chiedi a un carcerato

Se vi interessa avere come amico di penna un omicida, magari seriale, uno stragista, un violentatore, potete usare un nuovo servizio web 2.0: ask a convict. Accedendo al servizio, avrete una lista di condannati disposti a corrispondere con l’esterno, per far sapere com’è la vita dietro le sbarre o, perchè no, anche per avere un po’ di aiuto per i propri problemi.

Naturalmente, salvo che non riusciate a trovare un detenuto bilingue, dovreste masticare per forza la lingua di Albione.

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: