Categorie
avvocato risponde

Patente revocata e falso per mancata dichiarazione precedenti: che fare?

DOMANDA – sono stata fermata per guida in stato di ebbrezza nel 2013 e revocata la patente successivamente perché continuavo a guidare seppur ritirata. Non mi è arrivata mai una multa o qualcosa da pagare ad oggi né la convocazione al processo. Nel 2018 ho vinto un concorso pubblico ma hanno visto che avevo questo procedimento in carichi pendenti (non avevo minimamente idea del doverlo certificare nella partecipazione dato che non mi è mai arrivato nulla). Mi hanno denunciata per falso ma non è successo nulla per tenuità del fatto… Nel 2019 ho ripreso patente e dopo iter la CM l’ha rinnovata per 10 anni.. premetto che sono un’operatrice sanitaria che ha sempre lavorato.. Ad oggi, risulterà qualcosa nella fedina penale? Non ho commesso dal 2013 nessun reato. Ho richiesto casellario e carichi pendenti da privata e risultano nulli… devo dichiarare nei concorsi pubblici qualcosa?

— RISPOSTA – È molto importante che tu ti rivolga appena possibile ad un avvocato per vedere che cosa c’è ancora di pendente a tuo carico, tramite il deposito di una istanza ex art. 335 cod. proc. pen., per poi vedere qual è la migliore strategia per trattare la situazione in generale e quella di ogni singolo procedimento in particolare.

Una volta visto che cosa effettivamente c’è a tuo carico, e deciso come affrontare la situazione, si passa poi a vedere se è pensabile fare concorsi pubblici e che cosa, in ipotesi, si può valutare di dichiarare.

Ti consiglio caldamente di non sottovalutare la situazione, perché potresti ricevere più condanne che, se assommate, potrebbero ulteriormente ingenerare conseguenze per te non trascurabili.

Se vuoi procedere e incaricarmi per fare questo lavoro, chiama ora lo studio al numero 059 761926 e prenota il tuo primo appuntamento, concordando giorno ed ora con la mia assistente.

Puoi anche acquistare online direttamente da qui: in questo caso, sarà poi lei a chiamarti per concordare giorno ed ora della nostra prima riunione sul tuo caso; a questo link, puoi anche visualizzare il costo.

Naturalmente, se vivi e lavori lontano dalla sede dello studio – che è qui, a Vignola, provincia di Modena, in Emilia – questo primo appuntamento potrà tranquillamente avvenire tramite uno dei sistemi di videoconferenza disponibili, o persino tramite telefono, se lo preferisci; ormai più della metà dei miei appuntamenti quotidiani sono videocall.

Guarda questo video per sapere meglio come funzionerebbe il lavoro con me.

—————

Ti lascio adesso alcuni consigli e indicazioni finali che, a prescindere dal problema di oggi, ti possono sempre essere utili.

• 📧 Iscriviti oggi stesso, in ogni caso, al blog in modo da ricevere, sempre gratuitamente, futuri contenuti come questo, utili per sapere come meglio gestirsi nelle situazioni legali della vita di tutti i giorni. Per iscriverti al blog, vai in fondo alla pagina e inserisci la tua mail nella casellina: ti arriverà una mail cui dovrai dare conferma per attivare l’iscrizione.

• 📺 Iscriviti subito al canale YouTube degli avvocati dal volto umano e al podcast dove trovi altri contenuti, sempre gratuiti e utili per capire come meglio gestire e soprattutto prevenire i problemi legali. Sia nel canale che nel podcast trovi già contenuti molto utili per chi ha un problema legale, che ti invito a guardare o ascoltare.

• 👋 Entra oggi stesso nelle community degli avvocati dal volto umano: su telegram e su facebook e facebook. In questi gruppi potrai chiedere aiuto a me e agli altri avvocati presenti sulle situazioni legali che ti dovessero anche in futuro interessare.

• 🙋‍♀️ Se vuoi, puoi mandare anche tu gratuitamente una tua domanda: compila questo modulo.

• 🎁 Valuta una assicurazione di tutela legale: la prossima volta che incontri un problema potresti gestirlo molto più agevolmente e a costo zero. Questo consiglio è fondamentale: non sottovalutarlo!

• 😍 Metti «like» adesso, se ti è piaciuto questo post, e lascia un commento se vuoi dire la tua, risponderò volentieri; condividi liberamente, in qualsiasi modo, questo post se pensi che possa piacere o interessare a qualcun altro.

• ⚖️ Per caso, sei un avvocato? Iscriviti subito alle potentissime risorse gratuite di «fare l’avvocato è bellissimo». Trovi tutto nella home page del blog, iscriviti a blog, canale youtube, podcast e segnati il numero da chiamare per quando vorrai iniziare a fare coaching con me.

Categorie
comunicazioni

Cave canem 🍾

All’inizio di quest’anno 2023, la prima settimana di gennaio, mi sono entrati in studio quattro penali per guida in stato di ebbrezza, di persone fermate tutte durante la celebre notte di San Silvestro.

