Francesco Lambertucci

Con il mio studio legale "ius&sport", mi occupo esclusivamente di contenziosi, sia in ambito civile che penale, inerenti il diritto dello sport. Sono socio fondatore nonché presidente dell'associazione "Sportivamente Tutelati" che tutela i diritti dello sportivo.

l’infortunio dello sportivo professionista e il danno da perdita di chances

Chi pratica una disciplina sportiva a livello amatoriale nella maggior parte dei casi non dovrebbe trarne un guadagno, quindi a rigor di logica sotto questo profilo non siamo in presenza di alcun danno. Per quanto attiene la figura dell’atleta dilettante, ma realmente dilettante, il danno patrimoniale non ha particolarità di rilievo rispetto alla generalità dei casi di lesioni personali, quindi il soggetto danneggiato avrà il diritto di essere risarcito per tutti i danni subiti e subendi a … Continue reading

come ci si può liberare dal vincolo sportivo dell’atleta dilettante tramite il cosiddetto «cartellino»?

Il diritto dell’atleta dilettante a svolgere in piena libertà l’attività agonistica sportiva, alle soglie del terzo millennio, in Italia è ancora del tutto gravemente compromessa dal vincolo sportivo, che viene in essere nel momento in cui l’atleta sottoscrive il cosiddetto cartellino, che lo lega indissolubilmente, o quasi, alla società sportiva di appartenenza. Nonostante alcune federazioni sportive abbiano negli ultimi anni “rivisto” i loro regolamenti inerenti il vincolo sportivo e la sua durata “temporale” nei confronti dell’atleta dilettante, … Continue reading

come si può definire esattamente il doping in ambito sportivo?

Il fenomeno doping attualmente è per il mondo sportivo un problema di rilevante entità. Nell’ultimo decennio il doping è divenuto fonte di dibattito sia in ambito sociale che legislativo. Sempre più frequentemente infatti accanto a cronache sportive, la stampa riporta casi di atleti dopati in svariate discipline, notizie riguardanti blizt da parte delle forze dell’ordine in palestre e centri sportivi. Il doping ha raggiunto oramai effetti e proporzioni più che preoccupanti diventando un fenomeno di massa. Con … Continue reading

come si può organizzare una manifestazione o competizione sportiva senza avere problemi legali?

Al fine di comprendere che cosa si intende per responsabilità degli organizzatori di eventi sportivi, necessariamente bisogna individuare chi sono e quali solo i diritti e doveri di tali soggetti. La definizione più in voga, identifica l’organizzatore nella persona giuridica, nell’associazione o comitato, che promuove una determinata performance di una disciplina sportiva, sia essa manifestazione sportiva o competizione, agonistica o amatoriale, anche indipendentemente dal fatto che all’evento sportivo assistano degli spettatori. La responsabilità dell’organizzatore in ambito civile può … Continue reading

se un minore provoca danni facendo sport sono responsabili i genitori?

In materia sportiva vige in capo ai genitori un dovere di controllo sui propri figli e ciò lo ricorda l’art. 2048, 1° comma del codice civile, che prevede la responsabilità dei genitori per i fatti illeciti compiuti dal loro sportivo in “erba”. Il tipo di responsabilità di coloro che esercitano la potestà genitoriale è simile a quella prevista in capo ai datori di lavoro ed agli insegnanti e il fine ultimo dell’art. 2048 c.c. è quello tentare di … Continue reading

gli organizzatori di eventi sportivi o tornei sono responsabili degli infortuni subiti dai partecipanti anche con le apposite liberatorie?

se io organizzo un torneo di calcio e un atleta si rompe un piede, come organizzatore sono responsabile penalmente? anche se l’infortunio è avvenuto dopo un fallo di gioco? e le famose liberatorie che fanno decadere la responsabilità degli organizzatori in caso di infortunio sono legali o sono carta straccia? La responsabilità dell’organizzatore sorge,  da un lato, quando il nocumento discenda da un difetto di funzionalità o di manutenzione dell’impianto, dall’altro, quando sia causato dalla mancata adozione … Continue reading

alcune osservazioni generali sul fenomeno del «mobbing» in ambito sportivo

Con questo articolo tenterò di definire il fenomeno del “mobbing” nel mondo dello sport professionistico, o “ di fatto”, come può essere l’attività dilettantistica svolta ad alti livelli. Con il termine mobbing si indica il disagio e l’emarginazione del singolo nell’ambiente lavorativo, e nel caso di specie in quello sportivo. Il mobbing è costituito da comportamenti di natura vessatoria e persecutoria, posti in essere da colleghi o da superiori, dell’atleta, con l’unico fine di emarginare il soggetto … Continue reading

come evitare di incorrere in responsabilità penale praticando sport?

Al  fine di poter rendere più semplice la comprensione di quanto di seguito scritto,  ritengo di fondamentale importanza prima di tutto rappresentare il fatto  che l’attività sportiva in senso lato va distinta in tre categorie:  l’attività sportiva necessariamente violenta come la boxe, in cui la violenza espressa dagli atleti, è un elemento intrinseco e proprio dell’attività; quella a violenza eventuale, ove il contatto fisico tra gli atleti è possibile ma non strettamente necessario come il basket, il … Continue reading