Categorie
avvocato risponde

Vicino che sposta i raccoglitori differenziata: posso fare qualcosa?

DOMANDA – il mio vicino sposta i miei raccoglitori della differenziata che alloggio per strada davanti al mio cancello che confina con il suo, ora oltre al rispetto dei confini e considerando che la strada è pubblica mi sembra di subire una violenza in quanto io non mi permetterei comunque di spostarli ma comunicherei il mio risentimento mi sembra una azione coatta per la quale chiedo cosa riferisce la normativa vigente

— RISPOSTA – Ti sembrerà incredibile, ma non esiste in tutta la pur copiosissima produzione normativa italiana una disposizione che riguarda il caso in cui un proprio vicino di casa sposta i raccoglitori della differenziata mettendoli davanti al proprio cancello.

Naturalmente, si può sempre ricorrere ai principi generali, come ad esempio la normativa in materia di atti di emulazione, previsti dall’art. 883 del codice civile, a mente del quale «Il proprietario non può fare atti i quali non abbiano altro scopo che quello di nuocere o recare molestia ad altri», disposizione che sembra poter essere rilevante in questo caso.

Oltre a ciò, potrebbero esserci problemi per la sicurezza nel caso in cui ad esempio ci sia il transito di pedoni, veicoli o altro che potrebbero non avvedersi della presenza dei raccoglitori.

Ad ogni modo, al di là delle valutazioni astratte, che alla fine contano ben poco, quello che puoi fare, se vuoi veder cessare un comportamento del genere, è far spedire da un avvocato una diffida al tuo vicino in cui gliene chiedi la cessazione.

È importante, in altri termini, passare prima possibile alla fase del fare, come spiego meglio nel post fondamentale sull’approccio strategico.

Se vuoi approfondire incaricarmi di preparare e spedire la diffida a tuo difesa, chiama ora lo studio al numero 059 761926 e prenota il tuo primo appuntamento, concordando giorno ed ora con la mia assistente.

Puoi anche acquistare online direttamente da qui: in questo caso, sarà poi lei a chiamarti per concordare giorno ed ora della nostra prima riunione sul tuo caso; a questo link, puoi anche visualizzare il costo.

Naturalmente, se vivi e lavori lontano dalla sede dello studio – che è qui, a Vignola, provincia di Modena, in Emilia – questo primo appuntamento potrà tranquillamente avvenire tramite uno dei sistemi di videoconferenza disponibili, o persino tramite telefono, se lo preferisci; ormai più della metà dei miei appuntamenti quotidiani sono videocall.

Guarda questo video per sapere meglio come funzionerebbe il lavoro con me.

—————

Ti lascio adesso alcuni consigli e indicazioni finali che, a prescindere dal problema di oggi, ti possono sempre essere utili.

• 📧 Iscriviti oggi stesso, in ogni caso, al blog in modo da ricevere, sempre gratuitamente, futuri contenuti come questo, utili per sapere come meglio gestirsi nelle situazioni legali della vita di tutti i giorni. Per iscriverti al blog, vai in fondo alla pagina e inserisci la tua mail nella casellina: ti arriverà una mail cui dovrai dare conferma per attivare l’iscrizione.

• 📺 Iscriviti subito al canale YouTube degli avvocati dal volto umano e al podcast dove trovi altri contenuti, sempre gratuiti e utili per capire come meglio gestire e soprattutto prevenire i problemi legali. Sia nel canale che nel podcast trovi già contenuti molto utili per chi ha un problema legale, che ti invito a guardare o ascoltare.

• 👋 Entra oggi stesso nelle community degli avvocati dal volto umano: su telegram e su facebook e facebook. In questi gruppi potrai chiedere aiuto a me e agli altri avvocati presenti sulle situazioni legali che ti dovessero anche in futuro interessare.

• 🙋‍♀️ Se vuoi, puoi mandare anche tu gratuitamente una tua domanda: compila questo modulo.

• 🎁 Valuta una assicurazione di tutela legale: la prossima volta che incontri un problema potresti gestirlo molto più agevolmente e a costo zero. Questo consiglio è fondamentale: non sottovalutarlo!

• 😍 Metti «like» adesso, se ti è piaciuto questo post, e lascia un commento se vuoi dire la tua, risponderò volentieri; condividi liberamente, in qualsiasi modo, questo post se pensi che possa piacere o interessare a qualcun altro.

• ⚖️ Per caso, sei un avvocato? Iscriviti subito alle potentissime risorse gratuite di «fare l’avvocato è bellissimo». Trovi tutto nella home page del blog, iscriviti a blog, canale youtube, podcast e segnati il numero da chiamare per quando vorrai iniziare a fare coaching con me.

Categorie
avvocato risponde

Avvocato che segue causa con «disinteresse»: è responsabile?

DOMANDA – Vorrei chiedere come posso denunciare un avvocato per disinteresse che mi ha fatto perdere l’affidamento in civile

— RISPOSTA – Se c’è responsabilità del tuo precedente legale, è una responsabilità molto probabilmente di natura civile, non anche penale, a meno che non abbia compiuto gesti di gravità tale da rientrare nel delitto di patrocinio infedele, previsto dall’art. 380 del codice penale vigente, che nel testo attuale prevede quanto segue: «Il patrocinatore o il consulente tecnico, che, rendendosi infedele ai suoi doveri professionali, arreca nocumento agli interessi della parte da lui difesa, assistita o rappresentata dinanzi all’Autorità giudiziaria o alla Corte penale internazionale, è punito con la reclusione da uno a tre anni e con la multa non inferiore a euro 516».

Considerato che parli, genericamente, di disinteresse, non pare che ci siano gli estremi del reato, ma potrebbero esserci, appunto, al massimo quelli della responsabilità professionale.

Dunque, non è corretto parlare di denuncia. Puoi semmai aprire una vertenza contro il tuo precedente avvocato.

Per fare questa cosa, la prima cosa da capire è quella per cui ti serve, necessariamente, un altro avvocato, anche per valutare la situazione e cioè, prima di tutto, esaminare il fascicolo e vedere se la decisione finale del magistrato, a te sgradita, sia effettivamente imputabile ad un comportamento negligente del tuo avvocato.

In mancanza di una valutazione positiva sul punto, è impossibile procedere contro un avvocato, perché mancano in radice i presupposti della responsabilità.

Se vuoi approfondire ulteriormente la questione, appunto per vedere se ci può essere questa responsabilità o meno, chiama ora lo studio al numero 059 761926 e prenota il tuo primo appuntamento, concordando giorno ed ora con la mia assistente.

Puoi anche acquistare online direttamente da qui: in questo caso, sarà poi lei a chiamarti per concordare giorno ed ora della nostra prima riunione sul tuo caso; a questo link, puoi anche visualizzare il costo.

Naturalmente, se vivi e lavori lontano dalla sede dello studio – che è qui, a Vignola, provincia di Modena, in Emilia – questo primo appuntamento potrà tranquillamente avvenire tramite uno dei sistemi di videoconferenza disponibili, o persino tramite telefono, se lo preferisci; ormai più della metà dei miei appuntamenti quotidiani sono videocall.

Guarda questo video per sapere meglio come funzionerebbe il lavoro con me.

—————

Ti lascio adesso alcuni consigli e indicazioni finali che, a prescindere dal problema di oggi, ti possono sempre essere utili.

• 📧 Iscriviti oggi stesso, in ogni caso, al blog in modo da ricevere, sempre gratuitamente, futuri contenuti come questo, utili per sapere come meglio gestirsi nelle situazioni legali della vita di tutti i giorni. Per iscriverti al blog, vai in fondo alla pagina e inserisci la tua mail nella casellina: ti arriverà una mail cui dovrai dare conferma per attivare l’iscrizione.

• 📺 Iscriviti subito al canale YouTube degli avvocati dal volto umano e al podcast dove trovi altri contenuti, sempre gratuiti e utili per capire come meglio gestire e soprattutto prevenire i problemi legali. Sia nel canale che nel podcast trovi già contenuti molto utili per chi ha un problema legale, che ti invito a guardare o ascoltare.

• 👋 Entra oggi stesso nelle community degli avvocati dal volto umano: su telegram e su facebook e facebook. In questi gruppi potrai chiedere aiuto a me e agli altri avvocati presenti sulle situazioni legali che ti dovessero anche in futuro interessare.

• 🙋‍♀️ Se vuoi, puoi mandare anche tu gratuitamente una tua domanda: compila questo modulo.

• 🎁 Valuta una assicurazione di tutela legale: la prossima volta che incontri un problema potresti gestirlo molto più agevolmente e a costo zero. Questo consiglio è fondamentale: non sottovalutarlo!

• 😍 Metti «like» adesso, se ti è piaciuto questo post, e lascia un commento se vuoi dire la tua, risponderò volentieri; condividi liberamente, in qualsiasi modo, questo post se pensi che possa piacere o interessare a qualcun altro.

• ⚖️ Per caso, sei un avvocato? Iscriviti subito alle potentissime risorse gratuite di «fare l’avvocato è bellissimo». Trovi tutto nella home page del blog, iscriviti a blog, canale youtube, podcast e segnati il numero da chiamare per quando vorrai iniziare a fare coaching con me.

Categorie
diritto

LaZy boy ruleZ ☘️

Sono estremamente efficiente sul lavoro solo perché, preferendo fare altre cose nella vita, ed essendo molto pigro, ho sviluppato metodi che mi consentono di sbrigare nel modo più veloce, definitivo e senza pecche quello che devo fare, in modo da potermi poi dedicare ad altro, senza dover poi tornare a riprendere in mano cose già sistemate.

Una volta ho incontrato un altro avvocato che, in questo, era esattamente come me: abbiamo organizzato un divorzio in una sola telefonata di meno di 5 minuti.

Chiuso il telefono, ognuno di noi due ha subito potuto tornare a dedicarsi a quello che amava di più e il lavoro, nei mesi successivi, si è svolto puntualmente nei modi che avevamo concordato in quei tre minuti, fino alla definizione della pratica, con soddisfazione di tutti i protagonisti e senza che ci fosse bisogno di risentirci nemmeno una volta.

Questo è anche il motivo per cui le mie riunioni e i miei appuntamenti non durano mai un minuto in più del necessario.

Diffida sempre di chi ama il proprio lavoro, facendone un idolo, perché finirà inevitabilmente per romperti i maroni 🌰🌰, probabilmente più volte.

Il lavoro è solo una cosa che si fa: l’unica soddisfazione è non farsene fagocitare o, cosa che sarebbe ancora peggio, non venirne ingrigiti, depressi, nevroticizzati, ma riuscire a farlo in modo agile, cioè col minor metodo possibile quanto a rapidità e qualità del risultato finale, cercando di non dover tendenzialmente mai ritornare su una cosa già fatta.

Il lavoro, dunque, va bene solo se anche con lui, come con tutte le altre cose della vita, riesci a giocare, altrimenti finisce per mangiarti e renderti simile a lui, esattamente come fa padre Crono con chi non riesce a prendere alla leggera il tempo che gli é concesso.

Ricordati che se se ti vanti di lavorare 12 ore al giorno stai in realtà esibendo un tuo fallimento, perché se devi lavorare per così tanto tempo per riuscire ad essere efficiente significa che il tuo lavoro vale poco e cioè alla fine che potrai anche amare il tuo lavoro, ma in realtà non sai lavorare…

059 761926 é il numero magico che devi chiamare quando hai un problema o una situazione legale. Segnatelo in rubrica e chiamalo per concordare il tuo appuntamento 1to1 con me ogni volta che ne hai bisogno per risolvere o, ancor meglio, prevenire un casino legale, tuo o della tua azienda.

Per tutto il resto, che resta sempre il meglio, ci vediamo lungo la strada.

Categorie
protocolli

Documenti in arrivo: una nuova cartella speciale.

Recentemente, abbiamo modificato un po’ il sistema per la trasmissione al nostro studio dei documenti, ma soprattutto per la gestione degli invii documentali, per renderlo più efficiente ed evitare perdite di tempo, considerato che la gestione del flusso documentale è uno degli aspetti fondamentali del lavoro di avvocato.

Voglio condividere alcune osservazioni con te perché credo che possa esserti utile, se sei cliente, per capire come trattiamo i documenti in ingresso mentre, se sei avvocato, per avere un modello di organizzazione cui trarre ispirazione (fermo restando che per gli avvocati è a disposizione il diverso blog specifico farelavvocatoebellissimo.it).

Il protocollo di riferimento per inviarci documenti si trova, da anni, qui. L’ho scritto e via via aggiornato nel corso degli anni, alcune cose all’epoca erano innovative, ora sono quasi superate, considerato che le persone sono diventate sempre più tecnologicamente abili, ma in alcune parti che possano sembrare scontate ho deciso comunque di lasciarlo a beneficio di lettori di livello più basso.

La novità di questi giorni è stata la creazione di una cartella apposita, ovviamente sincronizzata con dropbox, in cui verranno inseriti man mano tutti gli invii documentali da parte dei clienti, di solito ad opera della mia assistente che è la prima persona che li raccoglie.

Questa cartella viene poi «attenzionata» da Hazel in un Mac che utilizzo alla bisogna, che ogni volta che viene inserito un nuovo pdf lo passa all’OCR, in modo che poi sia molto più facilmente lavorabile e ricaricabile.

Al momento dell’appuntamento, vado a prendere l’invio documentale e lo inserisco o in una nuova cartella, se appunto la pratica è nuova, o all’interno di una o più cartella esistenti, se appunto l’invio riguarda una o più pratiche già aperte.

Può anche essere che alcuni documenti vadano nella cartella soggetto. Oltre alle cartelle delle pratiche, infatti, abbiamo cartelle «soggetti» dove mettiamo i documenti attinenti alla persona o azienda che possono essere rilevanti per tutte le pratiche che quel cliente ha aperto o aprirà con noi, come ad esempio documenti di identità, tessere del codice fiscale, ma anche polizze di tutela legale.

Operando in questo modo, ho scollegato il momento in cui il documento viene ricevuto dallo studio, cosa che può essere gestita dal personale amministrativo, da quello in cui viene inserito all’interno della posizione più appropriata nell’ormai vasto «file system» di tutte le pratiche e delle cartelle soggetti, approfittandone per effettuare alcune operazioni di cura del documento stesso, tra cui il passaggio all’OCR e quindi il riconoscimento del testo, ma anche il raddrizzamento delle pagine, in modo che poi all’appuntamento sia più facile lavorare sui documenti.

Grazie per aver letto il post, ricordati di iscriverti al blog per ricevere periodicamente i nuovi post. Se hai domande, o vuoi comunque dire la tua, lascia un commento qui sotto, risponderò volentieri.

Per qualsiasi problema legale, chiama il numero 059 761926 e prenota il tuo appuntamento, di persona presso lo studio di Vignola o tramite collegamento audiovisivo.

Categorie
avvocato risponde

Divorziare da coniuge all’esterno che non torna in Italia 🇮🇹: come fare?

DOMANDA – sono l’attuale compagna di un uomo che è separato legalmente da una cittadina messicana. Lui vuole divorziare, ma lei non vuole venire in Italia, dove è stato celebrato il matrimonio. Abbiamo letto sul suo sito di una possibile autorizzazione, non abbiamo ben capito di cosa si tratta. Le sarei grata se potesse spiegarmi e soprattutto se potesse essere la soluzione al nostro problema.


RISPOSTA – Non so cosa abbiate letto, la parola «autorizzazione» non sembra avere molto senso rispetto a situazioni di questo genere, inoltre potreste avere letto un post molto risalente e superato da novità normative e prassi intervenute successivamente.

Al momento, questo tipo di pratiche, se uno o entrambi i coniugi non possono venire in Italia, si fanno tramite convenzione di negazione assistita tramite collegamento audiovisivo.

Ne ho parlato diverse volte nel blog, per cui ti invito a fare una ricerca nei vecchi post.

In ogni caso, peraltro, non c’è molto da approfondire. Bisogna semplicemente iniziare il lavoro e, se l’altro coniuge riesce a dare la disponibilità per collegarsi, si può risolvere anche in un tempo molto breve.

Se vuoi un preventivo, puoi chiedermelo compilando il modulo apposito nel menu del blog, è gratuito.

Se invece vuoi prenotare già il tuo primo appuntamento, chiama ora lo studio al numero 059 761926 e concorda appunto il tuo primo appuntamento, concordando giorno ed ora con la mia assistente.

Puoi anche acquistare online direttamente da https://blog.solignani.it/assistenza-legale/consulenza/“>qui: in questo caso, sarà poi lei a chiamarti per concordare giorno ed ora della nostra prima riunione sul tuo caso; a questo link, puoi anche visualizzare il costo.

Naturalmente, se vivi e lavori lontano dalla sede dello studio – che è https://goo.gl/maps/sS4isyhSuYDnP3Nz5“>qui, a Vignola, provincia di Modena, in Emilia – questo primo appuntamento potrà tranquillamente avvenire tramite uno dei sistemi di videoconferenza disponibili, o persino tramite telefono, se lo preferisci; ormai più della metà dei miei appuntamenti quotidiani sono videocall.

Guarda questo https://youtu.be/ksoPba2DM1A“>video per sapere meglio come funzionerebbe il lavoro con me.


Ti lascio adesso alcuni consigli e indicazioni finali che, a prescindere dal problema di oggi, ti possono sempre essere utili.

  • 📧 Iscriviti oggi stesso, in ogni caso, al blog in modo da ricevere, sempre gratuitamente, futuri contenuti come questo, utili per sapere come meglio gestirsi nelle situazioni legali della vita di tutti i giorni. Per iscriverti al blog, vai in fondo alla pagina e inserisci la tua mail nella casellina: ti arriverà una mail cui dovrai dare conferma per attivare l’iscrizione.

  • 📺 Iscriviti subito al https://www.youtube.com/@avvocatidalvoltoumano“>canale YouTube degli avvocati dal volto umano e al https://blog.solignani.it/iscriviti-al-podcast/“>podcast dove trovi altri contenuti, sempre gratuiti e utili per capire come meglio gestire e soprattutto prevenire i problemi legali. Sia nel canale che nel podcast trovi già contenuti molto utili per chi ha un problema legale, che ti invito a guardare o ascoltare.

  • 👋 Entra oggi stesso nelle community degli avvocati dal volto umano: su https://t.me/avvocatidalvoltoumano“>telegram e su https://bit.ly/3RT11JG“>facebook e https://bit.ly/3YsE5Dx“>facebook. In questi gruppi potrai chiedere aiuto a me e agli altri avvocati presenti sulle situazioni legali che ti dovessero anche in futuro interessare.

  • 🙋‍♀️ Se vuoi, puoi mandare anche tu gratuitamente una tua domanda: compila questo https://bit.ly/3yiGsfd“>modulo.

  • 🎁 Valuta una https://blog.solignani.it/sistemi-tariffari/tutela-giudiziaria/“>assicurazione di tutela legale: la prossima volta che incontri un problema potresti gestirlo molto più agevolmente e a costo zero. Questo consiglio è fondamentale: non sottovalutarlo!

  • 😍 Metti «like» adesso, se ti è piaciuto questo post, e lascia un commento se vuoi dire la tua, risponderò volentieri; condividi liberamente, in qualsiasi modo, questo post se pensi che possa piacere o interessare a qualcun altro.

  • ⚖️ Per caso, sei un avvocato? Iscriviti subito alle potentissime risorse gratuite di «fare l’avvocato è bellissimo». Trovi tutto nella home page del https://www.farelavvocatoebellissimo.it“>blog, iscriviti a blog, canale youtube, podcast e segnati il numero da chiamare per quando vorrai iniziare a fare coaching con me.

Categorie
avvocato risponde

Contratto di locazione firmato ma non data copia: che fare?

DOMANDA – il 21 febbraio scorso ho firmato un contratto di locazione presso una società immobiliare, dopo aver pagato anticipatamente con bonifico istantaneo il giorno precedente. Durante la firma, il contratto mi è stato brevemente illustrato a voce, e mi è stato assicurato che avrei ricevuto una copia via mail. Tuttavia, nonostante le mie ripetute richieste scritte, fino ad oggi, 10 marzo, non ho ricevuto tale copia. Il mio ingresso nell’appartamento è previsto per il 1 aprile, ma mi è stato detto che non posso avere la copia fino alla registrazione presso l’Agenzia delle Entrate. Inoltre, durante una visita con il geometra, ho notato un problema di infiltrazione d’acqua e ho richiesto aggiornamenti per iscritto, ma non ho ricevuto risposte. Durante la visita, non mi è stato nemmeno permesso di prendere le misure dell’appartamento. È lecito negarmi la copia del contratto e non rispondere alle mie comunicazioni su questioni importanti come l’infiltrazione?

— RISPOSTA – La necessità di procedere alla registrazione del contratto presso l’agenzia delle entrate non ha niente a che vedere col diritto della parte del contratto stesso di avere una copia del medesimo.

Chi sottoscrive un contratto ha sicuramente diritto di averne un esemplare sia prima che dopo la firma dello stesso.

Per quanto riguarda il problema delle infiltrazioni, essendo un aspetto di tipo strutturale è sicuramente di competenza della proprietà.

Ti suggerirei di far mandare una pec con una diffida da un avvocato quanto prima, anche perché se il buongiorno si vede del mattino non siamo messi molto bene a quanto pare…

Se vuoi incaricarmi di confezionare e inviare la diffida, chiama ora lo studio al numero 059 761926 e prenota il tuo primo appuntamento, concordando giorno ed ora con la mia assistente.

Puoi anche acquistare online direttamente da qui: in questo caso, sarà poi lei a chiamarti per concordare giorno ed ora della nostra prima riunione sul tuo caso; a questo link, puoi anche visualizzare il costo.

Naturalmente, se vivi e lavori lontano dalla sede dello studio – che è qui, a Vignola, provincia di Modena, in Emilia – questo primo appuntamento potrà tranquillamente avvenire tramite uno dei sistemi di videoconferenza disponibili, o persino tramite telefono, se lo preferisci; ormai più della metà dei miei appuntamenti quotidiani sono videocall.

Guarda questo video per sapere meglio come funzionerebbe il lavoro con me.

—————

Ti lascio adesso alcuni consigli e indicazioni finali che, a prescindere dal problema di oggi, ti possono sempre essere utili.

• 📧 Iscriviti oggi stesso, in ogni caso, al blog in modo da ricevere, sempre gratuitamente, futuri contenuti come questo, utili per sapere come meglio gestirsi nelle situazioni legali della vita di tutti i giorni. Per iscriverti al blog, vai in fondo alla pagina e inserisci la tua mail nella casellina: ti arriverà una mail cui dovrai dare conferma per attivare l’iscrizione.

• 📺 Iscriviti subito al canale YouTube degli avvocati dal volto umano e al podcast dove trovi altri contenuti, sempre gratuiti e utili per capire come meglio gestire e soprattutto prevenire i problemi legali. Sia nel canale che nel podcast trovi già contenuti molto utili per chi ha un problema legale, che ti invito a guardare o ascoltare.

• 👋 Entra oggi stesso nelle community degli avvocati dal volto umano: su telegram e su facebook e facebook. In questi gruppi potrai chiedere aiuto a me e agli altri avvocati presenti sulle situazioni legali che ti dovessero anche in futuro interessare.

• 🙋‍♀️ Se vuoi, puoi mandare anche tu gratuitamente una tua domanda: compila questo modulo.

• 🎁 Valuta una assicurazione di tutela legale: la prossima volta che incontri un problema potresti gestirlo molto più agevolmente e a costo zero. Questo consiglio è fondamentale: non sottovalutarlo!

• 😍 Metti «like» adesso, se ti è piaciuto questo post, e lascia un commento se vuoi dire la tua, risponderò volentieri; condividi liberamente, in qualsiasi modo, questo post se pensi che possa piacere o interessare a qualcun altro.

• ⚖️ Per caso, sei un avvocato? Iscriviti subito alle potentissime risorse gratuite di «fare l’avvocato è bellissimo». Trovi tutto nella home page del blog, iscriviti a blog, canale youtube, podcast e segnati il numero da chiamare per quando vorrai iniziare a fare coaching con me.

Categorie
comunicazioni

Odio i lunedì!

Buongiorno fren.

La novità di oggi è che il flusso editoriale del blog degli avvocati dal volto umano cambia.

Dopo oltre vent’anni di pubblicazione di un nuovo post giuridico al giorno, passiamo ad un solo post alla settimana, che verrà pubblicato il lunedì mattina alle 7.

Le ragioni di questo cambiamento sono per lo più le seguenti:

  • necessità di coordinare le pubblicazioni con gli altri blog che curo e di cui trovi un elenco completo qui; ad esempio, come forse sai, terre dell’anima, il mio blog sul counseling, pubblica ogni mercoledì, mentre, sempre ad esempio, fare l’avvocato è bellissimo, il mio blog per avvocati ogni giovedì;
  • opportunità di fare spazio ad altre piattaforme, come tipicamente youtube, ma anche il podcast, in cui posso creare contenuti utilizzando altre e, per alcuni versi, più efficaci modalità di comunicazione;

  • opportunità di avere modo di creare contenuti meno numerosi ma poi anche al contempo più approfonditi di quello che si può fare quando, invece, si producono cinque nuovi post a settimana, che necessariamente sono più corti e non esaustivi;

  • spazio per creare più post generali su come si affrontano i problemi legali, che credo siano in fondo quelli più utili, quelli relativi alla nostra filosofia di lavoro, e meno post di risposta a domande degli utenti, che cominciano ad essere sempre un po’ quelli e con risposte necessariamente limitate dalle caratteristiche del mezzo.

Grazie per seguirmi sempre con così tanto affetto e considerazione.

Ti lascio con alcuni consigli e indicazioni finali:

  • iscriviti a tutti gli altri blog che possono essere di tuo interesse e alle altre risorse relative (canali YouTube, gruppi, ecc.)
  • iscriviti a questo blog per ricevere il post della settimana, che sarà ora ancora più importante e approfondito di quanto avvenuto in passato;

  • segnati il numero 059 761926 e ricordati di chiamarlo per concordare il tuo appuntamento ogni volta che devi affrontare una situazione o un problema legale

  • Perchè odiare di lunedì, in fondo? Ogni lunedì è un nuovo inizio… 

    Abbi cura di te.

    Categorie
    rassegna stampa

    Stalking: la maggior parte dei casi è gestibile.

    Stalking, perdonato dopo il recupero

    E vissero felici e… distanti.

    Il giorno 17.2.2024 la Gazzetta di Modena si occupa di un caso che è stato seguito dal mio studio in cui siamo riusciti ad ottenere una sentenza di non luogo a procedere per una persona cui era stato contestato il delitto di atti persecutori, che così ha potuto uscire dal processo penale senza nè una condanna nè un precedente.

    Naturalmente non è uscito «indenne» dalla vicenda: ha dovuto affrontare un percorso presso un centro antiviolenza e ha provveduto al risarcimento del danno nei confronti della vittima del reato.

    È importante sapere che situazioni di questo genere, che purtroppo sono sempre più frequenti, in connessione, a mio giudizio, con lo scadimento spirituale che caratterizza ogni giorno di più la società in cui ci troviamo a vivere, sono gestibili, sia dal lato di chi ne rimane vittima sia da quello di chi, purtroppo, se ne rende autore.

    È importante sempre essere disponibili a mettersi in gioco, non trascurare situazioni di questo tipo, essere disponibili ad un cambiamento e ad un percoros evolutivo, che è sempre utile nella vita di ognuno di noi.

    Per qualsiasi problema legale, il numero magico da chiamare è lo 059 761926. Chiama e prenota il tuo primo appuntamento con me.

    Nel frattempo, abbonati al blog in modo da ricevere il post del giorno con consigli fondamentali, che non trovi da nessuna altra parte, per affrontare e soprattutto prevenire i problemi legali.

    Categorie
    riflessioni

    Tutti i cuori scassati del mondo e il mio.

    I miei auguri di avvocato divorzista e counselor oggi vanno a tutti quelli che non sono stati perdonati per il grave ed esiziale errore di aver amato davvero.

    Quelli che vedo tutti i giorni ormai da trent’anni, persone che hanno perso per sempre la capacità di amare, proprio per averlo fatto troppo, troppo poco, male, bene, troppo bene o al momento sbagliato, insomma senza neanche aver capito cos’hanno poi sbagliato.

    Non fate gli spavaldi, però.

    Se ci crederete troppo, di essere diventati invincibili, la vita vi farà cadere di nuovo, perché noi uomini, grazie a Dio, siamo stupidi e senza stupidità non potremmo mai amare davvero nessuno.

    E ricordatevi pur sempre che, in fondo, meglio il cuore rotto nel petto che il q-lo nei pantaloni.

    Engioi!

    Categorie
    protocolli

    Notifica del precetto: e dopo?

    L’atto di precetto è quel documento che viene notificato a chi è stato condannato a pagare una determinata somma di denaro o a fare una certa cosa con cui appunto gli si chiede, per l’ultima volta, di pagare o fare quella cosa entro un termine di 10 giorni trascorsi i quali, se non fa quel che deve fare ed è previsto, inizierà un processo esecutivo nei suoi confronti, di solito un pignoramento, ma anche un giudizio per obblighi di fare o non fare, come ad esempio nei casi in cui l’obbligo di fare riguarda l’arretramento di un confine, ad esempio.

    Il precetto è previsto dall’art. 480 del codice di procedura civile.

    La notifica del precetto deve sempre avvenire a favore della parte personalmente, anche se la parte aveva in precedenza un suo avvocato. Il precetto, infatti, non fa parte del procedimento «a monte», ma ne inizia uno nuovo, appunto di natura esecutiva. Di solito, c’è una causa civile appunto a monte, o un procedimento monitorio, cioè per decreto ingiuntivo, al termine dei quali c’è un titolo, il celebre «titolo esecutivo», che è un provvedimento del giudice divenuto, a volte anche solo temporaneamente, esecutivo e che quindi può appunto essere messo in esecuzione, facendo precedere l’esecuzione dalla notifica del precetto.

    La notifica del precetto, inoltre, deve sempre avvenire tramite pec in tutti i casi in cui è possibile; questa è una novità della riforma Cartabia. È fondamentale controllare, il giorno stesso della notifica, che il debitore o comunque il soggetto «precettato», specialmente se non si tratta di un’azienda o libero professionista, che sono obbligati ad avere una pec, non sia iscritto ad INAD, perché se iscritto la notifica deve avvenire via pec e se fatta in modalità cartacea sarebbe invalida.

    Dopo la notifica, non c’è ovviamente nessun deposito telematico da fare, dal momento che si tratta di un processo nuovo, appartenente alla fase esecutiva. Al giudice della causa civile o del decreto ingiuntivo a monte non interessa niente, diciamo così, che tu abbia poi fatto o meno un atto di precetto col titolo che ti ha rilasciato. Eventualmente, il precetto sarà depositato in seguito, ma in un altro fascicolo telematico, una volta che sarà iniziato il pignoramento o comunque il processo esecutivo.

    Dopo aver inviato la notifica, quello che c’è da fare è innanzitutto controllare la bontà della stessa: se cartacea, bisognerà valutare cosa dice l’avviso di spedizione e gli altri eventuali documenti relativi alla consegna dell’atto; se via pec, bisogna controllare bene le due ricevute di accettazione e consegna: a volte pur nei database ufficiali sono presenti indirizzi che non sono validi o potrebbero esserci altri errori sempre di consegna che impedirebbero di ritenere valida la notifica. 

    Ovviamente, tutte le ricevute, sia quelle pec che nascono in origine come documenti digitali, sia quelle cartacee, che noi provvediamo sempre a scandire, vanno conservate con cura nella cartella digitale della pratica e sottoposta a backup e/o sincronizzazione in modo da evitare perdite di dati: noi usiamo come noto Dropbox for business.

    Una volta verificata la correttezza della notifica, bisogna annotare – noi a studio usiamo google calendar – la scadenza del termine dei 10 giorni appunto del precetto.

    Questo termine dei 10 giorni nel caso di notifica via pec decorre dal giorno stesso della notifica, che è il giorno anche del ricevimento. Nel caso, invece, della notifica cartacea, bisogna esaminare la ricevuta di ritorno della raccomandata e vedere come è avvenuta la consegna.

    La scadenza va inserita in google calendar inserendo tra gli «invitati» anche la parte assistita in modo che possa tenere sotto controllo l’andamnto della pratica, sempre – mi raccomando, è molto importante – impostando una notifica via mail il giorno stesso della scadenza, che serve per ricordarsi poi di fare le attività successive.

    Una volta scaduto il termine dei 10 giorni e ricevuto il «memo» da google calendar via mail che cosa si fa?

    Quasi sempre, si fa l’istanza di cui all’art. 492 bis cod. proc. civ., ma potrebbe esserci anche una situazione diversa, come ad esempio negli obblighi di fare, sopra richiamati, nei quali casi bisogna fare un ricorso al giudice dell’esecuzione.

    Di questi ulteriori adempimento ti parlerò in un altro post dedicato.

    Per qualsiasi problema legale, chiama il numero 059 761926 e prenota il tuo appuntamento, presso lo studio di Vignola o tramite collegamento audiovisivo.

    Iscriviti oggi stesso al blog per non perdere articoli fondamentali per la trattazione dei problemi legali come questo.