Il venditore di un bene difettoso può chiedermi 1300€ di spese postali per la riparazione?

ho acquistato un gps da un’azienda di ancona al secondo utilizzo la macchina non ha funzionato più, quindi l’ho inviata a mie spese all’azienda per l’assistenza dovuta. il tiolare mi ha anticipato che se il problema è dovuto a un cattivo funzionamento delle radio che con cui parlano i due gps tra di loro li deve inviare alla casa costruttrice cinese e le spese di spedizione circa 1300 euro sono a mio carico. Nell’eventualità come di dovrei comportare, devo fare un’azione legale?

La richiesta di spedizione è illegittima a mio giudizio ed inoltre assolutamente sproporzionata nel suo ammontare, tanto che si dovrebbero forse valutare gli estremi per un tentativo di truffa.

Naturalmente, per tutelarti e fare un’azione legale, devi prima valutare la convenienza di procedere contro il venditore, cercando di capire che solvenza possa avere o meno.

Per ulteriori dettagli, ti invito a consultare la nostra scheda sul recupero crediti, che contiene osservazioni che si applicano anche in questi casi.

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: