Categorie
diritto

Posso fare un ricorso per decreto ingiuntivo senza avvocato per recuperare le spese straordinarie?

Vorrei sapere, essendo in separazione giudiziale, se per ottenere le spese straordinarie devo sempre e comunque agire attraverso un avvocato o quando si concluderà l’iter posso rivolgermi direttamente io ai Giudice di Pace visto che si prospetta una vita di lotta con il mio ex marito. Cosa vuole dire fare un decreto ingiuntivo?
È un discorso piuttosto lungo e impegnativo.

Per bassi importi, si può anche stare in giudizio da soli, ma diventa davvero difficile per chi non ha mai avuto a che fare con gli uffici giudiziari, quelli UNEP e così via. Ci si può sempre provare, naturalmente, ma bisogna avere la fortuna di trovare un cancelliere disponibile a fornire con tanta gentilezza le informazioni necessarie, che non sono poche, tanta capacità di comprensione dei meccanismi burocratici e giudiziari e anche molta pazienza.

Magari, fatto il primo ricorso, notificato e messo in esecuzione, per il secondo si fa meno fatica, sulla scorta dell’esperienza del precedente.

L’altra soluzione è attendere che si accumulino arretrati per un certo importo e solo in quel caso rivolgersi ad un avvocato.

Mi rendo conto però che per molte persone separate con figli la gestione delle spese straordinarie non è assolutamente facile, perché gli importi sono talmente tanto bassi che uno rischia di spendere più soldi di avvocato di quelli che deve recuperare, circostanza di cui si approfittano, in fondo, i debitori.

Un ebook in cui insegnare ai genitori separati come auto-tutelarsi potrebbe essere un’idea da mettere in cantiere, come sempre il problema è sempre il tempo e le prospettive non dico di guadagno ma almeno di recupero del tempo e delle risorse spese.

Categorie
diritto

Per la redazione di una diffida mi conviene andare da un legale?

Sono il legale rappresentante di un’associazione animalista di Aprilia,vorrei sapere se posso inviare un atto stragiudiziale di significazione e di diffida al Comune, per inadempienze concernenti la tutela degli animali oppure devo per forza rivolgermi ad un legale.

La diffida, come dici tu stesso, è un atto stragiudiziale, quindi non è per legge obbligatoria l’assistenza di un legale.

Il fatto che non sia obbligatoria per legge non significa tuttavia che non sia preferibile farsi seguire da un avvocato: dipende dal contenuto che deve essere inserito nella diffida e, in ultima analisi, dal tipo di problema che, con questa diffida, si deve trattare.

Quando si mandano atti di questo genere, si mettono varie cose per iscritto e generalmente si può vedere che le persone che decidono di farli in proprio, senza l’aiuto di un avvocato, abbastanza spesso commettono errori, solitamente scrivendo troppe cose, assolutamente non necessarie, che poi vengono utilizzate contro di loro dalle altre parti.

Inoltre c’è il rischio di non conoscere effettivamente gli aspetti giuridici della materia, e di finire per citare disposizioni a sproposito, omettendo invece di indicare quelle che sarebbero applicabili nel caso in questione.

In definitiva, è una scelta a tua discrezione, in base all’importanza che dai al problema di cui ti devi occupare. Considera il costo di rivolgerti ad un avvocato, ad esempio nel nostro caso quello per l’invio di una diffida è compreso e indicato nella nostra pagina per la consulenza, e paragonalo con il tuo interesse a che la cosa sia fatta, da un lato, nel miglior modo possibile, o, dall’altro, anche così così, che va bene lo stesso.

È comunque quando ti si rompe l’automobile, puoi ripararla da solo (almeno in certi casi, in altri scatta l’obbligo di rivolgerti ad un’autofficina autorizzata), oppure puoi andare dal meccanico. In base al tipo di guasto (è chiaro che l’accendisigari è molto diverso dall’impianto dei freni) puoi decidere di provare a rimediare da solo ovvero di andare da un professionista.