Categorie
avvocato risponde

Mi sono separata per colpa di mia suocera: e adesso cosa faccio?

Che cosa si può fare per gestire una situazione di crisi familiare causata e aggravata da una suocera troppo invadente?

DOMANDA – io ho avuto dei problemi con il mio ex con qui ho una bambina di 14 mesi ,per colpa di mia suocera che ci ha fatti lasciare . A maggio 2023 mi si è presentata nel mio negozio commerciale con la scusa di chiarire ,la faccio accomodare gentilmente per ascoltarla ,ma appena la contraddico si inizia a scaldare ed è iniziata una discussione con offese e rinfacci vari e i toni si sono alzati un po troppo anche d’avanti un cliente che nel frattempo era arrivato.La invito ad uscire dal mio negozio ma lei continuava a strillare ,fino che dopo la quarta volta si decice ad andarsene strillando . Dopo questo accaduto ci siamo lasciati con il figlio completamente succube della madre ed io non avendo ricevuto scuse da entrambi ,ho diffidato mia suocera per i suoi comportamenti sia con me e sia con mia figlia che tra l’alto la chiamava(troietta zoccoletta) ! Adesso stiamo con gli avvocati ed io sono preoccupata perché il mio ex vive con lei e vuole portare mia figlia con questa pers

— RISPOSTA – Andate prima possibile da un mediatore familiare per provare un percorso di sedute nel corso del quale vedere se possibile riconciliarvi o, all’opposto, come meglio regolamentare la separazione, l’affido di vostra figlia e più in generale la situazione che vi vede, e vi vedrà sempre, nonostante tutto, coinvolti.

Tua figlia è molto piccola e la ostilità della suocera, sbaglierò io, ma non mi sembra mai una motivazione sufficiente per disfare una famiglia che è stata benedetta con l’arrivo di uno o più figli, specialmente quando appunto sono ancora molto piccoli.

Generazioni intere precedenti alle nostre hanno avuto a che fare con suocere e suoceri insopportabili, riuscendo un po’ a trovare una chiave per relazionarsi e un po’ a farsi andar bene la situazione nell’interesse delle persone più deboli coinvolte – mi riferisco ancora una volta ai figli.

Queste osservazioni non vogliono certo essere un giudizio, che del resto sarebbe impossibile dal momento che non conosco affatto la tua situazione nè quello che hai vissuto, al di là di queste poche righe che hai voluto condividere con me, ma un invito alla riflessione.

Una volta che avrai fatto le tue considerazioni, il primo passo per trattare la situazione – è molto importante passare prima possibile alla fase del fare – è quello di inviare un invito alla mediazione.

Oltre a questo, o magari dopo che avete provato la mediazione, è importante fare normare l’affido della piccola dal tribunale, in modo che abbiate un minimo di regole di base per la gestione della stessa.

Se vuoi approfondire ulteriormente la questione, o incaricarmi già di assisterti, chiama ora lo studio al numero 059 761926 e prenota il tuo primo appuntamento, concordando giorno ed ora con la mia assistente.

Puoi anche acquistare online direttamente da qui: in questo caso, sarà poi lei a chiamarti per concordare giorno ed ora della nostra prima riunione sul tuo caso; a questo link, puoi anche visualizzare il costo.

Naturalmente, se vivi e lavori lontano dalla sede dello studio – che è qui, a Vignola, provincia di Modena, in Emilia – questo primo appuntamento potrà tranquillamente avvenire tramite uno dei sistemi di videoconferenza disponibili, o persino tramite telefono, se lo preferisci; ormai più della metà dei miei appuntamenti quotidiani sono videocall.

Guarda questo video per sapere meglio come funzionerebbe il lavoro con me.

—————

Ti lascio adesso alcuni consigli e indicazioni finali che, a prescindere dal problema di oggi, ti possono sempre essere utili.

• 📧 Iscriviti oggi stesso, in ogni caso, al blog in modo da ricevere, sempre gratuitamente, futuri contenuti come questo, utili per sapere come meglio gestirsi nelle situazioni legali della vita di tutti i giorni. Per iscriverti al blog, vai in fondo alla pagina e inserisci la tua mail nella casellina: ti arriverà una mail cui dovrai dare conferma per attivare l’iscrizione.

• 📺 Iscriviti subito al canale YouTube degli avvocati dal volto umano e al podcast dove trovi altri contenuti, sempre gratuiti e utili per capire come meglio gestire e soprattutto prevenire i problemi legali. Sia nel canale che nel podcast trovi già contenuti molto utili per chi ha un problema legale, che ti invito a guardare o ascoltare.

• 👋 Entra oggi stesso nelle community degli avvocati dal volto umano: su telegram e su facebook e facebook. In questi gruppi potrai chiedere aiuto a me e agli altri avvocati presenti sulle situazioni legali che ti dovessero anche in futuro interessare.

• 🙋‍♀️ Se vuoi, puoi mandare anche tu gratuitamente una tua domanda: compila questo modulo.

• 🎁 Valuta una assicurazione di tutela legale: la prossima volta che incontri un problema potresti gestirlo molto più agevolmente e a costo zero. Questo consiglio è fondamentale: non sottovalutarlo!

• 😍 Metti «like» adesso, se ti è piaciuto questo post, e lascia un commento se vuoi dire la tua, risponderò volentieri; condividi liberamente, in qualsiasi modo, questo post se pensi che possa piacere o interessare a qualcun altro.

• ⚖️ Per caso, sei un avvocato? Iscriviti subito alle potentissime risorse gratuite di «fare l’avvocato è bellissimo». Trovi tutto nella home page del blog, iscriviti a blog, canale youtube, podcast e segnati il numero da chiamare per quando vorrai iniziare a fare coaching con me.

Ti è piaciuto il post? Usa qualche secondo per supportare Tiziano Solignani su Patreon!
Become a patron at Patreon!

Di Tiziano Solignani

L'uomo che sussurrava ai cavilli... Cassazionista, iscritto all'ordine di Modena dal 1997. Mediatore familiare. Counselor. Autore, tra l'altro, di «Guida alla separazione e al divorzio», «Come dirsi addio», «9 storie mai raccontate», «Io non avrò mai paura di te». Se volete migliorare le vostre vite, seguitelo su facebook, twitter e nei suoi gruppi. Se volete acquistare un'ora (o più) della sua attenzione sui vostri problemi, potete farlo da qui.

Tu che cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.