Grande letteratura del passato: cercala nei podcast.

Com’è bella la parte finale del capitolo 10, con la professione
definitiva e le successive angustia e forte inquietudine di Gertrude.

Dopo aver letto Tolstoj, Dumas e Dostoevskij, che sono autori di
qualità e calibro infiniti, devo riconoscere che il nostro Manzoni é
tuttavia insuperabile.

Sono comunque grato a questi e agli altri grandi autori del passato,
che così bene ci hanno spiegato come funziona e come si muove l’anima
dell’uomo, anzi, meglio, al plurale: le varie e infinite anime
dell’uomo.

Molto meglio della moderna psicologia, che appare sempre più sterile
rispetto alla grande letteratura del passato.

Nel mondo dei podcast, ad ogni modo, si trovano cose meravigliose. Se
impari a scartabellarlo un po’, a grattare in certi angoli più
nascosti trovi cose davvero preziose.

Lascia perdere netflix e le sue serie vuote di contenuti e di
significato, precipitazioni insulse di una modernità sempre più vacua.

Gratis, solo con un po’ d’impegno e di discernimento, puoi trovare
molto di meglio.

Anche negli archivi rai, visibili gratuitamente tramite raiplay, ci
sono cose meravigliose, come lo stesso sceneggiato dei Promessi sposi,
i racconti di padre Brown, del gigantesco e sempre troppo poco letto
Chesterton, la coscienza di Zeno e molti altri sceneggiati di gran
lunga migliori delle produzioni odierne.

Evviva noi.

Conclusioni

  • Iscriviti al blog per non perdere il fondamentale post del giorno
    tutti i giorni, dal lunedì al venerdì
  • Prova il counseling; per info contattami su whatsapp al numero 059 761926
  • Se pensi che questo post possa essere utile o interessante per
    qualcun altro, condividilo, in tutti i modi che preferisci, anche via
    mail o sui social, mi fa solo piacere.
Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: