Anima: che rapporto hai con la tua?

L’anima ce l’abbiamo tutti.

Solo che molti oggigiorno scelgono di fare finta di no.

Oppure di non ascoltarla

Un abbraccio.

«Essere emotivamente sani in un mondo malato genera, inevitabilmente, un grande dolore e porta a sentirsi diversi ed emarginati.
Gente impopolare. Derisa dalla legge del più forte.
Queste persone coltivano la certezza che la vita abbia un significato diverso per ciascuno e rispettano ogni essere vivente, sperimentando così una grande ricchezza di possibilità.
Non seguono una religione, ma ascoltano con religiosa attenzione i dettami del proprio mondo interiore.
É gente che non ama la competizione, la sopraffazione e lo
sfruttamento, perché scorge un pezzetto di sé in ogni cosa che esiste. Gente che non riesce a sentirsi bene in mezzo alla sofferenza e incapace di costruire la propria fortuna sulla disgrazia di altri. Sanno scherzare, senza prendere in giro.
Pagano di persona il prezzo delle proprie scelte e preferiscono perdere, pur di non barattare la dignità.
Sono fatti così.
Gente poco normale, di questi tempi.
Gente con l’anima.»

(Carla Sale Musio – da “La personalità creativa”)

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: