Causa continuamente rimandata: si può velocizzare?

per la seconda volta mi capita che la data fissata per l’udienza venga spostata per motivi personali del giudice di un anno. Udienza fissata per il 28 marzo 2019, per indisponibilita’ del giudice viene rinviata al 23 febbraio 2020.
Altre udienze precedenti sempre per lo stesso motivo :
udienza fissata per il 16.10.2017 viene rinviata d’ufficio al 13.9.2018
ed ancora dal 16.2. 2017 rinvio al 13.9.18.
Insomma da come si vede e’ un vero strazio al quace non so se e’ possibile fare qualcosa oppure reclamare presso il tribunale.. Non so quanto mi durera’ questa causa se continuano rinvii di anno in anno. Della cosa (appena saputo dell’ultimo rinvio) il mio sistema nervoso e’ andato alle stelle. Chiedo se e’ possibile fare qualcosa contro questo sistema (che cosidero e scusatemi.. ) schifoso.

In linea di principio, si potrebbe fare una istanza di prelievo, ma bisognerebbe innanzitutto verificarne l’eventuale fondamento, in relazione all’oggetto della causa e alle circostanze in cui si inserisce, tutti elementi di cui non hai parlato affatto, inoltre si tratta di un’iniziativa che ha generalmente molto scarse possibilità di successo, cadendo in un sistema giudiziario che, per tanti motivi che non è il caso di stare qui a ricordare, non può procedere più speditamente di quanto già proceda.

È esperienza comune di tutti i cittadini, purtroppo, ed è anche per questo che consiglio da due decenni almeno di stare lontano dal sistema giudiziario, non solo quello italiano, ma anche di un qualsiasi altro paese, il più possibile, cercando soluzioni stragiudiziali e rivolgendocisi solo quanto purtroppo non è possibile trattare il problema in nessun altro modo.

Se è vero che non è possibile velocizzare la causa in alcun modo, si può tuttavia chiedere un risarcimento allo stato italiano per l’eccessiva durata del giudizio, secondo le regole previste per l’equa riparazione, alla cui scheda approfondita rimando per un maggior riguardo sul tema.

Fai attenzione, però, che il tuo avvocato abbia svolto le richieste necessarie – i cosiddetti rimedi preventivi – per poter preservare il tuo diritto a riguardo, come spiego meglio in questo post che ti invito a leggere attentamente.

Se vuoi approfondire ulteriormente, puoi valutare di acquistare una consulenza. Iscriviti al mio blog, per non perdere post utili per orientarti nella vita di tutti i giorni, sia nei problemi legali che personali.

About Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Counselor. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Di la tua!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

× Lasciaci un vocale!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: