fallimento

Fallimento: è possibile cancellarlo?

gomma cancellazione

vorrei sapere il costo totale per la cancellazione di un fallimento che è stato dichiarato nel Settembre del 2005 e chiusosi nel 2015. Il fallimento è stato dichiarato dal Tribunale di Pordenone, ma io sono nata a Napoli. Vorrei inoltre, se possibile, sapere la tempistica per la pratica in questione. Purtroppo, in situazioni come queste, prima di poter fare un preventivo, bisogna fare un lavoro preliminare di approfondimento, per valutare se e come è possibile rimuovere le … Continue reading

Vecchio fallimento: cosa risulta ora?

nel 2008 sono stato dichiarato fallito . ero il socio accomandatario di una SAS fallita il cui fallimento si è concluso nel 2016 . Al casellario giudiziale sono ancora iscritto? cosa devo fare? ho aperto una impresa con il regimo forfettario . cosa rischio? Ti ringrazio per la grande stima che nutri nei miei superpoteri, ma in realtà non ho alcun modo di sapere che cosa risulta al casellario giudiziale nei tuoi confronti. Il primo passo per … Continue reading

Bancarotta fraudolenta e nuova impresa: come fare?

Nell’episodio di oggi, parliamo delle persone che sono state condannate per bancarotta fraudolenta e che in base alla legislazione vigente non possono per 10 anni aprire una nuova impresa. A riguardo tuttavia è intervenuta una sentenza della Corte costituzionale. La Consulta ha riconosciuto l’incostituzionalità della norma che prevede pene accessorie di durata fissa di dieci anni – quali l’inabilitazione all’esercizio di una impresa commerciale e l’incapacità di esercitare uffici direttivi nelle imprese. Più in particolare, ha sancito … Continue reading

Due aziende invece di una: che fare?

ho fatto causa per licenziamento ingiusto,la causa comprende 2 aziende separate sotto i 15 dipendenti, nel procedimento con documenti e testimonianze si e provato che le 2 aziende in realta ne sia una,il 12 febbraio esce la sentenza. nel frattempo visto come si sono messe le cose la controparte ha provveduto a chiudere per fallimento una delle aziende cioe quella dove io ero assunto.ha obbligato gli operai restanti alle dimissioni per poi aprire um altra azienda sempre … Continue reading

Polizza di tutela legale per appello: si può fare?

necessito di una polizza che copra le spese legali e processuali ad un minore di anni 14. Udienza avuta il 27 settembre, ora ricorso all’appello. Per l’ennesima volta, «purtroppo» non si può fare una polizza, di qualsiasi genere, dopo che un sinistro si è già verificato. Come potresti pensare di andare a sottoscrivere una polizza infortuni dopo essere, ad esempio, caduto dalle scale? Se funzionasse in questo modo, nessuno andrebbe più a sottoscrivere contratti di assicurazione. Perché … Continue reading

Cancellazione dal registro dei falliti: come procedere?

Vorrei avviare una pratica per la cancellazione di un fallimento dal casellario, essendo un fallimento del 1990. Vorrei indicazioni da Voi come cominciare la procedura ed un contatto Per la cancellazione di un nominativo dal registro dei falliti, abbiamo pubblicato un apposito post che spiega come funziona la relativa pratica, che puoi trovare qui e che ti invito a leggere attentamente. Nel post, troverai anche un esempio di ricorso e di provvedimento emesso, in seguito, di cancellazione. … Continue reading

Amministratore di società fallita: che fare?

Nel 2009 in qualità di socio amministratore di una srl, abbiamo portato i libri in tribunale chiedendo un fallimento in propio. A distanza di un paio d’anni il fallimento è stato chiuso. Volevo sapere se è possibile ottenere la cancellazione del mio nominativo come fallito, quali procedure devono essere fatte e sopratutto anche i tempi. Innanzitutto, conviene valutare se sussistono i presupposti per richiedere l’esdebitazione, di cui parlo più approfonditamente in questo precedente post che ti invito … Continue reading

Accertamento del passivo e domande pregiudiziali.

Pubblicato da Avv. Domenico Rosati   Indice L’esclusività del rito dell’accertamento del passivo: le eccezioni previste dalla legge. La sentenza della Cassazione n. 3953 del 29 febbraio 2016 sulla procedibilità della domanda pregiudiziale nelle sedi ordinarie. L’ambito di applicazione del principio di esclusività del giudizio di accertamento dello stato passivo. Il rapporto tra le domande che possono proseguire nelle sedi ordinarie e la verifica del passivo.   L’esclusività del rito dell’accertamento del passivo: le eccezioni previste dalla … Continue reading

Rimesse bancarie: come funziona la revocatoria?

Esenzione di cui all’art. 67, comma 3, lett. b, L.F. e limitazioni previste dall’art. 70 L.F.. Prima di entrare nel cuore della questione, bisogna muovere l’analisi dal combinato disposto degli articoli 67, comma 3, lett. b, e 70 L.F.. L’art. 67, comma 3, lett. b, L.F. stabilisce che “non sono soggetti all’azione revocatoria le rimesse effettuate su un conto corrente bancario, purché non abbiano ridotto in maniera consistente e durevole l’esposizione debitoria del fallito nei confronti della … Continue reading

Fallimento: quali provvedimenti sono opponibili?

I provvedimenti giurisdizionali opponibili alla massa fallimentare. In astratto, si deve partire dal seguente principio giuridico: la sentenza e i decreti ingiuntivi passati in giudicato alla data del fallimento sono vincolanti per la curatela e, conseguentemente, anche per il Giudice Delegato. Nello specifico, il presente approfondimento, verrà limitato ai soli decreti ingiuntivi, non rappresentando particolari problemi ai fini della questione da affrontare, le sentenze. Il perché è dato dalla diversa natura dei due provvedimenti. La sentenza pone … Continue reading

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: