Categorie
avvocato risponde

Area confinante alla mia in completo degrado: cosa posso fare?

DOMANDA – io ed il mio vicino abbiamo problemi con una proprietà che confina con noi. Dopo la morte dei veri proprietari l’apprezzamento di terreno è diventato un immondia unica e purtroppo non facendo più manutenzione abbiamo problemi di topi e bisce . Abbiamo più volte in questi 4 anni chiesto ti tagliare l’erba e ripulire ma il signore che dice di affittare il podere per dispetto taglia e ripulisce la parte visibile dalla strada e la parte interna che confina da noi non la fa. E dice pure che non la farà perché per ora l’erba è le piante non vengono dalle nostre parti. Allora se fosse solo l’erba le foglie niente sarebbe. Ma al mese di giugno siamo stati 3gg con una biscia un casa e non riuscivamo prenderla. Abbiamo segnalato il tutto ma nulla. La mia vicina questa estate, lei ha una piscina nel prato, era disperata perché aveva le bisce che giravano . Noi abbiamo documentato tutto con foto e video. Cosa possiamo fare

— RISPOSTA – Bisogna individuare gli attuali proprietari, cioè gli eredi dei proprietari precedenti, per poi inviare a loro una diffida, tramite un avvocato, di provvedere alla manutenzione del fondo da cui provengono immissioni dannose e altri fatti pregiudizievoli.

Se è incerta la individuazione degli eredi, perché nessuno dei chiamati all’eredità ha ancora provveduto all’accettazione, bisogna fare un ricorso per la nomina di un curatore di eredità giacente in modo che i beni ereditari, nell’attesa dell’accettazione da parte di uno o più chiamati o della devoluzione allo Stato, venga regolarmente amministrata, sia nell’interesse dell’eredità stessa sia dei terzi, di cui fate parte ovviamente anche voi.

Coltivare una posizione di questo genere potrebbe diventare dispendioso in termini di spese legali, ma, trattandosi del valore e del godimento del vostro immobile, potrebbe valerne comunque la pena, per cui vi suggerirei di valutare di procedervi comunque, anche considerando che comunque le spese si possono valutare man mano.

Se vuoi approfondire ulteriormente la questione, o comunque iniziare già a lavorare sulla stessa, chiama ora lo studio al numero 059 761926 e prenota il tuo primo appuntamento, concordando giorno ed ora con la mia assistente.

Puoi anche acquistare online direttamente da qui: in questo caso, sarà poi lei a chiamarti per concordare giorno ed ora della nostra prima riunione sul tuo caso; a questo link, puoi anche visualizzare il costo.

Naturalmente, se vivi e lavori lontano dalla sede dello studio – che è qui, a Vignola, provincia di Modena, in Emilia – questo primo appuntamento potrà tranquillamente avvenire tramite uno dei sistemi di videoconferenza disponibili, o persino tramite telefono, se lo preferisci; ormai più della metà dei miei appuntamenti quotidiani sono videocall.

Guarda questo video per sapere meglio come funzionerebbe il lavoro con me.

—————

Ti lascio adesso alcuni consigli e indicazioni finali che, a prescindere dal problema di oggi, ti possono sempre essere utili.

• 📧 Iscriviti oggi stesso, in ogni caso, al blog in modo da ricevere, sempre gratuitamente, futuri contenuti come questo, utili per sapere come meglio gestirsi nelle situazioni legali della vita di tutti i giorni. Per iscriverti al blog, vai in fondo alla pagina e inserisci la tua mail nella casellina: ti arriverà una mail cui dovrai dare conferma per attivare l’iscrizione.

• 📺 Iscriviti subito al canale YouTube degli avvocati dal volto umano e al podcast dove trovi altri contenuti, sempre gratuiti e utili per capire come meglio gestire e soprattutto prevenire i problemi legali. Sia nel canale che nel podcast trovi già contenuti molto utili per chi ha un problema legale, che ti invito a guardare o ascoltare.

• 👋 Entra oggi stesso nelle community degli avvocati dal volto umano: su telegram e su facebook e facebook. In questi gruppi potrai chiedere aiuto a me e agli altri avvocati presenti sulle situazioni legali che ti dovessero anche in futuro interessare.

• 🙋‍♀️ Se vuoi, puoi mandare anche tu gratuitamente una tua domanda: compila questo modulo.

• 🎁 Valuta una assicurazione di tutela legale: la prossima volta che incontri un problema potresti gestirlo molto più agevolmente e a costo zero. Questo consiglio è fondamentale: non sottovalutarlo!

• 😍 Metti «like» adesso, se ti è piaciuto questo post, e lascia un commento se vuoi dire la tua, risponderò volentieri; condividi liberamente, in qualsiasi modo, questo post se pensi che possa piacere o interessare a qualcun altro.

• ⚖️ Per caso, sei un avvocato? Iscriviti subito alle potentissime risorse gratuite di «fare l’avvocato è bellissimo». Trovi tutto nella home page del blog, iscriviti a blog, canale youtube, podcast e segnati il numero da chiamare per quando vorrai iniziare a fare coaching con me.

Categorie
diritto

Per incassare da un defunto i cui eredi rinunciano come posso fare?

praticamente ho comprato casa fine 2009 ,e dopo poco ho scoperto vizi occulti e ho intentato causa alla venditrice.lei ha chiamato in causa anche l’architetto direttori dei lavori,il quale ha aperto un sinistro presso la sua assicurazione.la sentenza mi ha dato ragione e ha condannato l’assicurazione del DL a pagare alla venditrice la somma di euro 20mila euro.la venditrice a sua volta dovrebbe pagare la medesima somma più spese legali e ctu.pultroppo pochi mesi fàla venditrice è deceduta e i figli il 17 ottobre 13 faranno la rinuncià dell’ eredità .il nostro avvocato non trovo una soluzione su come intascare la somma.
inoltre è normale che un avvocato all inizio della causa cioè 08/10 ci prospetta una spesa max di 8mila euro poi nel 08/12 ci ”costringe ”’a firmare un contratto di 12mila euro dicendo se in caso di non vittoria o altro cioè come il mio caso adesso! ci veniva notevolmente incontro.mi trovo che devo pagare quasi quanto dovrei prendere sempre se li prenderò!

Lo strumento previsto dalla legge per ipotesi di questo tipo è quello della nomina del curatore di eredità giacente.

Si tratta, tuttavia, di una iniziativa da valutare per bene sotto il profilo della convenienza, perché occorre attivare la procedura di nomina, cosa che richiede nuovamente l’assistenza di un avvocato, e che comporta delle spese. Inoltre il curatore dell’eredità, una volta nominato, non potrà certo limitarsi a pagare chi ha fatto istanza per la sua nomina ma dovrà appunto amministrare tutta l’eredità, pagando anche altri che dovessero avere diritti di credito e secondo i diritti di prelazione (cioè di preferenza) di tutti. Questo significa che se, ad esempio, ci fossero dei lavoratori dipendenti titolare di diritti di credito questi avrebbero diritto di precedenza nei pagamenti.

Per dire di più, e vedere se ci potessero essere altre strade, bisognerebbe leggere e studiare la sentenza definitori del giudizio.

Per quanto riguarda il problema con il legale e i suoi compensi, bisognerebbe avere più dettagli e soprattutto vedere il contratto… Ti sembrerà strano ma quando c’è un contratto scritto per fare qualsiasi considerazione bisogna per prima cosa far capo a quello 😉