Si può parlare di mobbing sportivo nelle società dilettantistiche?

Io vorrei sapere se il mobbing sportivo è previsto anche nelle società dilettantistiche della pallanuoto.
Ad es un ragazzo non è stato avvisato della preparazione e dell’orario degli allenamenti ed è costretto ad allenarsi con un altra squadra e gli è stato negato il nulla osta. Si puó fare ricorso al diritto sportivo?

La risposta alla tua domanda secondo me è negativa, ma è sbagliata la domanda, come quasi sempre accade, nel senso che se è probabilmente vero che in caso di dilettanti non si possa parlare di mobbing – un concetto che ancora non ha ricevuto organico recepimento legislativo anche nel caso classico del lavoro dipendente – ciò non significa che quei comportamenti siano legittimi.

Se il disagio e le condotte ostative persistono, suggerirei di far inviare intanto una diffida da un avvocato, valutando poi in base alla piega che prendono le cose.

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: