Testimoniare la bellezza tutti i giorni.

L’insegnamento cristiano, che é tutto ciò di cui ha bisogno l’uomo contemporaneo, non può tuttavia mai essere imposto – ed è giusto così.

Può essere solo proposto.

Su questo credo che tu sia d’accordo.

Può essere solo proposto. É così che ha voluto Dio stesso, quando ci ha donato il libero arbitrio.

Ma, appunto, va proposto: nel senso che é un punto di vista da indicare agli altri tutte le volte in cui é possibile.

É preciso dovere di ogni cristiano mostrare agli altri la bellezza di questa tradizione sapienziale e, per chi crede, di questa fede e di come possa fornire strategie molto più funzionali anche per affrontare la contemporaneità.

Viviamo in questo mondo, ma non siamo di questo mondo. O, come dice persino Marco Aurelio, nel «vangelo dei pagani», l’esistenza é battaglia e sosta in terra straniera.

«Quello che vi dico nelle tenebre voi ditelo nella luce e quello che ascoltate all’orecchio voi annunciatelo dalle terrazze.»

(Matteo 10, 27)

Non devi mai avere paura del mondo, perché tu non sei del mondo.

Dentro di te c’è un’anima immortale, come dentro alla tua bocca ci sono i denti.

Non devi mai avere paura o vergogna di questo, non devi mai
intimorirti per il solo fatto di essere un risvegliato in un mondo di addormentati.

Con amore, solo con amore, in nessun altro modo, devi sempre mostrare agli altri che c’è un punto di vista diverso per guardare le cose.

La tua cifra deve essere sempre il garbo, non la odiosa solarità narcisistica del “io dico sempre quello che penso” a costo di offendere le persone.

Testimoniare non significa offendere gli altri per le loro idee, ma solo proporre con garbo le tue.

O anche solo testimoniare, sempre con garbo e buona educazione, che non sei d’accordo con le loro, tanto per fare venir meno il manto di unanimità con cui a volte si pretenderebbe di avvolgere idee aberranti.

Verrai deriso, contestato, criticato, ma per affrontare queste situazioni ho trovato un metodo infallibile che consiglio anche a te e cioè sbattermene completamente i maroni.

Lascia che ognuno creda ciò che preferisce, l’importante è dargli una possibilità, poi lui fa quello che vuole.

Però quella possibilità devi dargliela, altrimenti la colpa diventa anche tua.

Altrimenti… sei un vigliacco e non sei degno di una fede così gloriosa? Lo lascio decidere a te.

Ogni cristiano é un seminatore e non deve smettere mai di seminare.

La maggior parte dei semi che disperde sulla terra, come ci insegna il Vangelo stesso, finiranno infecondi, ma una piccola parte germoglierà e impedirà al mondo di marcire davvero.

Se ognuno di noi fa la sua parte per la bellezza, per la fede, per tornare al cuore, per essere un uomo vero, che le donne le protegge, anche sino al sacrificio, e una donna vera, che la famiglia la sorregge e sostiene e non la butta nel cesso, tutto diventerà migliore per questa nostra specie di scimmie evolute, cui é stato assegnato il difficile compito di unire la terra al cielo.

Non andare a letto se non hai gettato almeno un seme ogni giorno.

Cristo è morto sulla croce per noi, tu puoi sopportare le critiche di un idiota su facebook e persino nella vita reale.

[condividi, se… condividi]

«Se un uomo non è disponibile a correre qualche rischio per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla o è lui che non vale nulla.» (Ezra Pound)

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: