L’assicurazione di tutela legale o tutela giudiziaria.

La tutela giudiziaria in Europa

Che cos’è.

La tutela legale, precedentemente conosciuta come «tutela giudiziaria» 1, è una forma di assicurazione che ti copre le spese legali, cioè di avvocato, che ti puoi trovare a dover affrontare per pratiche stragiudiziali oppure giudiziali, per iniziare una causa o perchè qualcun altro ha iniziato una causa contro di te.

Non va confusa con la polizza dal capo famiglia, con cui non ha assolutamente nulla a che fare, e che è invece quella diversa assicurazione che risarcisce i danni cagionato da noi, un nostro figlio o animale, di cui parlo meglio in questo altro post al quale rimando.

E’ una forma di tutela a mio giudizio assolutamente indispensabile, insieme a quella del «capo-famiglia», per tutti coloro che vivono in Italia al giorno d’oggi, perchè può sempre essere necessario dover fare, o può sempre capitare di subire, una vertenza legale, il cui esito nel nostro sistema giudiziario è ogni volta in larga parte incerto, anche con il miglior avvocato possibile.

La tutela legale, infatti, ti copre anche le spese di soccombenza, quelle che, quando perdi una causa, il giudice ti condanna a rimborsare alla tua controparte.

Purtroppo la buona educazione ed il buon senso di una volta sono sempre meno diffusi e pertanto il numero di cause, o di occasioni in cui per essere tutelati bisogna rivolgersi ad un legale, sono molto aumentate rispetto a quanto si aveva, ad esempio, con i nostri genitori.

D’altro canto le prestazioni di un legale sono, o devono essere, di qualità, perchè dai suoi consigli spesso dipendono situazioni o decisioni importanti per gli individui, le famiglie o le aziende, ragione per cui difficilmente i costi, almeno per i professionisti bravi, diminuiranno sensibilmente.

La tutela giudiziaria esiste per le famiglie, per le imprese o attività e per coloro che danno in locazione immobili civili o commerciali. Nel caso delle attività, ha un costo variabile a seconda del numero di addetti.

Il mio consiglio al riguardo è semplicissimo: se hai una tutela giudiziaria, bene. Se non ne hai una, semplicemente procuratela al più presto e rinnovala ogni anno.

Io, che pure sono un avvocato, ho 7 (sette) polizze di tutela giudiziaria: quattro per la mia vita privata, tre per quella professionale.

Per farvi una tutela giudiziaria, cercate un agente della compagnia che preferite per la vostra zona.

Valutate in ogni caso con attenzione le esclusioni e il periodo di carenza, anche se sotto questi punti di vista non ci sono grandi differenze tra i prodotti offerti da una compagnia e quelli di un’altra.

Come funziona in concreto.

Prendiamo ad esempio quella per la famiglia.

Costa attualmente tra i 100 e i 200€ euro all’anno e copre tutti i membri della famiglia, cioè coloro che risultano sullo stesso stato di famiglia del sottoscrittore, per qualsiasi vertenza dovessero affrontare.

Non esiste bonus/malus, nè regolazione di premio, il premio è fisso per tutti, indipendentemente dall’attività, dalla localizzazione geografica, da tutto, anche perchè comunque è una polizza famigliare, la sottoscrive il capofamiglia ma poi copre anche il coniuge, i figli e così via, quindi non è assolutamente legata a caratteristiche soggettive del contraente.

La polizza ha durata annuale, attenzione solo che è previsto il rinnovo automatico in mancanza di disdetta, mi pare entro tre mesi prima della scadenza, per cui in mancanza di disdetta si rinnova automaticamente di anno in anno e si rende dovuto il premio. Non c’è un numero minimo di anni e si può recedere anche dopo il primo anno.

La copertura delle spese giudiziarie non è proporzionale a quanto pagato e avviene nei limiti del massimale, oggigiorno il massimale più diffuso è di 12.000€, ma per evento, cioè per ogni causa o questione che l’assicurato dovesse avere durante il corso di validità della polizza.

Tu, insomma, puoi pagare la polizza 113€ e poi avere il pagamento anche di 8000€ se li spendi per una causa: si tratta di una assicurazione, quindi un contratto aleatorio, per cui se hai bisogno ti danno copertura, se invece non hai bisogno hai pagato e basta.

Naturalmente l’assicurazione la devi aver fatta prima che insorga il problema, altrimenti sarebbe troppo comodo… Appunto è una assicurazione, quindi devi averla sottoscritta almeno tre mesi prima (si chiama periodo di carenza) che insorga il problema, perchè altrimenti nessuno la sottoscriverebbe e la pagherebbe solo quando incontrerebbe un problema, troppo comodo appunto…

Compagnie che offrono valide forme di tutela legale.

Non ci sentiamo più di consigliare Arag, precedentemente inclusa tra quelle di cui sopra, a causa del livello di servizio attuale sensibilmente inferiore rispetto al passato.

La tutela legale all’estero.

  • L.E.I., Legal Expense Insurance in Canada

  1. A far tempo dall’entrata in vigore del Decreto Legislativo 209/2005, la polizza di tutela giudiziaria sia stata sostituita dal termine Tutela Legale, poiché garantisce tanto in fase giudiziale quanto in quella extragiudiziale. Grazie al prof. Walter Rossi per la segnalazione al riguardo. 

Comments

  1. trovo tutto questo molto, molto interessante.
    occhio però che il link a "uca" ha un http di troppo ;)

  2. grazie sia per i complimenti che per la segnalazione del link non funzionante, che ho già provveduto a sistemare, nei primi tempi di internet era consuetudine segnalare i link non funzionanti, adesso quasi nessuno si prende più il tempo di farlo.

  3. marco mattioli says:

    Salve, ci siamo conosciuti per newsgroups, chiedevo su altroconsumo.(intorno al 08/10/07)
    Avevo gia' fatto l'iscrizione, vedremo.
    Io sono assicurato con UCA. Debbo dire che sono
    impeccabili. Il sito ora va bene e si puo' fare un download decente in pdf delle loro polizze.
    Grazie

    • daniela says:

      ma quale impeccabili, non rispondono oppure passano mesi prima che rispondano! Le condizioni di polizza sono piene di limitazioni; ho dovuto recedere dal contratto dell’Uca per le mancate risposte e inviare una lettera di reclamo per la quale sto ancora aspettando che qualcuno mi risponda; se si deve pagare una polizza del genere meglio pagare direttamente l’avvocato.

  4. CIao Marco, sì mi ricordo di quella discussione, era mi pare su it.discussioni.consumatori.tutela.

    Se sei assicurato UCA a mio giudizio sei già più che a posto, non mi iscriverei a niente altro, quando hai un problema ti rivolgi al legale che ti pare e attivi la copertura assicurativa e così risolvi il problema senza spendere un centesimo.

    La tutela giudiziaria, infatti, è meglio dell'iscrizione a qualsiasi associazione di consumatori. Per quanto riguarda Altronconsumo, una volta chiusa quella discussione ho trovato una sentenza del Consiglio di Stato che la espelle dal novero delle associazioni dei consumatori perchè sostanzialmente considerata una società editoriale, che ho linkato al post sulle associazioni dei consumatori, che trovi sempre dentro al blog.

  5. fabrizio says:

    Innanzitutto grazie per le preziose informazioni.

    Approfitto della sua esperienza, avrei una domanda:

    a quanto leggo dai contratti le assicurazioni hanno la facoltà di non autorizzare azioni a loro avviso con bassa probabilità di vittoria; a questo punto l'assicurato cosa può fare per difendere i propri diritti senza dissanguarsi ?

