Ottemperanza: se la Pubblica Amministrazione non esegue le sentenze.

mio figlio ha vinto una causa al Consiglio di Stato a Dicembre 2018 contro il Comune di Roma ma ad oggi nonostante vari solleciti fatti dal nostro avvocato, ancora non ha ricevuto il rimborso di circa 7000 €.
Cosa si può fare?
Esiste un ufficio nei Comuni al quale mi posso presentare di persona

Dopo aver vinto una causa amministrativa al TAR o al Consiglio di Stato, per ottenere l’adempimento di quanto previsto dalla sentenza o altro provvedimento favorevole ci sono due strade:

1) continuare a dialogare con l’ente che dovrebbe fare quanto previsto, sollecitando e valutando insieme ai suoi rappresentanti, a volte anche per accordi sui dettagli, oppure

2) instaurare il giudizio di ottemperanza.

Di solito, si inizia col il punto 1 e si procede al 2 solo nel momento in cui si raggiunge ragionevolmente la convinzione che è inutile proseguire «con le buone» e che è meglio procedere subito con l’ottemperanza.

Questo naturalmente è solo uno schema tipico, nel senso che la relazione in cui questi metodi stanno tra loro può cambiare: si può fare subito l’ottemperanza, se non si vuole perder tempo, si possono usare entrambi gli approcci contemporaneamente, si può continuare a «trattare» anche dopo l’instaurazione del giudizio di ottemperanza.

Il giudizio di ottemperanza è regolato oggi dall’art. 114 del codice del processo amministrativo, alla cui lettura ti rimando per maggiori approfondimenti, che ha reso superflua in diritto la previa diffida ad adempiere, cosa che personalmente invece consiglio quasi sempre di fare ugualmente.

Il giudizio di ottemperanza si può proporre solo entro dieci anni dalla sentenza, analogamente all’esecuzione civile che va in prescrizione col decorso del termine decennale.

Se vuoi un preventivo per il giudizio di ottemperanza, puoi chiedercelo compilando l’apposita voce nel menu principale del blog. Per eventuale assistenza nella negoziazione con l’ente tenuto all’adempimento, puoi valutare uno dei nostri pacchetti di ricarica.

Una consulenza di approfondimento, invece, a mio giudizio non varrebbe la pena di farla, anche se ovviamente noi restiamo a disposizione.

Iscriviti al blog per ricevere il fondamentale post del giorno, dal lunedì al venerdì, festivi esclusi.

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: