tutti i giorni, ne prendo un paio di buste quando vado ad esempio a giocare a calcio specialmente quando fa molto caldo e noto la differenza.

Con l’acqua frizzante e il ghiaccio a volte mi faccio una specie di aranciata che a me piace tantissimo.

  • clicca qui per acquistarlo.

Omega 3

Gli omega 3 sono fondamentali per il benessere cerebrale e dell’integro organismo, per me sono da prendere sia senza lesinare sulla quantità sia senza risparmiare sulla qualità. Prendere un olio di pesce di qualità scarsa, infatti, significa non solo buttare dei soldi ma danneggiare la propria salute: lascia stare.

Se li vuoi prendere, devi prendere un prodotto certificato IFOS, che offre un minimo di garanzia di qualità.

Prendi indicativamente da uno a quattro softgel al giorno.

SAMe S-adenosil-L-Metionina

Questo è un integratore meraviglioso, che aiuta tantissime funzioni dell’organismo è che è particolarmente importante per chi ha la mutazione MTHFR.

Ha due svantaggi:

  • è piuttosto costosetto;
  • è preferibile prenderlo lontano dai pasti, cosa per me solitamente scomoda.
  • Ugualmente può essere molto efficace per tanti aspetti, quindi ti consiglio di non ometterlo e di iniziare a prenderlo, se possibile in ragione di due assunzioni, una a metà mattina e una a metà pomeriggio; se proprio non riesci, o se devi far quadrare i conti, prendilo una volta al giorno.

    Clicca qui per acquistarlo.

    Vitamina D e K

    La cosa più bella che puoi fare è stare al sole, più tempo e per più estensione di pelle che puoi.

    So che la saggezza dominante è quella di non esporsi o farlo solo dopo essersi cosparsi di ignobili creme chimiche assertivamente protettive, ma io la penso all’opposto.

    Innanzitutto, non devi MAI spalmarti sulla pelle qualcosa che non saresti disposto ad ingerire, perché attraverso l’epidermide viene assorbito dal nostro organismo.

    Quindi comunque evita qualsiasi prodotto chimico o di sintesi, anche   perché se hai la mutazione MTHFR fai particolarmente fatica a detossinare.

    Per il resto è una tua responsabilità. Personalmente mi espongo liberamente al sole da febbraio a novembre senza usare da anni alcuna crema protettiva, ma semplicemente seguendo la gradualità delle stagioni e delle possibilità di esposizione.

    Detto questo, la vitamina D, in combinazione con la K, integrala, specialmente d’inverno è particolarmente importante.

    Io amo un prodotto in gocce che ha al suo interno sia la D che la K e che è diluito in olio di cocco, che a me piace molto di più dell’olio di oliva del dibase. 

    Le gocce offrono anche l’ulteriore vantaggio di poter essere dosate, una goccia corrisponde a 1000 UI (unità internazionali) così puoi prendere le gocce che vuoi, magari di più d’inverno e di meno d’estate o comunque a seconda del tempo trascorso al sole.

    • clicca qui per acquistarlo.

    Vitamina C

    Il discorso sulla C è lunghissimo e non è il caso di affrontarlo in questa sede. 

    Un medico americano, Thomas Levy, ha scritto un libro sulla C significativamente intitolato «Primal panacea»: già dal titolo (mi riferisco al termine «panacea», che anche nella nostra lingua indica il rimedio per tutti i mali) si può capire come la C sia una sostanza fondamentale per il buon funzionamento dell’organismo umano, specialmente in caso di infezioni o per la prevenzione delle stesse e quindi, in definitiva, per la regolazione del sistema immunitario.

    Tutti i mammiferi producono la C nel proprio fegato, tranne gli umani e i porcellini d’india (che, proprio per questo motivo, vengono usati come cavie nell’industria farmaceutica); nel fegato esiste l’intero apparato per la trasformazione del glucosio nella C, ma per un difetto genetico questo apparato, che un tempo funzionava anche negli umani come negli altri animali, ora non funziona più.

    Per questo bisogna integrare, per sopperire alla mancata produzione da parte del fegato, che era prevista «per design» e che si è persa a causa di una mutazione poi trasmessa all’intera specie; così come si deve assumere acido folico metilato se si ha la mutazione MTHFR.

    Prendi almeno 3 grammi di C al giorno: 1 al mattino, uno a pranzo, uno alla sera.