  6. Guarda, l'autorizzazione non è mai un problema.

    Io ho seguito oramai centinaia di casi in regime di tutela giudiziaria e sono SEMPRE stato autorizzato con una sola eccezione, relativa ad una domanda che anche a mio giudizio aveva veramente scarsissime probabilità di non dico vittoria ma di essere presa sul serio e in cui la mancanza di autorizzazione a mio giudizio è stata più che giusta.

    Naturalmente se non ti accordano l'autorizzazione per un caso in cui ritiene che dovesse essere data puoi sempre fare causa alla compagnia, dal momento che c'è l'obbligo di rispettare il contratto, ma a me non è mai capitato.

    Sulla velocità con cui vengono concesse le autorizzazioni e sulla rapidità con cui vengono comprese le varie problematiche si misura la bontà delle diverse compagnie di tutela giudiziaria e da questo punto di vista ti posso assicurare che, nonostante che DAS e UCA sia buone, nessuna batte ARAG.

    Ribadisco, la tutela giudiziaria è la soluzione per difendere i propri diritti senza dissanguarsi, anzi senza spendere un solo centesimo, non avere una tutela giudiziaria è come andare nel deserto senz'acqua.

    • beh, di solito la difesa legale si base sul rapporto di fiducia. Che rapporto di fiducia c'è in questi casi? Chi garantisce la capacità, la bravura dell'avvocato? la sua cura, la sua attenzione per il caso specifico 8 quando si hanno centinaia di cause senza un rapporto con l'assistito) considerato che per il cliente la sua causa, sebbene la meno importante, è la più importante…e comunque in caso di condanna la parte sempre deve pagare? ( questo andrebbe precisato).
      Qui il vero dissanguamento consiste nel mancato pagamento degli avvocati la cui professionalità non è riconosciuta come per quella dei medici ad. esempio.
      Poi bisogna capire come pagano queste assicurazioni perchè qui più si va avanti più si abbassano i minimi, più l'acqua manca e le papare non galleggiano per gli avvocati…:-)
      Cari saluti Tiziano,
      Antonio

  7. Castigatore says:

    Egregio avvocato ho un dubbio: la polizza arag famiglia protetta copre le spese legali di un appello da fare contro una sentenza sfavorevole di primo grado? grazie

  8. La polizza deve essere stata stipulata prima del procedimento di primo grado e anche il procedimento di primo gravo doveva essere stato autorizzato dalla compagnia.

    In questi casi infatti l'insorgenza del caso assicurativo si ha quando si sono verificati i fatti oggetto del giudizio di primo grado.

    La presentazione di un appello non è mai considerata insorgenza di un caso assicurativo, altrimenti un utente potrebbe, dopo aver perso il primo grado, stipularsi una assicurazione per pagarsi il secondo grado e questo non sarebbe naturalmente giusto.

    Si tratta pur sempre di una assicurazione, di cui bisogna essere titolari prima che insorga il caso assicurativo.

  9. rmenichini says:

    Buongiorno avvocato,
    esistono polizze di tutela legale che coprono le spese a fronte di separazione *giudiziale* ?
    O esistono solo per casi di separazione *consensuale* ?

    Grazie in anticipo

    Roberto

  10. per la cronaca, Altroconsumo è stata recentemente riammessa nella lista delle associazione dei consumatori

  11. @ rmeninchini

    Non che io sappia. Quelle che conosco io coprono solo la consensuale e con un lungo periodo di carenza.

  12. Valeria says:

    Sto pensando di informarmi per una tutela legale come mi avete consigliato. Che voi sappiate una volta attivata l'assicurazione copre anche le vertenze già in corso (cominciate prima di sottoscrivere l'assicurazione), o solo quelle future?

  13. alex sabba says:

    grazie infinite per la risposta, avvocato.

  14. Complimenti Tiziano, ottimo articolo :)

  15. Ho una polizza di "Tutela legale famiglia" della Lloyd Italico che tutela immobili costituenti l'abitazione principale o stagionale e non tutti gli immobili di proprietà della famiglia e che a me interessa quali diritti reali su terreni ( es. servitù di passaggio o possesso). E' possibile integrare la polizza che già posseggo? oppure quale altra polizza posso sottoscrivere per tutelarmi da usucapioni o servitù e a che costo?
    Cordiali saluti

    • Di solito, le polizze di tutela base della famiglia comprendono solo le abitazioni direttamente utilizzate dal titolare, quindi la casa in cui il titolare della polizza abita e le eventuali seconde case al mare o in montagna, l'importante è che non siano state ad esempio concesse in locazione, perchè in questo caso la tutela non opera più.

      Non ho capito bene quale sia la tua esigenza, se hai già la copertura che desideri o meno, comunque ti consiglio di compilare il nostro preventivatore all'indirizzo /sistemi-tariffari/tutela-giudiziaria/preventivi-tutela-giudiziaria/ spiegando la tua esigenza, verrai contattato da un nostro referente che saprà darti il consiglio giusto.

  16. ho stipulato una polizza di tutela giudiziaria tramite l'iscrizione ad un sindacato di categoria, il sindacato non mi ha mai fornito il contratto di polizza, ma nemmeno l'assicurazione me lo vuole fornire, nonostante io l'abbia richiesto sia telefonicamente che per e-mail più volte. le pare un comportamento corretto? ritengo sia assolutamente un mio diritto avere copia del contrato che ho stipulato e del quale ho pagato il premio, seppur non direttamente ma "compreso" nella quota sindacale. secondo lei chi me lo deve fornire??
    grazie

    • Può essere che la polizza, materialmente, non esista ma i diritti collegati al contratto di assicurazione siano, per convenzione, incorporati nella tessera del sindacato.

      In generale, io penso che sia sempre meglio una polizza a parte, che di solito offre garanzie molto più ampie di quelle in convenzione, che hanno un contenuto minimo…

  17. Andrea Selva says:

    Salve Avvocato,

    grazie al Suo sito ho scoperto l'esistenza di queste polizze e ho deciso di dotarmene.
    Sono però combattuto nella scelta in quanto non esperto.
    – Uca mi propone tutela famiglia con massimale per vicende extracontrattuali di 5000€, è sufficiente?
    – Das ha un punto controverso: "[art 12...]nel caso in cui le Persone Assicurate debbano sostenere controversie relative a richieste di risarcimento di danni extracontrattuali avanzate da terzi, in conseguenza di un loro presunto comportamento illecito. Tale garanzia opera soltanto nel caso in cui il caso assicurativo sia coperto da una apposita Assicurazione di Responsabilità Civile e ad integrazione e dopo esaurimento di ciò che è dovuto da detta Assicurazione, per spese di resistenza e di soccombenza, ai sensi dell’art. 1917 del Cod. Civ.. Nel caso in cui la polizza di Responsabilità Civile, pur essendo regolarmente esistente, non possa essere attivata in quanto non operante nella fattispecie in esame, la presente garanzia opera in primo rischio.", significa che se ho una polizza di RC che non copre l'evento DAS mi tutela lo stesso?
    – Arag ha un costo doppio e copre fino a valori di lite di 52.000€ e sceglie lei se fare o meno la causa.

    trovo invece interessante questa copertura, http://www.liguriassicurazioni.it/liguria/prodott… (liguria LEX) costa metà di UCA e ha un massimale di 25.000€.

    Può darmi un consiglio perfavore??? questi contratti sono delle giungle.

    Grazie mille!!!

    • Secondo me il massimale di 5.000 euro è un po' troppo basso, va bene per chi proprio deve risparmiare, ma se vuoi una polizza veramente buona ti conviene andare sui 12.000. UCA fa anche polizze con questo tipo di massimale senza problemi. Arag è un'eccellente compagnia con eccellenti prodotti, costa un po' di più, ma il servizio è ottimo. La Liguria, purtroppo, non la conosco. Se compili questo form, verrai contattato da un nostro collaboratore che ti spiegherà tutto quello che ti interessa senza impegno:
      /sistemi-tariffari/tutela-giudiziaria/preventivi-tutela-giudiziaria/

      Grazie per il tuo interesse, buona serata.

  18. Francesca says:

    Egregio Avvocato,
    avrei un quesito da porle relativamente al periodo di carenza contrattuale. La polizza cui inerisce la tutela legale si riferisce ad un contratto di locazione e tutela il proprietario nel caso di conduttore moroso.
    Tale polizza prevedeva che affinchè fosse operante la garanzia per i canoni la morosità dovesse ammontare ad almeno tre mensilità non pagate. Così ho intentato causa al conduttore decorsi i tre mesi ed infatti al momento l'assicurazione, a fronte dell'instaurarsi di un procedimento di sfratto, mi ha risarcito i canoni scaduti e non corrisposti (tutti i canoni per tutti i mesi, anche quelli dei primi tre mesi).
    Al momento di rifondere le spese legali, la compagnia assicuratrice della tutela legale però mi dice che la garanzia sarà prestata nella misura del 75% perchè il primo mese rientra nei 60 giorni di carenza contrattuale. Le chiedo: è corretto? La polizza dice: "la garanzia assicurativa riguarda i casi che insorgono dalle ore 24 del novantesimo giorno successivo alla data di decorrenza dell'assicurazione". E' questo l'articolo che prevede la carenza contrattuale?perchè se così non fosse, non mi sembra che la polizza lo preveda ed in quel caso la decurtazione delle spese sarebbe a mio parere illegittima.
    Grazie per la risposta e per le spiegazioni che sono sicura saranno come sempre molto esaustive

  19. Francesco says:

    Gent.mo Avv. Solignani,
    vorrei sapere se è possibile avvalersi della tutela privati-difesa famiglia al fine di farsi assistere,sotto copertura assicurativa,allo scopo di intraprendere un azione legale per calunnia in qualita di persona danneggiata da falsa denuncia(con sentenza di archiviazione).
    grazie

    • Direi che si possa fare in teoria sviluppando la questione in sede civile, ma da come parli temo che tu non abbia capito che l'assicurazione è necessario averla stipulata prima dell'insorgenza del caso… Quindi se avevi già l'assicurazione prima che si verificasse l'episodio calunnioso, puoi ritengo sfruttarla per coltivare la questione, se invece hai intenzione di stipularla adesso ovviamente non puoi.


      cordialmente,

      tiziano solignani, da iMac /tiziano-solignani/

      ~ il mio libro: /libri/guida-alla-separazione-e-al-divorzio/

      • Francesco says:

        Ringraziandola per la puntualità della risposta le chiedo un ultima cosa:la stipula di una polizza con l'estensione "retroattività" potrebbe garantire copertura nel caso oggetto del mio precedente post?
        grazie mille

  20. Buongiorno e complimenti per l'utilità dei contenuti del sito.

    Ho stipulato con Genertel una 'poliza casa' (qui link alle loro pagine http://bit.ly/gBVeTM).

    Vorrei chiederle se è una buona assicurazione (nella componente di 'assistenza legale') o mi consiglia di stipularne un'altra con le compagnie da lei qui indicate?

    Grazie per un eventuale contributo che credo interesserà anche altri lettori del blog.
    Cordiali saluti.
    —–
    Lorenzo

  21. Peccato che sia un po' difficile ottenerla questa tutela legale. Ho contattato la DAS in due citta' diverse e nessuna delle due dopo aver preso i miei contatti si e' fatta sentire. La prima domanda che mi hanno fatto e' stata: "lei che lavoro fa?". E' determinante? Ho contattato anche la UCA e sto aspettando una risposta (non ci spero tanto). La Arag invece non l'ho cercata perche' ne ho sentito parlare male.

    Leggendo le condizioni della DAS ho notato comunque parecchie esclusioni. Ci sarebbe poi anche Europa tutela giudiziaria.

  22. Buongiorno, dalla sua esperienza di collaborazione con assicurazioni che offrono la tutela legale, conosce una compagnia che tuteli per controversie con enti pubblici in materia di esproprio terreni?
    Grazie.
    Cordiali saluti.

  23. Buongiorno,
    Ho stipulato una tutela giudiziaria inclusa in una polizza casa, comprensiva di rc, in quanto mi sembrava un prodotto completo e versatile. Fra le condizioni indicate vi è’ quella che vieta all’assistito di prendere qualsivoglia iniziativa anche di natura stragiudiziale, pena l’esclusione alla tutela. Questo e’ valido anche per la tutela Arag da Lei sopra gentilmente indicata.
    Ora, sovente un sinistro si avvia col ricevimento di una raccomandata dal l’avvocato di controparte, che pone termini solitamente brevi e perentori, tipicamente 10 o 15 gg per rispondere od adottare particolari comportamenti. Dopo che l’assistito invia copia di tale missiva alla tutela giudiziaria, si avvia un periodo di valutazione della possibile ammissione alla tutela. Tale periodo ammonta tipicamente a 30 gg.
    Se al termine di detto periodo la tutela venisse negata, come può accadere, il cliente si troverebbe suo malgrado ad aver sforato i termini indicati, con possibili conseguenze, nonché’ ad aver presumibilmente irritato con la sua apparente inerzia, la controparte ed il suo legale.
    Come ci consiglia di operare per garantire la massima trasparenza e non perdere il diritto alla. Tutela acquistato?
    Grazie

    • Da questo punto di vista non ho mai avuto problemi, nel senso che è sufficiente inviare la raccomandata che devi inviare in copia alla compagnia, per poi vederti riconosciuta la tutela, quando arrivano a risponderti, anche un mese o due dopo, con effetto «retroattivo» da quando hai mandato la raccomandata. Questa è la mia esperienza di centinaia di casi e svariate compagnie diverse tra loro.

  24. salve avvocato,
    le chiedo una cortesia, se poteva fugare i miei dubbi sulla possibilita’ di stipulare un’assicurazione sulla tutela legale anche nel caso specfifico in cui mi trovo io da qualche settimana. praticamente sono ai “ferri corti” con l’impresa che mi ha fatto i lavori di casa, in quanto non sono stati fatti a regola d’arte, non a detta mia, ma secondo tutti i muratori e geometri a cui ho fatto verificare la casa. quindi settimana scorsa e’ partita la diffida del mio avvocato, e stiamo attendendo risposta, nel caso non ne voglia sapere e quindi mi trovassi costretto a procedere giudizialmente, posso ancora sottoscrivere una polizza che mi andrebbe a coprire i costi, oppure essendo i fatti e la lettera di diffida ( cioe’ i lavori fatti male sono stati svolti a novembre ) precedenti alla mia eventuale stipula non posso piu’ beneficiare ? che compagnia mi consiglia ad un costo ragionevole per un massimale di 12000 euro che mi sembra di aver capito sia la soglia suffiicente per uan buona copertura ?
    la ringazio molto distini saluti

    • Non puoi beneficiare, i fatti devono essere posteriori alla stipula, sempre.

      • Cristina says:

        Buonasera avvocato,
        nei prossimi giorni vorrei stipulare una polizza di tutela legale nei fatti della vita privata.
        La compagnia che avrei scelto è la REALE MUTUA.
        Mi aggancio a questa sua ultima risposta per chiederle : se dovessi ricevere in futuro una querela o denuncia e procedere per vie legali relativamente ad un fatto accaduto precedentemente la stipula della polizza ma notificatami a posteriori dalla stessa stipula, potrei in ogni caso beneficiarne ? Grazie ancora per il chiarimento e mi scuso se torno sullo stesso discorso affrontato precedentemente.

  25. Emanuele says:

    Salve avvocato, vorrei asssicurarmi da eventuai cntroversie nel lavoro e nella vita privata. Mi hanno proposto una polizza Das, al costo di circa 160€ annui, con un massimale di 25000 €. In base alla sua esperienza m consiglia di stipulare questa polizza. E’ indispensabile secondo lei?

    Saluti

  26. claudio says:

    Buongiorno avrei bisogno di sapere se, in caso di procedimenti giudiziari penali e/o militari potete aiutarmi

  27. Matteo says:

    Salve Avvocato. Sotto regime di partita iva (come titolare unipersonale di società di persone) affitto un immobile. Vorrei sapere se c’è qualche polizza che pagasse le spese in caso di morosità del conduttore (cosa che negli anni mi è capitata varie volte e visto i tempi ricapiterà) e oltre a coprire la p.iva coprisse anche me in caso di problemi personali (io e la partita iva comunque siamo la stessa cosa)
    Grazie per l’attenzione

  28. Il link inerente a “casi in cui può essere utile”, non e’ piu’ valido, da’ un messaggio di errore (“Not Found, Error 404″)

  29. per carità, ho stipulato un’assicurazione legale Uca, e posso dire che sono soldi buttati: i tempi di attesa per le risposte sui sinistri denunciati sono eterni, a volte nemmeno rispondono e bisogna inviare tripli solleciti, inoltre hanno condizioni molto limitanti. Alla fine oltre alle ingiustizie subite tocca pure subire le ingiuste attese e le mancate risposte dell’assicurazione. Personalmente ho disdetto l’assicurazione e non me ne pento.

    • Grazie per il tuo contributo. È vero che a volte è necessario sollecitare, e che i tempi di attesa non sono perfetti ma io personalmente preferisco di gran lunga questi problemi agli altri che si affrontano quando non si ha la minima copertura. E parlo sulla scorta di centinaia di casi trattati. Però è ovviamente giusto che ognuno faccia le sue scelte e valutazioni, anche qui in fondo è questione di gusti.

  30. Alessandro says:

    Gentile Avvocato,

    ho richiesto un preventivo per una polizza di Tutela Legale della ARAG (Difesa penale e Difesa civile) e mi è stato fatto un preventivo di 220 euro per anno di copertura. Ritiene questo prezzo congruo rispetto alla sua esperienza?
    Cordiali saluti.
    Alessandro

  31. confusa says:

    Spero che possiate rispondermi, nonostante la discussione sia un po’ vecchia. Sono giunta al link perché cercavo informazioni su le associazione dei consumatori e grazie al vostro articolo sono venuta a conoscenza dell’esistenza della tutela legale, cosa di cui ignoravo l’esistenza! Volevo però farvi delle domande perché non sono sicura di avere capito bene….con la tutela legale si paga una quota annuale che dà diritto sia all’assistenza legale gratuita che al rimborso delle spese qualora si faccia una causa e si perda e il giudice costringe a pagare tutte le spese? Una volta associatami alla tutela legale, posso rivolgermi a qualsiasi legale che collabora con il sito? E se invece volessi rivolgermi ad avvocato di fiducia che conosco già e che non è a conoscenza della tutela legale, posso proporgli di difendermi ed assistermi legalmente e associarmi ugualmente alla tutela legale in modo che se perdiamo la causa le spese siano coperte? Devo pagarlo ugualmente per la sua prestazione? Devo chiedergli di associarsi anche lui al sito per usufruire dei vantaggi? Scusate le tante domande ma mi sento un po’ confusa…

    • Dipende dalle condizioni di assicurazione, quindi dovresti vedere le condizioni generali prima di stipulare la polizza. In ogni caso, secondo me, almeno una polizza di tutela giudiziaria conviene averla, anche qualora non fosse possibile scegliere il legale.

  32. daniela says:

    per carità le assicurazioni legali, quelli dell’Uca non rispondono e se rispondono lo fanno dopo mesi. Ho dovuto inviare una lamentela all’ufficio reclami dell’Uca e ho retrocesso dal contratto, non solo per i lunghi tempi di risposta, ma anche perchè alla fin fine ci sono tante di quelle esclusioni e limitazioni nelle condizioni di polizza che l’avvocato è meglio pagarselo da soli oppure usufruire del patrocinio gratuito se si hanno i requisiti!

  33. giuseppe says:

    Buongiorno, io vorrei disdire una polizza per tutela giudiziaria per l’auto della società e pensavo di stipularne una nuova con Das (difesa patente business), pe r disdire basta una raccomandata alla sede legale? e quanto tempo prima della scadenza devo inviarla? Grazie di tutto, ciao

  34. Alberto says:

    Salve Avv.
    volevo chiederLe un parere sulla tetela legale Europe Assistance Famiglia completa ed inoltre ho un altro quesito: di recente ho fatto stipulare ad un amico una polizza UCA tutelunica famiglia che prevede una retroattività di 24 mesi per imputazioni penali purchè al momento della stipula il cliente non ne sia a conoscenza. la mia domanda è questa: se tra qualche mese questo amico o un suo famigliare venisse a sapere che una terza persona ha commesso un reato penale nei suoi confronti precedente alla stipula del contratto assicurativo, la polizza si accenderebbe?
    grazie in anticipo. Alberto

    • La prima fino a pochi anni fa non aveva un servizio o eccellente per la gestione dei sinistri quindi io non la indicherei come prima scelta. Sul secondo quesito non ti saprei dire bisognerebbe vedere in dettaglio cosa prevede contratto anche perché in questo caso lui sarebbe persona offesa che può essere un discorso diverso.

  35. Alberto says:

    Salve, in merito al secondo quesito per conoscenza Le riporto di seguito qeusta particolare condizione di polizza. Come la interpreta dal punto di vista legale. Grazie ancora. Alberto.

    La garanzia opera altresì con efficacia: RETROATTIVA PER IMPUTAZIONI PENALI colpose, dolose e contravvenzionali nonché ILLECITI
    AMMINISTRATIVI per eventi/fatti avvenuti entro i 24mesi antecedenti al perfezionamento del contratto, purché sconosciuti all’Assicurato
    o per i quali ragionevolmente non sia presumibile seguito giudiziale (Artt. 1892-93 C.C .- Dichiarazioni inesatte e reticenze). La garanzia
    retroattiva è operante a titolo di rimborso subordinatamente ad archiviazione in istruttoria o assoluzione con sentenza definitiva passata
    in giudicato per le imputazioni penali e accoglimento parziale del ricorso per gli illeciti amministrativi.

    • Non credo di poterti aiutare, ti conviene parlarne con un agente almeno in un primo momento, in seguito poi si può fare un approfondimento con un legale eventualmente. In questo caso comunque non mi sembra che si parli di persona offesa.

  36. Ciao Tiziano, ti chiedo per curiosità un chiarimento sulla copertura e in particolare il termine “famiglia”. Se i miei genitori dovessero stipulare una polizza di tutela giudiziaria e io successivamente andassi a vivere altrove, sarei coperto come figlio (maggiorenne)? Ho visto che alcune polizze coprono anche l’Europa e io l’anno prossimo devo trascorrere 6 mesi nei Paesi Bassi, non sarebbe male avere una copertura in più. :-)

  37. Manolo says:

    Buongiorno avvocato.
    Seguendo il suo blog, mi sono deciso a stipulare una polizza UCA difesa unica con un massimale da 12.000 €, ora io ho stipulato la polizza da poco (diciamo una settimana), e volevo sapere, se nel frattempo ho bisogno dell’intervento di un legale per dover risolvere delle questioni, c’è un periodo diciamo “tecnico” prima di rivolgermi all’assicurazione o posso comunque a prescindere dalla data della stipula, richiedere l’intervento di un avvocato?
    Premetto che non ho nessun procedimento penale in corso, e che non lo avevo nemmeno al momento della stipula dell’assicurazione.
    La ringrazio per una sua risposta.

  38. claudia says:

    buongiorno, gradirei avere un suo parere, l’azienda snc dei miei genitori ha terminato il mese scorso ben 3 cause legali andate perse e per tanto ora si ritrovano ad affrontare una montagna di spese, da saldare la controparte ma anche i propri avvocati, ad oggi nn hanno cause in corso , secondo lei farei bene a fargli questa tutela legale ??? in quanto prevedo un futuro sicuramente burrascoso perché se nn riescono ad affrontare i pagamenti anche rateizzati sicuramente li ricopriranno di decreti ingiuntivi sempre che nn richiedano un fallimento. grazie. claudia

  39. Giampiero says:

    Salve,
    Ho scoperto di recente queste polizze che tra l’altro erano attivabili,ma nessuno ce ne aveva parlato né amministratori di condominio né assicuratori, anche all’interno della Polizza Fabbricato Condominiale.Con 85 euro abbiamo da 2 giorni attivato quella con l’attuale Polizza Condominiale della Reale Mutua che ha un accordo con l’Arag.20000 euro di massimale e copertura anche delle spese legali per il condominio moroso.Volevo attivare anche quella della Uca per la Famiglia.Ho visto che quest’ultima compagnia(italiana con sede a Torino se non erro) non entra nel merito della possibilità di vincere al contrario di quelle dell’Arag e da quello che mi ha detto l’Agente anche della Das.Chiedevo della differenza tra Prima Tutela Famiglia che costa solo 35 euro e copre fino a 5000 euro di massimale e la TutelUnica Famiglia sulla quale ero orientato costo 89 euro con 12000 euro di massimale.Eventualmente vale la pena integrare con la copertura della circolazione stradale?Grazie mille in anticipo

    • Appunto il massimale che per me è troppo basso nella prima anche se meglio di niente, personalmente la circolazione la metterei sempre…

      • Giampiero says:

        Ho sottoscritto quella della Famiglia+l’Estensione alla Circolazione stradale entrambe con max di 12000 euro.Mi ha fatto lo sconto del 10% sulla prima pagando appena 80 euro e 35 sulla seconda copertura con l’opzione sulla targa dell’autoveicolo visto che ne abbiamo solo uno in famiglia.Totale 115 euro io e 80 mio padre che ha fatto solo quella della Famiglia.Se però si fa la TutelAuto a parte con max 10000 euro(2000 euro meno) mi veniva 30 euro invece che 35.Nessuno mi ha mai parlato di queste polizze in tutti questi anni che mi sarebbero state utili per la vita privata,condominiale e professionale.Sappiate che l’Uca è l’unica che lascia libertà di scelta dell’avvocato fin dalla sede stragiudiziale e non entra,al contrario di Das ed Arag,sulla preliminare opportunità di poter vincere la causa per potervi attivare la polizza.Alcuni fa con una Rc Auto con la Linear, dove avevo la tutela giudiziaria auto, dopo un incidente decisero senza consultarmi di chiudere con il concorso di colpa e mi negarono la possibilità di far varlere le mie ragioni attivando un avvocato.Sappiate che quasi tutte queste tutele interne alle polizze auto sono offerte da Arag e Das.La Uca non ha di questi accordi con le compagnie infatti può essere sottoscritta solo esternamente a qualsiasi polizza auto,condominiale o di altro genere.E’ faciel in quei casi che si abbiano conflitti di interesse che impediscano l’attivazione della copertura.Di recente a seguito della rottura di 2 tubazioni condominiali la Reale Mutua faceva il gioco al ribasso.Se avessimo avuto attiva,come abbiamo fatto successivamente,la copertura Tutela Giudiziaria che hanno con l’Arag,chiedendone l’attivazione perchè ritenevamo che quanto offerto o non offerto non ci soddisfaceva credete che la Reale Mutua e/o l’Arag ci avrebbero accordato l’attivazione della copertura per farla valere contro la compagnia…..?Ne dubito fortemente infatti a scadenza,pur pagando di più,credo che attiveremo la Copertura condominiale esterna con l’Uca.

        • Condivido ogni singola lettera di quello che hai scritto e ti ringrazio per esserti preso il tempo di condividerlo con noi, se solo lo capissero tutti la trattazione dei problemi legali sarebbe molto più semplice. Anche io preferisco UCA ultimamente anche se devo onestamente riportare che DAS ha sempre fatto scegliere liberamente il legale anche in fase stragiudiziale nonostante la clausola contraria, non così Arag che infatti oggigiorno sconsiglio.

          • Giampiero says:

            Mi sembrava opportuno farlo Tiziano.Sono un commercialista e mi dispiace avere saputo solo da poche settimane dell’esistenza di queste polizze che sto consigliano a tutti.Alcune persone che conosco hanno speso migliaia di euro in contenziosi,rimettendoci in salute e quattirini,quando con una polizza da poche decine di euro stavano sereni e tranquilli.L’ho fatta io,io padre ed un vicino di casa.Quindi quella che abbiamo attivato con l’Arag all’interno della Polizza della Reale Mutua che scade a Novembre 2014(pagata appena 85 euro con 20000 euro di massimale di copertura)mi consigli di non rinnovarla a scadenza?Diciamo che l’ho fatta per attivare a basso prezzo i 90 giorni di carenza.Con l’Arag abbiamo con circa 200 euro anche pagato fino a 1500 euro le rate non pagate dal condominio moroso quando queste cifre non dovessero essere recuperate neanche con il decreto ingiuntivo fatto dall’Avvocato.Grazie di tutto e per le informazioni che dai.Ho letto un intervista dell’amministratore delegato della Das dove diceva che tutte le aziende tedesche ne hanno una e la metà delle famiglie pure.E che se in Italia usate come in Germania si avrebbero i tribunali con il 40% di contenziosi in meno visto che attraverso queste assicurazioni molti di questi casi si chiuderebbero in via stragiudiziale.

  40. valerio says:

    Salve,
    per conoscenza ai lettori : ho fatto DAS tutela legale e vedo che lei scrive che accetta (una volta richiesta) la nomina del proprio legale anche in fase stragiudiziale….si è vero…ma ti scrive anche che in questo caso l’avvocato scelto da te in stragiudiziale te lo pagherai tu.
    Solo in giudiziale puoi sceglierlo e non so se poi vuoi cambiarlo se rimborsano…..
    Cmq vorrei farle una domanda vedo che scrive che lei ha stipulato per la vita privata 3 o quattro tutele giudiziare…ma si possono farne due / tre ? supponendo che la causa sia importante dove il massimale è limitato si possono integrare le due tutele giudiziari ..cioè una 25.000 Das e 25.000 UCA ..in modo da essere coperto al 100% fino a 50.000?

    seconda domanda: Das mi ha dato disdetta contrattuale..volevo fare Arag e il broker multi assicurativo dietro richiesta di Arag ha dato informazione dei miei sinistri ad arag ed Arag ha negato la copertura.!! Ma il broker non dovrebbe dare queste informazioni personali ??!!! non pensa che abbia leso un mio diritto?

    Grazie ancora
    Valerio

    • Per la scelta del legale, è ovvio che DAS ti debba autorizzare prima che tu proceda, se vuoi la copertura da parte loro, così come è ovvio che se ti prendi un legale al di fuori di qualsiasi contesto assicurativo te lo paghi tu, sarebbe così anche se tu non avessi nessuna assicurazione. Nello specifico, DAS ha sempre autorizzato i miei clienti a prendere il legale che volevano e lo hanno anche pagato.

      Ovviamente il legale lo puoi sempre cambiare, non puoi nominarne più di uno o se ne nomini due il secondo lo paghi tu ma il primo lo puoi sempre cambiare.

      Io le mie polizze le uso a rotazione, mai cumulativamente, non ti saprei dire, è un aspetto che andrebbe approfondito.

      Sì, direi che non potesse proprio, essendo vincolato da un rapporto contrattuale con te, anche se pure questo è un aspetto che bisognerebbe approfondire prima di prendere qualsiasi iniziativa.

      Io comunque attualmente sconsiglio Arag e consiglio invece UCA.

      • Se Arag non avesse chiesto al tuo broker avrebbe chiesto a te. In questo caso non avresti potuto dichiarare il falso. E puo’ darsi che il broker avesse il diritto/dovere di fornire tale informazione. Ho notato che Arag si guarda bene dall’assicurare clienti che hanno avuto dei precedenti di lite all’interno della tutela legale assicurativa.
        Mi interessa pero’ sapere come mai la Das ti ha disdetto il contratto. Forse perche’ hai fatto un uso “eccessivo” della tutela legale?

  41. Ho perso una causa ed il mio avvocato nn mi ha mai neanche comunicato l’ esito della sentenza; avvenuto a Gennaio 2012.
    Io ne sono venuto a conoscenza solo ora!!
    L’ avvocato della controparte , mi chiede un indennizzo di E.4800 per le spese legali ecc.
    Posso intraprendere un’ azione LEGALE nei confronti del mio avvocato per IMPERIZIA PROFESSIONALE ??
    Nn sono stato mai informato delle varie sentenze nel corso di 10 anni.
    La sentenza finale è stata emessa a Gennaio 2012.
    Il mio avvocato nn mi ha mai tenuto al corrente di nulla e di conseguenza sono anche scaduti i termini per un eventuale ricorso.
    Grazie !!!

    • La sentenza, normalmente, è una sola e viene emessa al termine del giudizio, salvo il caso di sentenze parziali. Ad ogni modo, direi che sia dovere dell’avvocato informare il proprio assistito dei principali provvedimenti adottati dal giudice, tra cui sicuramente quelli che definiscono il merito e da cui dipende la decorrenza di termini, come quelli per impugnare. La cosa, naturalmente, andrebbe vista più in dettaglio per capire se in concreto c’è responsabilità o meno, anche per questo comunque ti serve un (altro) avvocato.

  42. Porto la testimonia personale e del tutto esente dal piangermi adosso x un mancato guadagno, a giugno 2012 un autovettura prima ferma all’incrocio, si immette in corsia mentre stavo giungendo in moto, premetto che circa 200 mt prima lo avevo visto fermarsi per poi vedermelo partire nel mio senso di marcia quando ero a circa 8 mt. Per cui oltre al danno la beffa dell’inevitabile, inizio a frenare quando davanti a me ho praticamente mezza autovettura, piu’ per fortuna che per bravura e forse grazie alla bassa velocita’ riesco ad evitarlo e non cozzare, non avendo spazio di fuga in quanto la macchina aveva invado completamente la strada col il muso rivolto verso di me, cado a terra rovinosamente alla fine della mia frenata ed ovviamente inerzia della moto, cadendo il gomito va a cozzare sulle costole rompendomene 4, arrivano 3 vigili, gente si ferma e solo dopo 15 minuti arriva la mia compagna che come prima cosa si sente fare le scuse dal conducente che le dice.. non l’ho visto, colpa mia, e lo ripete piu’ volte mentre i vigili fanno i rilievi, poi facendola breve arrivo al PS e dopo 4 ore si accorgono che oltre alle costole rotte ho un versamento pleurico, un buco nel ginocchio e una profonda abrasione all’avambraccio sx. Li cozzo contro la prima anomalia.. il medico mi dice.. ma.. perché non si lamentava con questi danni fisici ? questo la dice lunga sulla valutazione dei vari codici nei nostri Ps..uno deve per forza fare la vittima e il commediante per avere attenzione.. morale della favola.. 10 giorni immobile nel letto, e quando dico immobile intendo proprio impossibilitato a muovermi dalla posizione in cui mi avevano messo, poi grazie ai consigli di una infermiera, facendomi forza fra dolori molto acuti, riesco (in un ora di tempo) ad alzarmi dal letto e piano piano non subire il peggioramento che e’ causato dallo stare fermo nel letto.. prognosi.. 120 giorni per la guarigione totale, una volta uscito per esperienze precedenti, non mi sogno neppure di lasciar fare alla mia assicurazione e mi rivolgo ad un legale, che a sua volta mi consiglia un medico legale che a botte di 100/150 euro a volta x 5 visite molto ridotte e brevi, piu’ altri 400 euro e rotti x la perizia.. mi fa sborsare molti soldini, consideriamo poi, l’anticipo sul carro attrezzi di rimozione alla prima sede di deposito e poi ben tre mesi di giacenza presso un meccanico autorizzato della marca della moto prima che un perito dell’assicurazione avversa si decidesse a fare una perizia ed altre spese accessorie varie.. coincise con la perdita del lavoro da parte di mia moglie, mi trovo salassato e comincio ad intravedere a cosa andro’ incontro. L’assicurazione avversa offre una cifra che non paga nemmeno i danni della moto, il colpevole dell’incidente pur difronte ad un evidente verbale dei vigli urbani che da poco spazio alle ipotesi, cambia completamente versione, e l’assicurazione difronte alla richiesta di danno da parte del mio legale riduce la stessa ad un decimo dando la colpa a me di tutto e terminando la lettera con un ipotesi che la dice lunga, se anche nel caso il giudice da torto all’assicurazione, la stessa reputa che quando elargito (ribadisco il costo della moto pagata 2 mesi prima) si ritiene piu’ che assolta. Ovviamente non accetto, passano i mesi, mi viene richiesta una visita legale dalla controparte che fin da subito pur considerando le lastre mediche, minimizza il tutto e dimezza i punti della mia di perizia legale, e fino a qui siamo nella normalita’, anche se normale e’ scontato non dovrebbe essere, passano altri mesi senza che nulla si muova, ad ogni lettera da parte del tribunale si sposta la lancetta del tempo dai 4 ai 6 mesi x volta, ed arriviamo a 2 anni di distanza, il giudice chiama come testimoni, mia moglie che non era presente e puo’ solo testimoniare quello che ho riportato io, e chiama un vigile che neppure c’era che conferma il verbale, ma non conferma (non essendo presente) le frasi di chi ha procurato l’incidente, primo quesito che mi pongo e’ il seguente, ma il giudice non avrebbe dovuto chiamare le due parti coinvolte sino ad eventualmente arrivare ad un confronto piuttosto che due persone che ovviamente uno porta la mia versione (ed io fuori dal tribunale) e l’altro si scusa x l’assenza dei vigili presenti e si presta lui, a testimoniare cosa ? che non c’era ? che non ha sentito ? e’ aldila’ dei tempi x leggere un verbale da parte del giudice che poi ha rimpallato ad un altro giudice e poi ad un altro ci sarebbe da meditare. Alla fine arriviamo a Luglio 2014, sembrava che fosse finita, invece il giudice dispone una nuova perizia legale non di parte chiamando ad assistere alla stessa i due medici legali delle due parti, e’ ovvio che il mio di medico legale nemmeno si presenta, due anni prima ha incassato, ha fatto una perizia, mo’ sono affari tuoi, 5 minuti di orologio per vedere ed assistere ad una grande affabilita’ e complicita’ fra il medico legale disposto dal tribunale e quello dell’assicurazione, una visita durata 5 minuti senza nemmeno considerare ne le lastre né i referti precedenti, leggendo pero’ quelli dell’assicurazione avversa, alla fine esborso di altri 450 euri cash da parte mia. Passano altri due mesi, i vari protagonisti si fanno le ferie ed esattamente al 1 settembre rimandano la decisione di consulta del referto a dicembre 2014, altr 4 mesi per leggere una lettera di poche righe dove il medico legale del tribunale conferma i punti dell’assicurazione avversa, d’altronde l’unico medico legale era quello, il mio non pervenuto. Tutto questa lettera per dirvi.. che abbiate ragione o meno, vi ritroverete a combattere contro delle lobby che si danno una mano a seconda di chi ha torto o ragione, fra medici legali si conoscono tutti e sicuramente non si sbugiardano a vicenda, visto che un domani si potrebbero trovare a parti invertite, i giudici vanno ad una velocita’ che una lumaca a confronto e’ Schumacher, e per fortuna che avevo il 100 % di ragione, se avete avuto danni fisici prima del accaduto, o se per sbaglio andate troppo veloci o c’e un appiglio per concorso di colpa, e meglio che vi rassegnate alla beffa fin dall’inizio, nel frattempo le assicurazioni minimo che vada pretendono per ogni veicolo quasi 1000 euro per polizza annuale, e dulcis in fondo… io non sono arrabbiato per il fatto che il risultato economico tolte le mie spese, la moto sottovalutata al minimo e percio’ persa, e’ la continua presa in giro, un modus operandi dove tutti sanno e ti dicono… purtroppo e cosi.. e per finire… che vengono pagati i danni permanenti dopo anni di distanza, e non viene per nulla considerata la sofferenza subita al momento dell’incidente, a me non interessa che mi paghino 4 costole rimarginate, ma la rottura delle stesse, non che mi diano i soldi per una mega moto nuova, ma che mi paghino quella vecchia che vecchia non era accessori compresi, che valuti il disagio subito, non che ora riesco a lavorare senza problemi dovuti all’incidente .. per cui nulla di grave e’ accaduto. Per cui.. non venitemi a parlare di tutele, anche in questo campo ci sono i furbi cittadini che ci marciano ( e altri che pagano x questi ultimi) e delle lobby assicurative che sanno fare molto bene il loro giochetto al ribasso e portandolo avanti il piu’ possibile. Chi se ne frega dei soldi ? sono schifato dal sistema che include tutti i cosidetti dottori, e professionisti del settore. E anche in questo caso il cittadino se la prende in quel posto, e ringrazi che non ci e’ rimasto secco ! Scusate la lungaggine ma sono molto deluso e adirato pur se alla fine prendero’ qualcosa che a questo punto e puramente simbolico, l’essere presi in giro non ha prezzo !