Tutte le pratiche si sono, in seguito, risolte abbastanza
favorevolmente, con lo svolgimento di lavori di pubblica utilità, ma restano situazioni piuttosto fastidiose e, per quanto possibile, da evitare.

Ti prendono la patente e non sai la sospensione quanto durerà: la Prefettura ti manda, di solito (a volte capita anche che se ne dimentichino), un provvedimento che però è solo temporaneo (noi avvocati diciamo cautelare) e che può, poi, essere ridotto o aumentato dal giudice, che in materia ha sempre l’ultima parola.

A volte la tua patente viene materialmente smarrita tra i vari uffici che se ne occupano e può essere problematica da ritrovare una volta che te la devono restituire.

Puoi cavartela bene evitando una condanna svolgendo lavori di pubblica utilità – la maggior parte dei miei assistiti sono andati e vanno, ad esempio, a fare le loro ore al canile di Spilamberto.

Ma i disagi sono tanti per cui meglio evitare. Se devi festeggiare, assicurati di non metterti alla guida, nemmeno se ti accorgi che ti sei dimenticato una cosa e devi scendere “un attimo” in paese: la maggior parte delle persone viene presa in situazioni come queste.

Questo almeno il mio consiglio da amichevole avvocato di quartiere per i tuoi festeggiamenti dell’ultimo dell’anno.

Veniamo adesso a fare qualche altra considerazione.

La mia sensazione è che il 2024 sarà un anno impegnativo e molto particolare, nel corso del quale si verificheranno cambiamenti rilevanti.

La cosa non mi spaventa molto, perché come ben sai, se mi segui, non sono ben allineato col il mondo attuale e tendo pertanto a vedere qualsiasi cambiamento, anche apparentemente spaventoso, come qualcosa che, se ben utilizzato, può aiutarci a migliorare e ad evolvere.

Ti voglio fare dunque tanti auguri, che il tuo 2024 sia pieno di cose belle, ma soprattutto che tu abbia la forza e l’intelligenza di versare le eventuali cose brutte in una tua maggiore evoluzione e in una futura maggior bellezza.

Grazie di cuore per seguirmi sempre con così tanto affetto e considerazione: significa moltissimo per me, é la mia unica motivazione per continuare a testimoniare i miei punti di vista, oggi piuttosto alternativi e originali.

Buon anno 2024, sempre evviva noi.

PS: io e fratellone Ruggeri faremo come di consueto in questi giorni un video con le sue previsioni per il 2024 sul mio canale YouTube “la luce degli arcani“: iscriviti subito per non perdertele, altrimenti ti meriti Paolo Fox!

Categorie
diritto

Guida in stato di ebbrezza: applicabile particolare tenuità del fatto.

La Cassazione Penale, sez. IV, con la sentenza 02/11/2015 n. 44132, ha ritenuto il reato di guida in stato di ebbrezza, di cui all’art. 186 Cod. Strad., compatibile con l’istituto della particolare tenuità.

Infatti, dalla collocazione sistematica dell’ istituto nella parte generale del codice penale (art. 131 bis), emerge la volontà del legislatore di non limitarne l’applicazione a determinati reati.

Inoltre, le soglie di punibilità previste dalla fattispecie, non rappresentano un ostacolo all’applicazione dell’istituto citato, in quanto esse svolgono la propria funzione sul piano della selezione categoriale, mentre la particolare tenuità del fatto conduce ad un vaglio nella dimensione effettuale, secondo il paradigma della sussidiarietà in concreto.

Occorre precisare, tuttavia, che l’applicazione dell’istituto presuppone l’accertamento del reato, pertanto permane l’applicazione della sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente, che potrà essere applicata direttamente dal Giudice.

Categorie
diritto

Per la guida in stato di ebbrezza posso fare senza avvocato?

Dieci giorni fa mi hanno ritirato la patente con tasso alcolico 1.01 e 1.05 con la sospensione di sei mesi. Io ho 61 anni e sono 8 mesi che non lavoro, non ho la possibilità di pagare un avvocato. Avrei bisogno di avere la patente per cercare lavoro, ma come devo fare per rivolgermi al giudice di pace?

Purtroppo, per questa fascia di tasso alcolemico, è prevista anche l’apertura di un procedimento penale.

Sia per questo procedimento, che per l’altro eventualmente da instaurare per tentare di recuperare la patente (nel cui seno ti anticipo che la motivazione riguardante la ricerca del lavoro non sarebbe probabilmente sufficiente) è necessario incaricare un avvocato.

Se ne hai i presupposti, puoi chiedere il patrocinio a spese dello Stato, sia per il procedimento penale che dovrai affrontare, sia per l’impugnazione della sanzione amministrativa, come spieghiamo meglio in questo nostro precedente post. Ti consiglierei anche di dare un’occhiata alla nostra scheda sull’impugnazione delle sanzioni amministrative.