Categorie
pillole

Il valore centrale della vera pazienza come …

Il valore centrale della vera pazienza come e tra le altre qualità dell’essere.

► SOSTIENI il lavoro di Mauro Scardovelli: https://www.mauroscardovelli.it/________Nel Vangelo di Luca si legge: "Nella pazienza, possederai il tuo cuore". ...
Categorie
pillole

«Molti parlano dei poveri, ma pochi parlano c …

«Molti parlano dei poveri, ma pochi parlano con i poveri.» (Madre Teresa di Calcutta)

Categorie
pillole

Non è mai un uomo, o una donna, che ti porta …

Non è mai un uomo, o una donna, che ti porta nel deserto, ma lo Spirito.

Categorie
pillole

Ognuno di noi é stato e sarà ancora perdonato …

Ognuno di noi é stato e sarà ancora perdonato, ognuno di noi può perdonare.

Categorie
pillole

«Alla psicoterapeuta, Trisha Dittrick, buddis …

«Alla psicoterapeuta, Trisha Dittrick, buddista, dicevo dell’ansia che mi saliva se ero in un momento felice: temevo che arrivasse qualcosa di brutto. Le ripetevo il mio motto: “Mai fidarsi della felicità”. Lei diceva “non devi imparare a fidarti della felicità, ma a fidarti della tristezza, del dolore e del lutto, se provi solo a seppellirli ti causeranno problemi”. All’inizio non capivo, poi sì: la tristezza fa parte della vita, anche di una vita soddisfacente. Devi accettare che non si ha il controllo di nulla e allora devi vivere il momento e capire che anche il dolore fa parte di quel sentiero, ma passerà, ci saranno giorni migliori, e quando arrivano apprezzali, non cominciare ad averne paura, sennò quando sei felice desideri che finisca. Ma è assurdo! La tristezza arriverà comunque»

Categorie
pillole

counseling significa dare le parole giuste a …

counseling significa dare le parole giuste alle tue emozioni.

Fare questo serve per accoglierle e riconoscerle, perché le emozioni hanno bisogno di essere appunto riconosciute.

Gli stati d’animo e le loro variazioni, gradazioni e combinazioni sono infiniti, ma é sempre possibile esplorarli con successo. La
consapevolezza é sempre il primo passo.

Dai sempre le parole più acconce alle tue emozioni.

Categorie
counseling

Cambia la tua vita con un tappo di sughero al collo.

Il post è stato spostato qui.
Categorie
pillole

«Tutto ciò, comunque, non è acquisibile una v …

«Tutto ciò, comunque, non è acquisibile una volta per tutte. Wilderness non è una situazione statica, ma uno spazio di ricerca, di relazione tra uomo e natura, dove l’uomo e la natura continuamente cercano un modo autentico di stare insieme, un modo d’amore, e continuamente lo smarriscono.»

Claudio Risé – Il maschio selvatico/2. La forza vitale dell’istinto maschile

Categorie
pillole

«I cattivi comportamenti alimentari, che spin …

«I cattivi comportamenti alimentari, che spingono le persone a deperire nei digiuni o a diventare obese soddisfacendo pulsioni divoranti che non partono dal corpo, ma dal cervello, sono sempre, anche, il risultato di una lontananza intollerabile dalla natura originaria dell’uomo e dei materiali commestibili.»

Claudio Risé – Il maschio selvatico/2. La forza vitale dell’istinto maschile

Categorie
pillole

«Un giovane cacciatore, coraggioso e molto ap …

«Un giovane cacciatore, coraggioso e molto apprezzato dalla sua tribù, sta andando a cercare l’acqua. Anche un leone, assetato, va verso l’acqua. Il cacciatore per un attimo perde l’attenzione necessaria e il leone lo cattura. Il cacciatore capisce che la sua unica possibilità di restare in vita è fingersi morto. Così chiude gli occhi e il leone, più assetato che affamato, lo getta alla base di un cactus, ripromettendosi di mangiarlo una volta tornato dal fiume. Il giovane cacciatore, malgrado le spine del cactus gli entrino nella carne, riesce a non gridare e a non aprire gli occhi. Ma le lacrime sgorgano dalle sue palpebre abbassate. Allora succede una cosa straordinaria. Il leone comincia a leccare le lacrime del giovane. E si sente immediatamente diverso, cambiato. Esclama: «Questo giovane di cui ho leccato le lacrime sarà il mio uomo, per sempre». Se ne va lentamente verso l’acqua, perso nei suoi pensieri. Appena il leone se ne è andato, il giovane balza in piedi e corre verso la sua tribù. Tutta la comunità, preoccupata, si fa raccontare che cosa è accaduto. Il giovane racconta la storia e la tribù lo rassicura: «Non
preoccuparti. Ti difenderemo noi dal leone». Ma lui risponde: «Non potrete difendermi dal leone, perché ha leccato le mie lacrime e continuerà a cercarmi». La tribù non si dà per vinta: copre il giovane cacciatore con scudi e pelli, preparandosi per la battaglia. Poco dopo il leone è già lì. Gli uomini cercano di ucciderlo con ogni mezzo, ma senza risultato. Il leone li avvisa: «Sono venuto per il giovane di cui ho leccato le lacrime. Non me ne andrò senza di lui». Il giovane cacciatore capisce e parla col suo popolo: «È inutile. Il leone vi ucciderà tutti». Butta gli scudi, si toglie le pelli e, già provato dalle ferite, cade nudo davanti al leone. Anche il leone, sfinito dalle ferite, cade sopra di lui. Il giovane cacciatore e il leone muoiono insieme.»

Claudio Risé – Il maschio selvatico/2. La forza vitale dell’istinto maschile