Categorie
diritto

In caso di frana: sono responsabile?

Note dell’episodio.

In questo contenuto, rispondo alla seguente domanda di un utente:

«Sono in procinto di acquistare un terreno agricolo su in lato si affaccia su una scarpata dove il terreno appartiene ad un privato oltre questa striscia abbiamo un fiume. Il dislivello fra il mio terreno e il fiume è circa 35/40 metri. Il geometra aprendo il mappale mi ha fatto vedere che una parte del terreno come tutta la costa segue il fiueme per diversi km ? stato indicato come franoso da moltissimi anni anche se a parte qualche piccolissimo cedimento non si notano fenomeminnacoscopici. Mi chiedo Acquistando il terreno in caso di frana che interessi il mio terreno e quello del proprietario sottostante il cui appezzamento dovrebbe essere indicato come boschivo sono obbligato sl ripristino e al consolidamento del terreno nel caso mi venga fatta esplicita richiesta ?Oppure in caso di frana essendo terreni sottostanti praticamente inagibili lo stato degli stessi potrebbe essere lasciato al suo corso naturale di assestamento del fronte franoso.»

Riferimenti.

Le risorse degli avvocati dal volto umano

Sei un avvocato?

Altre risorse digitali non giuridiche

Trovi tutte le mie altre risorse digitali, non giuridiche ma di diverso argomento, al sito vienimidietro

Manda la tua domanda

Manda anche tu la tua domanda.

Collegati a questa pagina e compila il modulo veloce veloce.

È completamente gratuito.

Conclusioni.

  • Lasciami una recensione sul podcast: clicca qui

  • Iscriviti ora al blog, al podcast al canale youtube degli avvocati dal volto umano e a tutte le altre risorse per ricevere gratuitamente tutti i futuri aggiornamenti.

  • Se ti serve assistenza professionale, chiama il numero 059 761926 e prenota un appuntamento oppure acquista adesso direttamente da qui

Categorie
diritto

Frana da fondo superiore: chi paga?

sono proprietario di una casa in collina a cui si arriva con una strada interpoderale. Qualche giorno fa una frana e’ partita sotto il cemento che copre la strada, su un terreno di proprieta’ di un vicino. Molto probabilmente la frana e’ partita perche’ su quel terreno non sono stati fatti corretti scoli dell’acqua piovana. Ora il vicino chiede che siano tutti gli utenti della strada interpoderale a sostenere la spesa della sistemazione della strada, mentre secondo noi proprio perche’ la frana anche se sotto la strada e’ partita sul suo terreno deve essere sistemata a sua cura e spese.

La descrizione del fatto non è chiarissima e non sono certo di aver capito bene.

Ad ogni modo, se la frana o smottamento sono partiti da un fondo «superiore» cioè collocato ad un livello più alto rispetto alla strada, forse si può far riferimento al principio di diritto espresso da questa massima della suprema corte:

«La disposizione dell’art. 887 c.c. che, per i fondi a dislivello negli abitati, pone sul proprietario del fondo superiore l’onere della costruzione e manutenzione del muro di sostegno, non si applica ai fondi rustici, in relazione ai quali, per il principio del neminem laedere, l’obbligo, per il proprietario del fondo superiore, di costruzione e manutenzione del muro di contenimento ricorre solo nel caso di concreto pericolo di franamenti o smottamenti verso il fondo inferiore. (Cass. 473/1994)»

In base a tale ricostruzione, sembrerebbe poterci essere una responsabilità anche integrale del proprietario del fondo superiore.

Il caso dovrebbe comunque essere maggiormente approfondito, partendo dalla rappresentazione precisa dello stato dei luoghi, valuta se vuoi di acquistare una consulenza. Per maggiori informazioni, clicca qui.

In base all’approccio strategico, peraltro, potrebbe essere utile comunque intanto inviare una richiesta di partecipazione alle spese tramite diffida.

Iscriviti al blog per ricevere il fondamentale post del giorno con consigli utili per le tue strategie personali e legali.