Posso scrivere una recensione di uno o più dei tuoi libri?

Sarebbe un piacere per me. Se il libro ti è piaciuto, ti ha fatto schifo, o comunque vuoi dire la tua, leggerò davvero molto volentieri le tue osservazioni.

Puoi lasciare una recensione del libro nello store dove lo hai acquistato, ad esempio il Kindle store, o nella libreria sempre da cui lo hai acquistato. Oppure puoi scrivere per un giornale o un sito con cui collabori. Mi piacerebbe in ogni caso riceverne notizia per potermela leggere.

mi sono scritto a ultimabooks, ma non mi è arrivato il codice per il credito di 3€: cosa devo fare?

Alcuni utenti mi hanno segnalato che a loro il codice non è arrivato da Ultimabooks, praticamente gli arriva la solita mail ma al posto del codice c’è solo uno spazio o la dicitura «codice non disponibile». Se dovesse succedere anche a voi, scrivete una mail all’indirizzo support@simplicissimus.it chiedendo l’invio del codice, facendo presente che non vi è arrivato.

ancora non leggo ebook, il libro si può stampare su carta?

Sì. Se il tuo scopo è leggere il libro su carta, ti consiglio di acquistarlo in formato PDF. Dopo averlo scaricato, lo potrai aprire con Adobe Reader, di solito installato su qualsiasi computer, oppure con le altre applicazioni esistenti a seconda del sistema operativo (Anteprima su Mac, ad esempio), e stamparlo con le modalità e sulla carta che preferisci. Non ci sono limiti né giudici né tecnologici per la stampa!

questo è il tuo primo libro?

È il mio primo libro di fiction, cioè di narrativa, ed il mio quarto in assoluto. Prima di questo ho scritto altri 3 libri di tipo tecnico, in un caso didattico, negli altri due di tipo divulgativo. L’elenco dei miei libri si può leggere all’indirizzo libri.solignani.it.

posso condividere parti del libro sui social network?

Certo, anzi sarà per me un grande piacere! L’unica condizione che è che sia citato l’autore (cioè io) e il titolo del libro dopo il passaggio che viene citato. Naturalmente deve trattarsi di un breve passaggio, non certo, ad esempio, di un capitolo intero o, peggio, parti ancora più lunghe del libro.

Se, ad esempio, usate iBooks di Apple per leggere il libro, potete condividerlo su facebook o twitter direttamente dall’applicazione, che penserà lei stessa automaticamente ad inserire autore e titolo del libro dopo il testo virgolettato. Negli altri casi, vi chiedo di farlo a mano, grazie.

Se ti piace condividere brani da libri, ti invito a partecipare al nostro gruppo in angulo cum libro, su facebook

in che formato sono disponibili gli ebook?

Tutti i miei ebook sono resi disponibili sia in formato PDF che ePub.

Per quanto riguarda quale formato sia preferibile, dipende dai gusti individuali e dalla periferica su cui si intende leggere il libro. Ad esempio, se non si intende leggerlo come ebook, ma stamparlo su carta, sicuramente il formato migliore è il PDF, che mantiene l’impaginazione originale anche sulla carta.

Se, invece, si vuole leggere il libro su iPhone o altri smartphone (io stesso, ad esempio, pur avendo diverse periferiche di lettura, mi ritrovo spesso a leggere sul mio iPhone, che trovo comodissimo), il formato da preferire è l’ePub, perché è pressoché impossibile leggere un PDF su uno schermo piccolo come quello di un telefonino.

In generale, si può dire che l’ePub è un formato più elastico e adatto al libro elettronico, per cui in conclusione mi sentirei di consigliare a tutti quelli che non hanno l’obiettivo specifico della stampa su carta di prendere il formato ePub.

I tuoi libri hanno i DRM?

Uno solo, quello edito con Vallardi, Guida alla separazione e al divorzio, per scelta dell’editore. Tutti gli altri ebook non hanno i DRM, ma solo i cosiddetti social DRM. Questo significa che c’è una pagina o watermark, alla fine del libro, che riporta le generalità di chi lo ha acquistato, che funge come da licenza d’uso dello stesso.

Tecnicamente, il libro si può copiare su tutti i computer o lettori di chi lo ha acquistato, si può stampare, mandare per posta elettronica e così via. Si può leggere con qualsiasi programma di lettura di ebook in formato PDF o ePub, senza bisogno di usare per forza Adobe Digital Editions o altri programmi appositi per libri protetti da DRM.

Il libro è oggetto di diritto d’autore, quindi ogni sua illecita duplicazione è vietata, ma tecnicamente ho lasciato la massima libertà all’utente di farsi le sue copie di sicurezza, sui suoi vari computer, lettori e così via. È ovvio che se uno acquista onestamente il libro deve avere la maggior libertà possibile di fruirlo, senza che né l’editore né l’autore possano mettergli i bastoni tra le ruote con meccanismi che peraltro poi non servono a niente perché sono facilmente superabili (personalmente, rimuovo i DRM da tutti i libri che acquisto, perché non ne sopporto le limitazioni).

il libro si può regalare?

Assolutamente sì. Acquistandolo su Ultimabooks, ad esempio, si può selezionare una apposita opzione «regalo», inserendo l’indirizzo di posta elettronica del destinatario che riceverà il libro appunto nella sua mail.

Un altro modo, se la persona cui si vuol fare il regalo non legge gli ebook, può essere quello di acquistarlo, stamparlo (la stampa è libera) e poi donare il cartaceo.

in quali librerie on line si può acquistare?

In molte. Riporto di seguito quelle di cui sono a conoscenza, ma può darsi che lo troviate anche in quella, eventualmente non ricompresa nell’elenco seguente, che utilizzate di solito. Oltre che in queste librerie, 9 storie si può acquistare anche nel Kindle store.

Se volete vedere il libro disponibile nella vostra libreria preferita, lasciatemi un commento, vedrò cosa posso fare.

Se conoscete altre librerie che lo hanno disponibile, lasciatemi ugualmente un commento, aggiornerò la lista.

il libro è recensito su Anobii?

Certo, puoi vedere la relativa voce a questa pagina.