  43. tutela legale uca trova mille cavilli per non pagare…….
    sconsiglio vivamente

  44. Stefania says:

    Caro Avvocato,
    a chi debbo rivolgermi se la Compagnia che mi fornisce tutela legale si rifiuta, a mio avviso immotivatamente, di coprire le spese di un sinistro. Intendo dire, c’è un qualche organismo cui sia possibile e/o ci si debba rivolgere per un tentativo di conciliazione, prima di adire le (lunghissime) vie legali?
    Grazie… Stefania

  45. chiedo scusa, a me hanno proposto questa polizza fondiaria-sai, per caso sapete se offre una buona copertura?
    grazie in anticipo!
    alex sabba
    http://catalogo.gruppofondiariasai.it/wps/wcm/con

  46. Non la conosco, però ricordo che anni fa un mio cliente, che aveva una copertura di tutela giudiziaria con SAI, si è vista negata la copertura in una vicenda in cui, invece, a mio giudizio la copertura avrebbe dovuto essere accordata.

    Io guardarei quanto costa e se non costa molto meno di UCA o ARAG andrei con quelle specializzate, che si va sempre più sul sicuro.

  47. giancarlo says:

    Ho stipulato un'assicurazione tutela giudiziaria a Bologna stipulata per tutelarmi su un immobile commerciale, mi hanno proposto Vita privata formula base, si è verificato una mancanza contrattuale (marzo 2010) e la compagnia mi ha detto dopo 5 mesi(1 ottobre) che non ero coperto.
    Ho dovuto spedire fax e fare decine di telefonate a Bologna e Milano ma niente solo oggi la risposta, a marzo avevo chiesto se potevo procedere con un avvocato, all'inizio mi hanno detto di sì poi quando ho chiesto che volevo una risposta scritta mi hanno detto che dovevo aspettare la risposta dalla direzione ….e oggi la risposta, se avessi preso un'avvocato me lo sarei dovuto pagare io … e me ne avevano già indicato uno …..

  48. te la raccomando la Fondiaria ……………….

  49. Non so cosa dirti, bisognerebbe vedere nel dettaglio il tuo caso e, soprattutto, conoscere anche la Compagnia che ti ha erogato questa formula di copertura: come in tutte le cose e i settori dell'economia, ci sono compagnie che erogano forme di copertura che purtroppo non sono degne di questo nome, per questo io mi limito sempre a consigliare le solite tre, che fanno solo tutela giudiziaria e non anche altri rami.


    cordialmente,

    tiziano solignani, da iMac /tiziano-solignani/

    ~ il mio libro: /libri/guida-alla-separazione-e-al-divorzio/

  50. Vincenzo says:

    Buongiorno Avv.,
    vorrei stipulare una polizza Arag “Famiglia protetta”.
    Mi scusi per la domanda ma Lei sarebbe disponibile come legale rappresentante in casi di contenzioso?
    Ci sono limiti di territorialità per l’avvocato che segue eventuali cause?
    La ringrazio

  51. Sì certo ovvio.
    No, non ci sono limiti.

  52. scusate se mi intrometto, ho letto che non ci sono limiti di territorialità per eventuali cause. Ma nel caso in cui si finisca in tribunale davanti ali giudice lei può essere presente in aula in qualsiasi parte d’Italia si svolga la causa, e il tutto gratuitamente per chi ha stipulato la polizza?

  53. Sì certo, bisogna chiedere alla compagnia la conferma della copertura, dopodiché l’avvocato lavora e fa quello che è necessario fare e i suoi compensi saranno saldati dalla compagnia. Naturalmente bisogna considerare anche il massimale previsto, ma quello non è mai stato un problema nei casi da me seguiti.

  54. Buonasera.Innanzitutto mi complimento con questo blog, perché libero e non pilotato come altri. E’ da circa un paio di mesi che mi informo sulle polizze di tutela, che oramai considero fondamentali. Mi hanno proposto una DAS, ma sono interessato ad una UCA PRIMA TUTELA FAMIGLIA. Diciamo che UCA mi da più fiducia a pelle e la polizza PRIMA TUTELA FAMIGLIA è un buon prodotto tra le mie esigenze e il prezzo. Detto ciò volevo sapere su questa polizza: 1) gli eventuali limiti che magari non ho considerato 2) se effettivamente copre le diatribe riguardanti l’abitazione principale o se ci sono dei limiti 3) come gestiscono prima di arrivare ad una “causa” le problematiche 4) se gli avvocati che ti propongono sono validi
    Buonasera

  55. Ci sono differenze trascurabili tra UCA e DAS puoi fare tranquillamente una delle due, dopo dipende da quel che ti capita in concreto, che purtroppo non si può prevedere, ma averne una è sempre di gran lunga meglio di niente. Grazie per i complimenti.

  56. Trascurabili nel senso che sono minime?
    Poi leggendo i commenti precedenti ho letto che DAS in fase stragiudiziale ti assegna l’avvocato che dice lei. Anche con UCA è così? Faccio queste domande perché per farti sottoscrivere una polizza, i broker ti assecondano e i problemi escono fuori dopo…qui ripeto c’è obiettività

  57. A me hanno sempre lasciato scegliere l’avvocato sia l’una che l’altra vero che c’è questa clausola ma di solito è inapplicata.

  58. Grazie x le risp. Un’ultima cosa: diciamo che se una delle due (DAS e UCA) ha un prezzo più basso, sono valide entrambe nel senso di serietà?

  59. Mi sembra di aver già risposto…

  60. Mi scusi se faccio tante domande, ma presi una fregatura con una polizza vita :-((
    Nel dubbio tra UCA e DAS, scopro casualmente che il mio assicuratore auto è intermediario ARAG!! Mi ha proposto FAMIGLIA PROTETTA (nucleo familiare, immobile e circolazione stradale come pedone o trasportato) massimali €10.400, costo 76€. Io stavo optando per PRIMA TUTELA FAMIGLIA di UCA per €36,50. Perché lei attualmente sconsiglia ARAG?

  61. Perché il servizio di liquidazione è troppo pignolo ed il livello di qualità del servizio si è abbassato sensibilmente rispetto agli anni precedenti, io pagherei per starne alla larga onestamente, poi vedi tu.

  62. Ok …però rispetto agli altri, ha un periodo di carenza di 24 ore, eccezion fatta x i casi elencati all’art 10 comma 2, ovvero i diritti reali: ma in parole povere cosa sono?

  63. Credo che tu non possa avere idea di quello di cui stai parlando ora nemmeno se te lo spiegassi…

  64. Io avevo sentito parlare male dell’Arag quando ancora l’avvocato ne parlava bene. Poi li avevo contattati per avere un preventivo sottopondendogli una sfilza di domande alle quali avevano risposto solo dietro sollecitazione. Il loro periodo di carenza e’ di due anni per atti di volontaria giurisdizione e di tre mesi per tutti gli altri casi (come UCA). Non so dove hai letto 24 ore.
    Io sono con la UCA ma secondo me le condizioni migliori le offre la DAS per lo stesso prezzo: la polizza e’ attiva da subito (cioe’ non c’e’ periodo di carenza se non per casi ben specifici) e il loro massimale e’ di €25.000 contro i €12.000 della UCA. La DAS include controversie che la UCA esclude, per esempio problemi con gli enti previdenziali o controversie relative a difetti di costruzione dopo l’acquisto di un immobile. I casi piu’ frequenti la UCA li esclude.

  65. Grazie per le utili informazioni Lilli.

  66. Grazie per le informazioni sulla tua esperienza Lilli. Nel tuo caso specifico, di che polizza parli (sia UCA che DAS): PRIMA TUTELA FAMIGLIA, FAMIGLIA PROTETTA ecc…e sopratutto di che prezzo!?
    Io mi scuso ancora una volta Avv. Solignani per le mie continue domande e dubbi, ma come già detto, ho preso una brutta brutta batosta con una polizza vita. Quindi sono giorni che leggo e rileggo le clausole delle varie polizze, cercando di togliermi ogni dubbio prima della sottoscrizione. Tra l’altro ho girato molte agenzie e quasi tutte quando gli parlavi di polizze legali cadevano dalle nuvole e davano informazioni parziali e deficitarie :-((
    Comunque quello delle 24 ore di Arag è scritto nella nota informativa di FAMIGLIA PROTETTA (scaricabile dal sito). Cmq da quello che sono riuscito a capire, leggendo le varie condizioni contrattuali, e chiedo conferma facendo un esempio

  67. Mi sono dimenticato l’esempio :-))

    Se io ho stipulato la polizza il 1 gennaio, ed ho un problema con Telecom o con un Agenzia di Viaggi ecc. il 28 febbraio, non posso far valere la polizza, esatto?!
    Se però il 2 gennaio, il vicino col trapano mi buca la parete, posso far intervenire la polizza, esatto!?

  68. @Danix
    L’Arag mi aveva preventivato €165 (come single in polizza) per il modulo 3 – Difesa Penale e Civile. Il massimale era €25.000.

    Con la UCA e’ operante per me “Famiglia – art.4″ – €100 (e copre due persone). Quest’anno me l’hanno aumentata di €1. Il massimale e’ sempre €12.000. La carenza e’ di 3 mesi fatta eccezione per gli atti di volontaria giurisdizione (divorzi, separazione ecc) che e’ di due anni. Per alcuni casi, quei casi imprevedibili, fortuiti la UCA e’ operativa dopo 24 ore. Per esempio se ti cade in testa il vaso dell’inquilino del piano superiore e tu ne subisci un danno, la garanzia e’ valida da subito (ovvero dopo 24ore dalla stipula della polizza).

    La Das mi aveva fatto un preventivo per “Difesa Famiglia” a €118 l’anno (per due persone) con un massimale di €25.000. La carenza con Das opera cosi:
    – 90 gg per controversie di natura contrattuale;
    – 180 gg per Difesa Seconde Case (e’ pero’ un modulo aggiuntivo che a me non interessava);
    – 180 gg per atti di volontaria giurisdizione.
    Per tutti gli altri casi e’ operativa dopo 24 ore.
    I prezzi che ho indicato sopra sono relativi ad una copertura base, se decidi di aggiungere ulteriori garanzie, devi pagare di piu’ ma ci sono sempre tante regolette e condizioni.

    Gli agenti che vendono queste polizze in genere non sono preparati in tema di tutela legale. Ne devi trovare uno che sa di che cosa sta parlando.
    Le polizze vita (es. Alleanza) sono un discorso a parte perche’ una volta che sottoscrivi il contratto lo devi portare avanti fino alla scadenza, nel senso che non conviene recedere prima. Con la tutela legale l’investimento consiste in €100 ca. l’anno, dopo decidi su se continuare oppure no. Io spero di non doverla utilizzare, la compro per avere “peace of mind”.
    PS: i diritti reali sono pegno, ipoteca, usufrutto, abitazione ecc.

  69. Dovrebbe essere così, c’è anche un post specifico nel blog sul concetto di carenza.

  70. Grazie lilli, esaurientissima in tutti gli aspetti. Grazie davvero!!!

  71. La Lilli è fortissima.

  72. Buongiorno Avvocato. Diciamo che sono quasi giunto al termine del mio percorso di scelta (tortuoso :-)) ma almeno una polizza cell’ho, come lei consiglia!!). Mi è rimasto solo un piccolissimo dubbio: quando si parla di “Legale liberamente scelto per Distretto di Corte d’Appello, s’intende, per esempio nel caso di Roma, che posso scegliere un avvocato a Tivoli o Rieti o Civitavecchia, esatto?!

  73. Dovrebbe essere così

  74. Grazie ancora!

  75. Prego…

Trackbacks

  1. [...] Il miglior rimedio preventivo, comunque, resta quello di sottoscrivere, a basso costo, una polizza di tutela legale. [...]

  2. [...] il futuro Le consiglio vivamente di munirsi di una valida polizza di tutela giudiziaria che Le copra le spese sia extragiudiziali che giudiziali in casi come questi, e, nei cai più [...]

  3. [...] La rimando pertanto alla sezione del nostro sito dedicata alla tutela legale [...]

Di la tua!