    A proposito: limoni, arance, kiwi e cose del genere non servono assolutamente a NIENTE. Per assumere le dosi necessarie di C dovresti mangiare un camion intero di arance; mangia pure la frutta, ma la C devi integrarla per avere le dosi che produrrebbe il tuo fegato se non fosse difettoso.

    Se per caso ti ammali, o patisci allergie stagionali, puoi anche aumentare la dose. Personalmente ne ho preso anche sino ad oltre i 50 grammi al giorno, in caso di infezioni.

    Per integrare la C, ho trovato un prodotto in compresse che non contiene alcun eccipiente e che praticamente è acido ascorbico pressato, che adoro.

    • clicca qui per acquistarlo.

    Complesso gruppo B

    Le vitamine del gruppo B sono fondamentali per il tono dell’umore e per una serie di funzionalità fondamentali dell’organismo.

    Qui il prodotto migliore è sicuramente il B-Dyn di Metagenics, che contiene anche folati già metilati, oltre a sostanze di complemento.

    Prendi una compressa al giorno.

    Clicca qui per acquistarlo.

    Conclusioni.

    Alcune considerazioni finali prima che tu proceda all’ordine dei prodotti e inizi ad assumerli.

    Puoi prendere anche un multivitaminico e multiminerale insieme a questi, ma verifica che non ci siano sostanze poco funzionali, come purtroppo nella maggior parte dei prodotti di questo genere.

    Per molti motivi, ti consiglio di acquistare su Amazon: prezzi di solito più bassi, consegna velocissima, restituzione senza fare questioni in caso di problemi sulla merce, serietà generale. 

    Per qualsiasi domanda, puoi contattarmi in privato o lasciare un commento qui sotto; meglio se lasci un commento qui sotto, quando possibile, così la risposta potrà essere utile a tutti.

    Se pensi che questo post possa essere utile a qualcun altro, mandaglielo o condividilo sui social o dove ti pare.

    Iscriviti al blog per non perdere post preziosi come questo.

    Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

    4 commenti su “Protocollo del buonumore”

    1. Margherita Biernacka

      Tiziano Carissimo …un po’ di sarcasmo dai…Alcuni signori dottori ti invitano (giustissimo)ad assumere integratori, alcuni…perchè una bella fetta è contraria, dicono (ahimè) che integratori sono inutili,che nostro cibo quotidiano è una fonte sufficiente di vitamine e microelementi e bla bla bla. Veramente non so di che cibo stanno parlando? Quello di 50 anni fa forse.Non penso che anguria appena tagliata che emana odore di pesce marcio può fornirci qualcosa di buono, oppure sacchetto di farina che sa di muffa. Sono nata in un paese dove d’inverno si arrivava a -35-40° ,ahh,che bellezza.Figurati che frutta potevi trovare in quella stagione …le mele, però ogni santa mattina ,ogni santa mamma metteva in fila i suoi picciotti e infilava in bocca una compressa di vitamina c,ad ogni bambino appena nato si somministrava vit.d3 e così via.Sono cresciuta sana, sanissima direi, visto che a 59 anni non so cosa significa un ricovero.Continuo sempre con la mia odissea vitaminica ,le dosi sono aumentate, con età subentrano alcuni fattori naturali come menopausa per dare un esempio,ma non so ancora cosa significa famosa vampata di calore. Fortuna ? Sarà, ma di sicuro tanta costanza ,regolarità e ottimi prodotti che ,ahimè, nel nostro caso non sono italiani. Un caro abbraccio a Te carissimo,a tutti vaccinati e ,abbraccio ancora più forte a quelli NON VACCINATI che sono trattati come pericolo pubblico!!! Evviva la democrazia!!!

      1. Sì concordo Margherita non è davvero sempre vero che tutte le sostanze si ricavino dall’alimentazione, specialmente oggigiorno che la qualità del cibo é degradata. In ogni caso secondo me vale sempre la pena provare e valutare, senza rifiutare l’integrazione a priori o, al contrario, farne un feticcio.

    2. Tiziano che ne pensi dello Swisse Uomo (anche in versione 50+ e 65+) ?
      Io uso questo data l’ampia varietà di componenti

      1. É ben congegnato e uno dei prodotti migliori della categoria, ma contiene acido folico di sintesi non metilato; ti consiglio di fare l’esame per vedere se hai la mutazione MTHFR.

    Tu che cosa ne pensi?

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: