redazione atti

le FAQ sul nostro modo di lavorare con i clienti alla preparazione e scrittura degli atti

posso avere un promemoria dinamico per la mia pratica?

Certo. Lo dobbiamo creare noi. Una volta creato, ti manderemo per mail semplicemente un link, che potrai aprire con il tuo browser (Chrome, Safari, ecc.) e, una volta aperto, con molta semplicità, potrai iniziare a scriverci dentro. Come sempre, ci raccomandiamo la massima sintesi: non usare una parola di più di quelle necessarie! 😉

cos’è un «promemoria dinamico»?

È un documento di testo ospitato su google drive dove il cliente può man mano annotare quello che ritiene opportuno farci sapere del suo caso, in modo che noi lo si possa leggere tutto insieme quando lo prendiamo in mano ed eventualmente discutere usando il sistema dei commenti di google drive. Abbiamo concepito il «promemoria dinamico» perchè ci sono alcune persone, clienti dello studio, che ci mandano periodicamente mail con informazioni importanti per la loro pratica, solo che … Continue reading

che cosa posso scrivere nei commenti ad un atto?

Quello che vuoi. Alcuni esempi: abbiamo scritto una cosa sbagliata, perchè abbiamo capito male una cosa che ci avevi detto: faccelo notare, può essere importante abbiamo lasciato indietro una cosa che secondo te può essere importante: diccelo e valuteremo abbiamo fatto un errore di nomi, date, ortografia o altro: grazie per farcelo notare dubiti che una certa cosa sia opportuno scriverla: lascia un commento, ne parleremo manca un dettaglio: ok, dicci come si potrebbe integrare e così … Continue reading

per inserire un commento su un atto di google drive devo essere iscritto a google?

No, puoi farlo anche come utente «Anonimo». Basta che apri il link che ti abbiamo inviato e inserisci il commento. Però ti consiglieremmo di usare un account google (puoi crearne uno gratuitamente, se già non ne hai uno) perchè così i commenti appariranno come inviati da te e soprattutto riceverai una mail ogni volta che risponderemo ad un commento che hai lasciato in un atto.

che metodo seguite per la scrittura degli atti?

Gli atti del processo, specialmente quello civile e amministrativo, rappresentano il «cuore» dell’attività difensiva. Per questo, seguiamo un metodo ispirato alla massima collaborazione con l’assistito nella redazione degli atti. Sostanzialmente, procediamo in questo modo: prepariamo una bozza dell’atto, scrivendola con google drive (il vecchio google docs); inviamo un link al cliente che gli consente di a) leggere la bozza b) lasciare dei suoi commenti per noi in relazione a singole parti del testo della bozza (per consentirgli di … Continue reading

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: