gli aspetti fiscali delle collaborazioni

Le scrivo perchè ho delle perplessità,su un paio di tematiche in ambito web, che credo raramente vengono affrontate, o piuttosto trascurate dal legislatore. Il primo quesito che le pongo riguarda la cessione dei diritti intellettuali verso un sito web. Mi spiego meglio: Io scrivo dei tutorial o degli articoli sull’uso di un software per un famoso sito web, dalla quale ricevo un compenso, che regolarmente denuncio come collaborazione occasionale. Nella fattispecie, la legge non è molto chiara in merito, in quanto dice che la collaborazione occasionale presuppone la non continuatività e il limite economico di 5000 euro l’anno. Siccome io di solito scrivo un articolo ogni 3-4 mesi, come si deve intendere tutto ciò? Il secondo quesito, “parente” del primo, riguarda la cessione dei diritti (vendita) di foto o illustrazioni a società di ambito web come fotolia istock. In pratica viene ceduto il diritto di utilizzo della foto , e ad ogni download della foto da qualsiasi utente web, si riceve una percentuale. Ora mi chiedo, cosa significa dal punto di vista fiscale, e sopratutto è una tipologia di lavoro da “inquadrare” dal punto di vista giuridico (P.IVA, camera di commercio o quant’altro)? O si tratta di semplice vendita e quindi non passibile dal punto di vista fiscale? (Roberto, via mail)

Mi dispiace, ma non è la nostra materia. Il web e il diritto d’autore sono sì materie nostre, ma questi sono aspetti prettamente fiscali. Devi sentire da un fiscalista o commercialista. Nell’universo dei blog, prova a consultare e/o interpellare l’ottimo sito dell’Ascom dell’isola di Procida, da noi già recensito in questo post.

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: