Confine violato: come ripristinarlo nel punto corretto?

Quando I miei genitori erano in vita, nel fare il muretto di confine, i muratori trovarono un alberello del vicino nella nostra proprietà e li fecero il confine, mio padre si ripromise in seguito di sistemare, ma non fece in tempo, ora voglio vendere e sulla piantina catastale il confine è lineare, praticamente c’è da riprendersi circa 20mq. Come mi devo comportare? Premetto che non c’è nessuno scritto.

Mancano alcuni dettagli fondamentali per inquadrare correttamente il caso, come ad esempio il tempo più o meno effettivamente trascorso.

Ad ogni modo, la cosa da fare adesso è una diffida tramite avvocato al vicino ad arretrare e ripristinare la corretta linea di confine, con la prospettazione, in difetto, di instaurazione di una vertenza anche giudiziale, cioè l’azione di regolamento dei confini.

Ovviamente, sarebbe stato preferibile muoversi molto tempo prima e non adesso che hai intenzione di vendere perché una vertenza di certo non agevola la situazione.

Non esistono, tuttavia, soluzioni di diverso tipo o «magiche» per sistemare in tempi rapidi.

Se vuoi procedere con la diffida, puoi acquistarla da qui. Per sapere meglio come funziona il lavoro con me, puoi ascoltare questa puntata del podcast.

Iscriviti al blog per ricevere gratis tutti i contenuti che verranno pubblicati in futuro.

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: