per i miei “primi” quaranta anni…

Oggi compio 40 anni; dedico a me stesso e all’esperienza di vita condotta sinora queste bellissime parole di Georges Wolinski, uno dei miei autori preferiti:

– A che serve essere divertenti in un mondo che non lo è?

– Come fare per guadagnare parecchi soldi senza lavorare molto?

– Morire è piacevole come fare la siesta?

– Come fare a diventare la persona che si ha voglia di essere?

– E soprattutto come fare credere agli altri di essere quello che si aveva voglia di essere e non quello che si è diventati?

Grazie a tutti degli auguri…

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

2 commenti su “per i miei “primi” quaranta anni…”

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: