Categorie
diritto

Questo é un lavoro per Fleximan 🪓

L’apologia di reato é una figura criminosa creata dai fascisti che la Repubblica, che molti proclamano fondata sull’antifascismo, ha conservato volentieri, come tutte le altre leggi scritte nel ventennio.

Oggi, quelli che negano istericamente e demenzialmente che Mussolini abbia fatto anche cose buone (come se fosse possibile governare vent’anni senza fare nemmeno per sbaglio una cosa azzeccata), usano le cose oggettivamente non condivisibili che sono state fatte durante il fascismo, come l’introduzione dell’apologia di reato, che é un delitto di opinione, definito in maniera eccessivamente incerta e che viola il principio di tipicità dell’illecito penale, per reprimere la tua libertà.

Non solo, ma la Repubblica nel 2005 ha ritoccato l’art. 414 del codice penale, scritto appunto nel 1933 dal ministro della giustizia Rocco del governo Mussolini, aggiungendo che la pena é aumentata «se il fatto è commesso attraverso strumenti informatici o telematici».

Se uno, insomma, guarda il codice penale italiano, che é un documento scritto che ognuno può consultare, la Repubblica sembra molto più costruita sul fascismo, che sull’antifascismo. E, per la precisione, sulle cose peggiori fatte dal fascismo, nemmeno sulle migliori.

Loro però sono «antifascisti».

Fai comunque attenzione ad esaltare il comportamento di quello che taglia gli autovelox sui social: per quanto non condivisibile e ripugnante a livello di civiltà giuridica, ti potrebbero contestare addirittura la forma aggravata di apologia di reato – e nota bene che la prova scritta gliel’avresti fornita tu.

Cerca adesso, subito con gugol il blog degli avvocati dal volto umano e iscriviti oggi stesso per ricevere altri utili consigli
indispensabili come questo dal tuo amichevole avvocato di internet.

Ricordati sempre che Dio ti ha dato dei neuroni e tu non devi mai avere paura di usarli!

megliochiamaretiz avvocatidalvoltoumano avvocatosolignani
avvocatostrategico avvocationline problemilegali

1to1: chiama il numero 059 761926 per prenotare il tuo appuntamento, anche audiovideo a distanza, con me

Categorie
diritto

Se vendo i miei immobili ai miei figli posso non pagare Equitalia?

Ho accululato diverse multe autovelox ,che ritengo ingiuste e non intendo pagare,per diversi motivi,ho presentato ricorso al giudice di pace,ma credo che alla fine,verranno confermate,queste sanzioni da me non pagate diventeranno immagino cartelle esattoriali Equitalia,per cui mi chiedo se anche in questo caso , pur essendoci una responsabilita’ individuale ,le stesse se da me non pagate ricadranno sui miei figli ? , e se inquanto ,a breve voglio intestare tutti i miei averi ai miei figli ( a proposito e’ meglio a questo punto fare una vendita….’ e’ meno aggredibile dal fisco di una donazione???) e diventare nullatenente, poi possono rivalersi sulla mia futura pensione o su qualche usofrutto eventuale di un negozio dove andrei a vivere?

Nella tua domanda mescoli cose molto diverse tra loro, ognuna delle quali richiederebbe un approfondimento a parte. Ti posso in questa sede ovviamente dare solo alcuni brevi spunti.

Purtroppo, i debiti in genere, tra cui sicuramente quelli con Equitalia, si trasmettono agli eredi. Ne abbiamo parlato diverse volte nel blog, puoi fare una ricerca per trovare diversi articoli che approfondiscono la cosa.

La formula migliore con cui trasferire i beni ai propri figli va valutata attentamente in riferimento ai tanti profili che sono interessati non sono civilistici ma anche fiscali e così via.

In ogni caso, non ti posso dare consigli su come sottrarre i tuoi beni ai creditori, come ripeto sempre bel blog. Per questo non posso nemmeno fare considerazioni sulle ultime domande.

Forse è il caso che incarichi un avvocato di approfondire il tuo caso e dirti cosa ti conviene fare, anche perché fare trasferimenti immobiliari per non pagare alcune multe, i cui debiti comunque potrebbero passare agli eredi, che sono gli stessi a cui hai trasferito gli immobili, potrebbe non avere molto senso.